Anti Theft Photo: scopri chi utilizza il tuo smartphone

21 Gennaio 201428 commenti

Ancora una volta dall'Italia arriva Anti Theft Photo, l'applicazione che consente di individuare se un malintenzionato o, più semplicemente, un non autorizzato sta utilizzando il nostro dispositivo Android.

Come funziona?

Attivando il servizio di sicurezza dalla schermata principale delle impostazioni è possibile far scattare al telefono una foto dalla fotocamera frontale ogni volta che lo schermo viene acceso. In questo modo sarà possibile controllare, direttamente dal proprio account Google Drive, chi è che ha utilizzato il telefono senza averne il consenso, oppure avere una foto di chi ha ritrovato il tuo telefono smarrito.

L’applicazione effettua un oscuramento dello schermo ad ogni scatto per poi caricarlo sul Cloud in pochissimi secondi in modo “silenzoso”. Per controllare le foto è sufficiente accedere al proprio account Google da un qualsiasi dispositivo e cercare la cartella Antitheft Photo (Antifurto) all’interno di Google Drive. E’ inoltre possibile decidere di eliminare automaticamente le foto più vecchie da Drive per evitare di accumularne troppe essendo lo spazio ridotto (si parla di 25 GB gratuiti tra Gmail, Google+ ecc).

Per esempio: supponiamo che Iron Man vi rubi il telefono su cui avete preventivamente installato Anti Theft Photo; al momento della prima accensione del display, l’immagine si oscurerà per circa un secondo, verrà scattata una fotografia che verrà caricata istantaneamente (senza che il malintenzionato lo scopra) su Google Drive. Il risultato, nel nostro caso, sarà simile a questo:

Schermata 2014-01-20 alle 22.35.14

Purtroppo non c’è geolocalizzazione sullo scatto, si spera però che sia attivata la gestione remota del dispositivo in modo da poterlo ritrovare in caso di perdita. E’ anche vero che se un perfetto sconosciuto trova il telefono, avere la foto è relativamente utile. Possiamo però sapere se, quando lasciamo il telefono in casa o da qualche parte, qualcuno si diverte a spiare i nostri messaggi.

Attenzione però, se il display del vostro dispositivo si accende da solo in caso di ricezione di un SMS, l’applicazione scatterà una fotografia. Magari sarebbe utile impostare un tempo minimo di schermo acceso prima di scattare una foto. Altro aspetto negativo è l’icona che rimane (almeno per Android 4.2, 4.3 e 4.4 dove abbiamo provato) fissa nella barra delle notifiche.

Screenshot_2014-01-20-22-42-41 Screenshot_2014-01-20-22-32-13

Potete scaricare la versione TRIAL (che, ricordiamo, ha un limite di 120 caricamenti al mese che di conseguenza corrispondono a 120 sblocchi del telefono se tenuta sempre attiva) dal box sottostante. All’interno delle impostazioni potrete acquistare la versione PREMIUM a 0,99€.


azienda software android

Link AppBrain | Link Google Play Store

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com