Google App Inventor torna come progetto open source

23 Gennaio 201214 commenti

Un ex progetto di Mountain View sta per tornare in gioco grazie allo sviluppo open source. Si tratta di Google App Inventor, famoso tool online destinato alla creazione di applicazioni Android.

Reso disponibile a tutti verso la fine del 2010, il software App Inventor permetteva di realizzare un’applicazione Android pur essendo digiuni o quasi di codice, mediante un’interfaccia visiva estreamente intuitiva. Tuttavia, a causa di un successo piuttosto limitato, a fine 2011 era arrivata la decisione di Google di dismettere il  progetto, rendendolo completamente open source: una buona occasione, dunque, per chiunque avesse buone idee su come perfezionare il software.

E non c’è voluto molto perchè qualcuno si interessasse al progetto. In questo caso il nome è davvero rilevante, visto che a far risorgere App Inventor dalle proprie ceneri ci ha pensato addirittura il MIT (Massachussets Institute of Technology). Al di là dell’uso didattico che una delle più famose università al Mondo conta di farne, gli obiettivi futuri sembrano piuttosto chiari:  pochi giorni fa Google e MIT hanno rilasciato il codice sorgente di App Inventor, nell’ambito di un progetto trimestrale che punta a creare un server App Inventor pronto all’uso da parte del pubblico.

MIT si è anche impegnato a distribuire la documentazione e ad accettare contributi al codice provenienti dall’esterno. A questo indirizzo è disponibile una prima repository, ovviamente modificabile a piacimento in ottemperanza alla regolamentazione del software open source.

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com