Google Drive: disponibile un nuovo aggiornamento sul Play Store

20 febbraio 201326 commenti
Google ha rilasciato in queste ore un nuovo aggiornamento (siglato 1.1.592.10) per l'applicazione ufficiale del suo celebre servizio di cloud storage, Drive, che introduce alcune importanti novità come il supporto allo streaming video (solo per Android 3.0 o versioni superiori) e allo zoom nel viewer delle presentazioni, oltre ad un miglioramento delle prestazioni e ai consueti bug fix.


Questo è il changelog ufficiale:

  • Potenziamento delle prestazioni nell’intera applicazione
  • Supporto per lo streaming di file video a partire dalla versione Honeycomb
  • Supporto per lo zoom con le dita nel visualizzatore di presentazioni
  • Correzioni di bug e miglioramenti

A seguire trovate il consueto box con QRCode e link al Play Store per effettuare il download di questa release: Google Drive, ricordiamo, è compatibile con tutti i dispositivi Android 2.2+.


Google Drive

GRATIS
100,000,000 - 500,000,000
Link Google Play Store

  • io

    dropbox e molto meglio

  • Francesco Romano

    Drive, appartenendo a Google, ha altissime potenzialità.
    Se un domani permettesse di fare il backup su Cloud prima di un aggiornamento od una formattazione surclasserebbe in tutto e per tutto Dropbox.

  • w

    Perchè DB sarebbe migliore?

    • andrix

      xk è migliore la gestione della condivisione di cartelle al pubblico e ad amici e colleghi, inoltre c’e la continua sincronizzazione della cartella sul pc

      • http://twitter.com/LucaRomeo81 Luca Romeo

        Esattamente come drive… che ha sia la sincronizzazione della cartella su pc, che la condivisione di file e cartelle con amici…

        • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

          E’ evidente che non sono solo gli utenti Apple a non conoscere il proprio telefono ma anche molti utenti Android.

          • andrix

            drive non mi sembra un app android nativa…o sbaglio?? ;D cmq l’ho provata…e apparte il minor spazio e il fatto che rende complessa l’esportazione di file su sd, fa tt quello che fa drop… quindi, “squadra che vince non si cambia”

        • andrix

          vero, quando provai questo servizio era ancora acerbo… e probabilmente è migliorato nel tempo, ma se drop fa tt quello di cui ho bisogno (con 30GB di spazio) non vedo perchè cambiare…

      • http://twitter.com/Gazzolinho Marco Gazzola

        In drive, la gestione delle cartelle condivise è veramente PIETOSA.
        Per il resto, i due servizi si eguagliano.

    • moffolo

      Quello che a me piace di DB, è il caricamento istantaneo delle foto. Trovo comodissimo il poter fare una foto con il telefonino e trovarmela dopo pochi secondi sul computer, portatile, tablet.

      • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

        Ma è già così senza DB! Se hai un account gmail oltre a drive hai le foto caricate istantaneamente sulla sezione foto di G+ e in full size! che tra l’altro puoi raggiungere direttamente da Picasa e sono visualizzabili on the fly anche nella galleria del telefono

        • moffolo

          Non le voglio in G+… le voglio sul mio computer, li, in una cartella, dove posso aprirle, modificarle, inviarle, e chi più ne ha più ne metta.

          • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

            Ma questo è un altro discorso. Per me non ha senso averle fisicamente sul pc quando grazie al cloud sono veramente disponibili ovunque, anche sul mio piccolo hdd multimediale o sul telefono di mia moglie o sul pc di mio fratello ecc… Addirittura G+ ti offre strumenti per l’editing (anche condivisi) delle foto direttamente live senza dover scaricare nulla. Secondo me questo è un bel vantaggio oltre al fatto che se proprio la vuoi scaricare la scarichi fisicamente quando vuoi.

          • moffolo

            È per questo motivo che ho iniziato dicendo “Quello che a ME piace” ….
            A me piace così, per te non è necessario.
            Ti faccio un esempio. L’altro giorno sono andato un rilegatoria a Milano per chiedere informazioni per stampare la tesi di mia moglie (che è in Cina). Ho fatto foto alle copertine, ai colori e ad alcuni esempi. Sono arrivato davanti al computer, ho scritto un email, ritagliato sul computer delle foto e inviato un bell’email formattato con tutte le informazioni. Non ho inviato 5 link da G+ (che lei non ha, quindi non saprei nemmeno se poi può vedere le foto) e un email a parte.
            O magari anche semplicemente il fatto che a volte le foto le devo mandare per lavoro, e lo smartphone è mio personale e non è collegato al lavoro. Faccio la foto, la prendo dal computer, allego all’email di Outlook e la invio. Niente link di G+ o altro.
            Personalmente, trovo DB e il caricamento istantaneo delle foto una gran bella cosa.

          • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

            Quindi tu hai mandato fisicamente delle foto via email? perché il problema in questi casi è che la casella del ricevente non accetti allegati superiori a 5mb. Ad ogni modo se vuoi inviare foto a chi non ha G+ lo puoi fare benissimo. Puoi mandare un album intero, chi riceve l’email ottiene il link (se vuoi anche con i permessi di modifica delle foto) tramite cui può scaricare la foto (a risoluzione intera) o le foto dell’album. Se invece vuoi una cosa più pratica puoi sempre appoggiarti a Picasa che oltre a gestire la libreria di foto ti permette anche di vedere le foto caricate in G+ e mandarle via email fisicamente o il solo link senza che gli altri visualizzino il tuo profilo. Cmq vabè è anche vero che sono feature recenti di G+ che prima non c’erano

          • moffolo

            Picasa e G+ li ho utilizzati. G+ lo uso ancora un po’, Picasa l’ho disinstallato anni fa. Onestamente preferisco mandare un email con le foto direttamente nel testo, piuttosto che un email in cui devo linkare delle foto.

            Abbiamo semplicemente 2 modi di lavorare differenti.

            Non dico che non mi piaccia usare queste funzionalità che ci sono, ma preferisco avere le cose “fisicamente” sul computer, così sono accessibili anche quando internet non c’è. Se poi sono disponibili anche in cloud, ben venga.

  • http://www.facebook.com/people/Simone-Baiocco/100001235603321 Simone Baiocco

    Odio che da gdrive non puoi scaricare un file sul cellulare, spero che sia stata aggiunta la possibilità con questo aggiornamento.

    • Orsi Doc

      In realtà si può fare

      • Padre pio

        Come????

      • http://www.facebook.com/people/Simone-Baiocco/100001235603321 Simone Baiocco

        No non si puo fare, l unica cosa che puoi fare è mettere i file in modalità offline e naturalmente li trovi nella cartella di gdrive, ma criptati.

        • Orsi Doc

          Yep intendevo quello

        • Caio

          La criptazione non è obbligatoria

  • Lorenzo Fracassi

    E ancora niente client ufficiale per Linux che, a questo punto, non arriverà mai. Unica e sufficiente ragione per preferirgli DropBox.

  • Piero

    Preferisco Dropbox perchè dal PC posso creare le cartelle, eliminarle e modificarle con un più rapido copia-incolla, mentre con Drive devo muovermi nei suoi menù (anche se utlizzo entrambi).
    Ma la cosa che non mi convince ancora di Drive è la privacy!

    In merito a quest’ultima cosa ho grosse perplessità.

  • Pingback: Google Drive: disponibile un nuovo aggiornamento sul Play Store | FunkySheep il Web Donna()

  • Pingback: Google Drive: disponibile un nuovo aggiornamento sul Play Store()