Android M e il controllo preciso delle autorizzazioni delle app: ecco alcuni dettagli

28 Maggio 201519 commenti

Alcune settimane fa abbiamo parlato di una possibile, sostanziale modifica alla gestione delle autorizzazioni richieste dalle app in arrivo. In particolare, Google avrebbe intenzione di permettere all'utente di controllare in maniera precisa le autorizzazioni: a poche ore dal Google I/O (seguitelo in streaming, ovviamente su Androidiani) ecco come la novità dovrebbe essere implementata e introdotta con Android M.

Il punto di partenza, come abbiamo detto, resta quello di evitare che l’utente sia costretto ad accettare tutte le autorizzazioni richieste da una determinata app, pena l’impossibilità di fruirne.

L’idea di Google sarebbe quella di separare installazione e richiesta di autorizzazioni: l’utente sarebbe quindi in grado di installare l’applicazione e successivamente gestire le autorizzazioni richieste.

Tale gestione avverrà in due contesti: il primo, ovviamente, sarà nell’app stessa. All’avvio o persino durante l’utilizzo dell’app, una serie di dialog-box chiederà all’utente di concedere il permesso ad utilizzare contatti, fotocamera e via dicendo.

L’utente avrà la possibilità di declinare una o più richieste, e qui la palla tornerebbe in mano agli sviluppatori, che dovrebbero rendere l’app utilizzabile in modo limitato in caso di mancato accesso a date funzionalità.

Sarà inoltre possibile gestire le autorizzazioni anche tramite menu Impostazioni: per ogni app sarà elencata una serie di autorizzazioni, tutte revocabili tramite appositi toggle.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com