I nuovi termini di Instagram permettono di consultare le nostre immagini per sempre [UPDATE]

19 Dicembre 201222 commenti

Di ciò che leggerete purtroppo non possiamo dare la colpa al celebre social network Facebook, poichè, essendo un'azienda pubblica,ha l'obbligo di poter dare la possibilità ad i suoi azionisti di far molti soldi. Non parliamo degli annunci tanto chiacchierati nei scorsi giorni ma di qualcosa che potrebbe anche riguardare Instagram, il celebre social fotografico. I nuovi Terms of Service di quest'ultimo concedono a Facebook o agli azionisti di poter utilizzare nostri elementi per i propri profitti.

Le nostre fotografie potranno essere utilizzate senza ripercussioni da qualsiasi azienda o organizzazione collegata a Facebook in modo tale da poter essere utilizzate per pubblicità e per produrre profitto. Una concessione di licenza senza bisogno di permessi.

Gli unici che non riceveranno niente da ciò ovviamente saremo noi, gli utenti. Ma per evitare ciò basterà cancellare il proprio account Instagram entro il 16 Gennaio, termine dal quale entreranno in vigore i nuovi termini di servizio.

Per salvare le vostre fotografie su Instagram potrete utilizzare Instaport, il quale salverà i vostri file in un unico ZIP. Instagram non è indispensabile e sul Play Store potrete trovare tante altre applicazioni, per esempio Flickr.

Il termine “licenza limitata” è stato sostituito da “trasferibili” e “sub-licenza“, permettendo così a Facebook di cedere in licenza le foto degli utenti qualsiasi società o organizzazione. Insomma gli utenti Instragram arrabbiati non potranno nemmeno agire in class-action in caso di fotografie prelevate senza permessi.

Voi cosa farete adesso? Certamente potrete utilizzare altri servizi di foto-sharing, quale utilizzerete?

 

[UPDATE]

Osservando le interpretazioni dei nuovi termini di servizio Instagram ha voluto chiarire la propria posizione, rassicurando tutti gli utenti con un intervento sul proprio blog ufficiale:

“Instagram users own their content and Instagram does not claim any ownership rights over your photos. Nothing about this has changed. We respect that there are creative artists and hobbyists alike that pour their heart into creating beautiful photos, and we respect that your photos are your photos. Period.”

“Our intention in updating the terms was to communicate that we’d like to experiment with innovative advertising that feels appropriate on Instagram. Instead it was interpreted by many that we were going to sell your photos to others without any compensation. This is not true and it is our mistake that this language is confusing. To be clear: it is not our intention to sell your photos. We are working on updated language in the terms to make sure this is clear.”

“Nothing has changed about the control you have over who can see your photos. If you set your photos to private, Instagram only shares your photos with the people you’ve approved to follow you. We hope that this simple control makes it easy for everyone to decide what level of privacy makes sense.”

 

Kevin Systrom, co-founder and CEO, Instagram”

Adesso è tutto molto diverso.

 

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com