Google App Inventor torna come progetto open source

23 gennaio 201214 commenti

Un ex progetto di Mountain View sta per tornare in gioco grazie allo sviluppo open source. Si tratta di Google App Inventor, famoso tool online destinato alla creazione di applicazioni Android.

Reso disponibile a tutti verso la fine del 2010, il software App Inventor permetteva di realizzare un’applicazione Android pur essendo digiuni o quasi di codice, mediante un’interfaccia visiva estreamente intuitiva. Tuttavia, a causa di un successo piuttosto limitato, a fine 2011 era arrivata la decisione di Google di dismettere il  progetto, rendendolo completamente open source: una buona occasione, dunque, per chiunque avesse buone idee su come perfezionare il software.

E non c’è voluto molto perchè qualcuno si interessasse al progetto. In questo caso il nome è davvero rilevante, visto che a far risorgere App Inventor dalle proprie ceneri ci ha pensato addirittura il MIT (Massachussets Institute of Technology). Al di là dell’uso didattico che una delle più famose università al Mondo conta di farne, gli obiettivi futuri sembrano piuttosto chiari:  pochi giorni fa Google e MIT hanno rilasciato il codice sorgente di App Inventor, nell’ambito di un progetto trimestrale che punta a creare un server App Inventor pronto all’uso da parte del pubblico.

MIT si è anche impegnato a distribuire la documentazione e ad accettare contributi al codice provenienti dall’esterno. A questo indirizzo è disponibile una prima repository, ovviamente modificabile a piacimento in ottemperanza alla regolamentazione del software open source.

Loading...
  • Anonimo

    Si sa già per quando potrà essere disponibile al pubblico?

    • Carota

      Ma è già disponibile! Io l’ho usato e ci ho giocato per un po’ di tempo! Il problema è che non puoi pubblicare le app sul market e quindi diventa quasi inutile a meno che non lo usi per scopo personale e per divertimento, interessante e l’integrazione con il lego mindstorm che praticamente permette di comandare ho programmare appunto il robottino lego. Quindi nel complesso, ad oggi, app inventor può essere un gran bel gioco!

      • Carota

        Se ci sono errori e’ colpa del riconoscimento vocale!

  • glonciavir

    …Qualche università Italiana potrebbe fare una partnership con google… e dare 1 svolta di qualità!

    • Margalus

      Magari..ma “italiana” e “qualsiasiprogettofico” non stanno bene insieme

      • glonciavir

        ehehe …come darti torto!!

        • Marco83

          fuck me yes

    • Twitto e Retwitto

      se un università italiana dovesse mai riuscire a fare ( anche solo
      pensare ) una mossa del genere si vedrebbe come far crollare un progetto
      google in un attimo. Vi immagino Gmail realizzato e fornito dall’italia
      al mondo?

      un film che narra della fine del mondo facendo riferimenti ad olocausto
      ed alle peggiori sciagure dell’umanità sarebbe meno dannoso di ciò che
      accadrebbe qui da noi.

      E’ triste dirlo ma non ved progetti di eccellenza italiani.. guardate il
      nostro portale Italia.it che al solo pensiero di quanto è costato
      avrebbe fatto meglio un web designer alle prime armi ed avrebbe pagato
      lui pur di farsi pubblicità per il progetto.

      polemic mode OFF 

      • Anonimo

        evidentemente siete tutte persone che all’università non hanno mai messo piede ( e probabilmente neanche ad un liceo). Simili sciocchezze sono tipiche dell’esterofilia indotta dal marketing dell’utlimo telefonino, sui cervelli più deboli (direi assenti).
        Solo per cronaca alla UCLA c’è stato un torneo internazionale di server hacking aperto a tutte le università del mondo… hanno vinto 5 ingegneri della cattolica di Milano (contro squadre standard di 10 ingegneri), presenti perchè il professore ha trovato i fondi…
        la regola è sempre la stessa, se non si conosce la realtà… il silenzio è d’oro…

        • Neroner

          collaboro con università italiane, grandi cervelli sia al poli di torino che a milano, dei veri geni studiano e portano avanti cose che vedremo tra qualche anno, logicamente non in italia ne seguite da professori italiani o università italiane, chi può di questi geni scappa via dall’italia come se fosse appestata

  • Mauriz

    figata! videoprova dello smartwatch  sony ericson liveview: http://technologyflame.com/videoprova-smartwatch-sony-ericsson-liveview/

  • //.Axl | W4r10ck

    Era ora!

  • Pingback: App Inventor, MIT rilascia la prima beta pubblica – Androidiani | Androidiani.com()

  • Alessandrotischer

    come si creano le app? non ho ancora capito… qualcuno mi può fare una lista completa? grazie