Play Store: il sistema di controllo è davvero così efficiente?

11 ottobre 20175 commenti

Play Store, almeno secondo le intenzioni di Google, dovrebbe essere sinonimo di qualità ed affidabilità per i mesi a venire. Tuttavia, manca ancora qualche dettaglio prima che l'obiettivo possa concretizzarsi a dovere.

Il Google Play Store ‘non si accorge’ di alcune applicazioni sospette

Nelle scorse ore, diversi utenti hanno segnalato su Reddit la presenza di applicazioni contraffatte che cercavano di attirare il pubblico facendo leva su nomi piuttosto conosciuti nel settore. Ad esempio, potremmo tirare in ballo Avast Internet Securityimo lite free calls and text, per poi finire con Waze Plus – Free GPS Maps Traffic Navigation.

Leggi anche Lo store di Google punterà tutto sulla qualità

L’account in questione è stato registrato col nome di DevTech Inc. Al suo attivo ben sei applicazioni che però, fortunatamente, non hanno riscosso molto successo in termini di download. Per adesso, sembra che Google abbia rimosso sia le applicazioni che l’account coinvolto ma, in generale, sorprende che ce ne sia stata anche solo la pubblicazione iniziale.

Leggi anche iOS ha molti più malware rispetto ad Android

A chi di voi è capitato di scaricare una delle suddette applicazioni dal Google Play Store?

Loading...
  • EVA01

    Da altre parti dicono che non é affidabile.🤔🤔🤔

    • Phill

      Heisenberg, in Fisica, lo chiamò “principio di indeterminazione”…la saggezza popolare recita “botte piena o moglie ubriaca” ma il nocciolo del discorso non cambia…

      Avere un OS “open source” significa democrazia informatica e possibilità di sviluppo per tutti…ma implica includere più vulnerabilità intrinseche del sistema…
      Da altre parti hanno un OS “blindato” che è giocoforza più sicuro perché TUTTO viene vagliato, ma obbliga a rimanere vincolati…persino all’hardware

      E come sempre il dilemma e capire cosa pesa di più per noi sui piatti della bilancia…libertà o sicurezza?

      • teob

        Beh no qui c entra poco o niente l os Free…qui c è un azienda che ha uno store su cui non fa abbastanza controlli prima che gli sviluppatori pubblichino app…. E ricordiamoci che l azienda con questo store ci fa miliardi di dollari a trimestre.
        Che poi android sia Free e pieno zeppo di bug sfruttabili è un altro discorso ..ma lo store non può essere una latrina di app infette dai

  • Frank

    A me è successo un paio di anni fa…ora riderete, lo so, ma ve lo voglio raccontare. All’epoca scaricai una “innocua” app per leggere il rosario e le letture domenicali…ebbene…non solo quella app sparava pubblicita come se non ci fosse un domani. Ma mi abbono automaticamente ad un servizio SMS che mi invia SMS ogni santo giorno con le classifiche delle canzoni piu gettonate alla modica cifra di 5 euri a settimana…Inutile dire che bestemmiai come l’anticristo la vigilia della fine del mondo…Dovetti telefonare alla Tre per risalire a cosa diamine era successo…Il problema non è il controllo ma il mare di app che ci sono. Sono tantissime ed è normale che qualcuna malevola passi attraverso la rete dei controlli. …Pero insomma, alla fine dei giochi Google non ci fa una bella figura.

  • The Mind

    Parliamo dei “gemelli cattivi” di whatsapp?…