Xiaomi Mi AI Speaker presentato ufficialmente

28 luglio 20174 commenti

Xiaomi Mi AI Speaker: è stato presentato poche ore fa nell'evento che ha visto anche i lancio tra gli altri della MIUI 9.

Il tanto atteso evento del 26 Luglio è arrivato. Appuntamento ricco di succulente novità per i fan Xiaomi. Poche ore fa infatti sono stati lanciati:

Xiaomi Mi AI Speaker: cos’è?

Abbiamo visto in passato diversi speaker bluetooth presentati negli anni dalla casa cinese. Questo è diverso dagli altri, ha una peculiarità: come si evince dal nome dovrebbe essere uno speaker intelligente. Ossia come i più blasonati Google Home e Amazon Echo, sarà dotato di un assistente vocale. Potremo fargli svariate domande in merito al traffico, condizioni atmosferiche, traduzioni ecc. Implementando la tecnologia “beamforming”, con 6 microfoni omnidirezionali, sarà possibile interagire con esso riducendo al minimo le interferenze con i rumori esterni e cancellando l’eco.

Grazie alla connettività wi-fi e bluetooth, potremo connetterci con i nostri dispositivi mobili e non ad esso. Questo ci permetterà di riprodurre i nostri contenuti multimediali, ma anche contenuti online, come: musica, audiolibri, web radio ecc. Avendo una casa smart avremo ad esempio la possibilità di controllare gli elettrodomestici, prese e lampadine intelligenti o l’allarme tramite comandi vocali. Ammesso che tutti i dispositivi siano connessi in un ecosistema.

La scocca dovrebbe essere realizzata completamente in metallo. Sulla parte superiore trovano spazio i diversi pulsanti disposti in maniera circolare: play/pause, comandi per riprodurre il brano seguente/precedente, il comando per disattivare i microfoni e un comando denominato CH, non meglio definito.

Il prezzo dello Xiaomi Mi AI Speaker è molto contenuto di 299 yuan ossia circa 38 € al cambio attuale.

Come già visto per Google Home e Amazon Echo, questo tipo di prodotti non riescono ad arrivare subito su tutti i mercati. Lo sviluppo di un assistente vocale efficiente, per ogni lingua, è un lavoro lungo e problematico. Queste due grandi aziende hanno già trovato difficoltà in questo campo. Sarà lo stesso per Xiaomi? Riuscirà a produrne una versione internazionale almeno in inglese? Oppure resterà un progetto strettamente rivolto al mercato asiatico?

Loading...
  • Federico Bassan

    xiaomi, premetto che sono quasi un Mifan, e forse proprio per questo infastidito, dicevo, xiaomi non si preoccupa nemmeno di tradurre completamente la mihome in inglese, figuriamoci gestire una ia in lingue diverse da quelle asiatiche

    • olè

      comunque la cosa più importante sarà sapere come suona questo speaker, se suona bene per 40€ è un affare poi dei comandi stica…

      • Federico Bassan

        certo ma casse wifi o bluetooth ce ne son tante, ma di questo tipo con la gestione della domotica è un’altra cosa.
        io per la gestione degli apparecchi elettrici uso le periferiche SONOFF, e la app è compatibile con google e amazon

        • olè

          sì certo, visto però che in genereil rapportoqualità prezzo di xiaomi è interessante se questa cassa suona anche bene, si può pensare di prenderla, per 40€ non è affatto male.