4 app per… ascoltare la musica in streaming

28 gennaio 201116 commenti

Con la diffusione di connessioni a internet UMTS e tariffe flat, è naturale la diffusione di servizi per ascoltare la musica in streaming sul telefono Android. Mi appresto a recensire brevemente i principali programmi - gratuiti ed a pagamento - disponibili per questo scopo.

Grooveshark

Grooveshark è forse la miglior applicazione a questo scopo per Android. Conoscerete senza dubbio il servizio di grooveshark su pc, e forse non sapete che è possibile utilizzarlo dal telefono android tramite un’app ufficiale.

L’applicazione funziona molto bene, qualche bug ma poca roba. Le canzoni su connessione UMTS vengono caricate quasi istantaneamente e in pochi secondi saranno già caricate completamente in memoria (in questo modo non si interromperanno in caso di momentanee perdite di connessione). Il traffico dati non è esagerato, un paio di MB a canzone.

Unico “problema”, tutta questa bella roba non è gratuita. L’app si scarica gratis, ma per usarla bisognerà creare un account. Creandolo avremo un periodo di prova gratuita, dopodiché dovremo pagare ben 3 euro a mese. Una cifra non indifferente, tuttavia vi consiglio quantomeno di provare la versione gratuita.

Ximonic:

Ximonic è una valida alternativa a Grooveshark. Per prima cosa, non è necessario pagare alcun abbonamento.  Esistono due versioni, una gratuita, e una a pagamento. La prima conterrà un banner pubblicitario leggermente invasivo.

Scaricata l’applicazione, non sarà necessario pagare nulla. Quest’applicazione funziona in modo diverso da Grooveshark: mentre la prima ha un database di canzoni, questa si limiterà a fare da “ricerca” dei file richiesti su vari server, per poi permetterci di ascoltare in streaming la canzone. Lo streaming funziona normalmente bene, e sia come velocità, sia come  qualità audio, sia come traffico dati, è uguale a grooveshark. I problemi però sono vari: in primis, potremo cercare solo una band o un cantante, non una canzone specifica, per poi trovare un elenco di album, dai quali potremo selezionare una canzone. La ricerca non è troppo veloce e non sempre da buoni risultati: infatti mentre per alcuni gruppi si trovano praticamente tutti gli album, per altri solo alcuni o nessuno. Questo vale anche per band famose. Giusto per fare un esempio, non mi trova nessun album degli ACDC. Oltre a questo dobbiamo tenere conto di qualche bug o blocco qua e là. In generale comunque l’usabilità è accettabile, e si tratta di un’app che val la pena di scaricare.

Tinyshark:

Tinyshark è un’altra app gratuita per ascoltare la musica in streaming.

In questo caso l’applicazione si presenta come un client grooveshark: in pratica prenderà le canzoni dal suo database.

In generale sembra funzionare bene, con una GUI assolutamente spartana e nessuna funzione particolare: potremo cercare un gruppo od una canzone, questa verrà aggiunta alla nostra playlist, da cui potremo ascoltarla.

Bug gravi non ne ho riscontrati. Ci sono però due difetti evidenti: primo, non trova molte canzoni. Anzi, ne trova molte poche. Secondo, come scritto chiaramente nella descrizione sul market, tenendo la musica in background, questa soffrirà di un certo lag. In ogni caso dato che funziona bene per il resto potrebbe essere utile.

Ubuntu One Streaming:

Era da tempo che mi chiedevo: perché non esiste un servizio che mi consenta di uplodare i miei Mp3 personali su un server, e di ascoltarli ovunque voglia, da qualsiasi pc, telefono, tablet… beh ora questo servizio esiste: se siete utenti linux conoscerete certamente Ubuntu One, un servizio cloud offerto agli utenti di Ubuntu. E’ ora disponibile una beta che permette di  ascoltare sul telefono android i propri Mp3 caricati sul database Ubuntu One.

L’app supporta Mp3 e l’utente avrà 2 gb di spazio dpsponibile. Preciso che questa applicazione supporta qualunque Mp3 e non solo quelli scaricati dall’ubuntu one store.

Unico problemino, nemmeno quest’app è gratuita: dovremo, proprio come con grooveshark, pagare un abbonamento.

Loading...
  • Ahi ahi, manca alast.fm player ;)

  • Luca

    Con mSpot puoi caricare fino a 2 gb gratuitamente e ascoltarli in streaming, con opzione cache regolabile

    • Metallaro

      Sembra interessante ma nonvoo trovo su desire z

      • Luca

        Strano.. col Nexus one va da dio.. http://www.mspot.com/music/learn_mobile

        • Metallaro

          Sono riuscito a scaricarlo con un barcode, dato che sul market non lo trovavo. Ora lo provo, sembra il più interessante!

  • Luca

    E con ximonic puoi anche cercare una canzone specifica..

    • Metallaro

      Solo dopo aver cercato ed aperto l’album. Non è di grande utilità

  • Metallaro

    Grazie a chi segnala altre app, le proveró e recensiró anche quelle. Ce ne sono molte ed è facile trascurarne.

  • Gino

    Consiglio Jango…davvero ottima…

    • Luca

      La sto provando e sembra veramente ottima! Ma è totalmente free?

  • Filippo

    Ma Pandora non lo conoscete? Io mi trovo da dio..

    • Luca

      Si, ma non l’ho mai trovato sul market..

  • Anonimo

    Anche MeCanto non è male!!!

  • Luca

    Se mettiamo anche le radio allora consiglio TuneIn, ottimo per ascoltare tutte le radio del pianeta con buona qualità

  • Matte00

    per trovare album con Ximonic degli AC/DC devi scriverlo con la barra :) .

  • Pingback: [Recensione]Dood’s Music Streamer, per ascoltare musica in streaming gratis – Androidiani | Androidiani.com()