Facebook insiste sulla censura dei contenuti virali inappropriati

17 maggio 2017Un commento

Facebook è da sempre il social network per eccellenza: in virtù dell'elevato numero di iscritti che affollano la piattaforma, vengono quotidianamente ospitati migliaia di video ed immagini che, spesso, risultano al limite dell'accettabile.

Nuove assunzioni in casa Facebook

Mark Zuckerberg è pronto per accogliere nel suo staff circa 3000 nuovi addetti alla censura dei contenuti virali che violano le norme di Facebook. In un primo momento, quest’opportunità potrebbe fare gola a molti ma, con una più attenta riflessione, ci si rende conto della pressione psicologica a cui si rischia di andare incontro portando a termine un lavoro che sfocia frequentemente nel disturbo post traumatico da stress.

Facebook insiste sulla censura dei contenuti virali inappropriati (2)

Specie in seguito all’avvento delle trasmissioni live, coloro che si occupano di censura devono, di giorno in giorno, visionare materiale estremo che chiama in causa scene di violenza, bullismo, violazione della privacy, atti sessuali su minori ed altre crudeltà che il più delle volte, purtroppo, tende a diffondersi a macchia d’olio sul sito.

Un’azione di ampliamento del personale mira a tutelare non soltanto gli utenti ma, in egual modo, la stessa società che, in più occasioni, ha dovuto fronteggiare cause legali dovute ad episodi del genere. Non si esclude che, in futuro, tale iniziativa possa prendere piede anche in relazione ad un’altra piaga che affligge Facebook, vale a dire le fake news.

Loading...
  • teob

    Trasmissioni live incontrollate e poi “censurate” (o controllate) dal paranoico zuk ? Mi fa strano dirlo ma quasi meglio la Rai :-)