iCoyote Per Correre Senza Prendere Le Multe?

1 marzo 201234 commenti
Percorrere chilometri ogni giorno con la propria autovettura può essere sia un dovere che un piacere, però l'importante è seguire le indicazioni stradali per limitare al minimo i rischi che si possono trovare lungo il tragitto. A tal proposito ci tornerà utile avere installato nel nostro smartphone l'applicazione iCoyote.

Dal 23 febbraio iCoyote è giunta alla versione 4.5 e grazie a una promozione che dovrebbe durare circa 2 mesi  è scaricabile gratuitamente dal market ufficiale Android .

Per il funzionamento sarà necessario che abbiate un piano dati attivo sul vostro dispositivo, poiché l’applicazione per individuare gli autovelox deve interrogare il proprio database online che si aggiorna ad ogni nuova segnalazione. Si avete capito bene, ogni nuova segnalazione, perché l’applicazione si basa sulle segnalazioni degli utenti che la utilizzano, ed è grazie alla community che riesce a migliorare le sue prestazioni.
In parole povere più sono gli utilizzatori attivi ( che mandano le segnalazioni) maggiore sarà il godimento per l’intera comunità di utilizzatori.

l’Applicazione si occupa di segnalare al guidatore i seguenti eventi:

  • Autovelox fissi
  • Autovelox tutor
  •  Telecamere al semaforo
  • Autovelox mobili
  • Zone a rischio (in base alla frequenza delle segnalazioni)
  • Incidenti
  • Traffico
  • Esploratori (utenti che hanno percorso la tua stessa strada nella mezz’ora precedente)

Quando il sistema nota che uno dei precedenti eventi si trova nel tragitto percorso da guidatore lo avverte con almeno 50 metri di anticipo con l’emissione di un segnale acustico interrompibile con un tap.

La schermata di avviso autovelox mostra:

  • il limite di velocità nel tratto percorso in prossimità di un autovelox
  • il tipo di autovelox: fisso, tutor, mobile o zona a rischio
  • la distanza dall’autovelox
  •  l’ora dell’ultima conferma in caso di autovelox mobile
  • la frequenza di segnalazione in caso di zona a rischio

Tornando invece al titolo del articolo, il mio vuole essere una provocazione scherzosa ricollegabile al nome dell’applicazione che ricorda un famoso cartone animato dove l’attore e l’antagonista erano spesso impegnati in corse dal esito incerto, non volgio cioè incentivarvi a scaricare questa applicazione per poter correre in libertà con la vostra auto.
Ricordatevi sempre cosa dice Nico Cereghini ”Casco ben allacciato Sempre!” e se in auto non vi va di portare fisicamente il casco, utilizzatelo come una metafora sulla coscienza del guidatore, una cosa del tipo ” la testa sulle spalle”.


azienda software android

Link AppBrain | Link Google Play Store

  • Andrea

    Sì, interessante, in teoria…
    Domanda: perché l’applicazione chiede i permessi “Servizi che prevedono un costo”, ovvero dovrei consentirle di poter effettuare chiamate telefoniche.
    Tipico delle applicazioni “phone home” che chiamano numeri a pagamento ad alto costo e quando ce ne si accorge è troppo tardi.
    Sempre in tempo ad essere smentito, ma nel frattempo preferisco usare il solo buon senso per evitare le multe per strada.

    • leo

      forse parla della connesione 3g…

    • baloonaloon

      Quelli come te che sono sempre all’erta nel leggere i permessi richiesti dalle app sono anche nella vita di tutti i giorni persone noiose e stupide prede preferite dai truffatori
      mi fai pena perché sò quanto sei picio e vuoto continua a vivere nel terrore che qualche app ti rubi i tuoi inutili dati
      Picio

      • Andrea

        Ascolta fenomeno, sono uno sviluppatore Android professionale, quindi non farti premure inutili nei miei confronti… Se avessi letto il mio post con un po’ di attenzione prima di esternare inutilmente, e magari con un po’ di cognizione di causa, avresti capito che sto parlando dei permessi relativi all’effettuazione di chiamate telefoniche, non alla generazione di traffico di rete che è un permesso a se stante (pure richiesto da questa app e ovviamente sensato data la sua natura).

        La risposta di marcin è assolutamente sensata, grazie. E grazie anche a chi avendo esperienza dell’app ne consiglia l’uso.

        Un commento finale sui software che gestiscono i forum. Ma perché oltre a “Mi piace” non aggiungono la funzione “Non c’entra un cazzo”, con l’effetto che se lo cliccano in tre o quattro il post rimane collassato oppure finisce in fondo alla pagina? Così i fenomeni come questo sopra possono blaterare senza dare troppo fastidio a chi invece contribuisce in modo utile e intelligente.

        • Mario

          Scusa l’ignoranza, ma un conto è usare la rete, un conto è fare chiamate o no? Mi puoi aiutare a capire. Grazie

          • Andrea

            Esattamente! Un’app ha una serie di permessi associati che devono essere dichiarati dallo sviluppatore e approvati dall’utente, che viene informato all’atto dell’installazione.
            Per un’app come questa è lecito aspettarsi che richieda permessi di utilizzo della rete (traffico dati), ma sono sorpreso del fatto che richieda anche permessi di utilizzo del telefono per fare chiamate.
            Poi che lo faccia o meno è un altro discorso, intanto ha chiesto autorizzazione e chi la installa glielo concede (forse inconsapevolmente).
            Niente di male se l’app è priva di tranelli ma non sarebbe la prima app gratuita dallo scopo estremamente utile che guadagnati migliaia di utenti un bel giorno fa scattare il “piano B” fatto di chiamate indesiderate a numeri a pagamento, con effetto lucrativo ben immaginabile…
            Non è dietrologia, basta leggere le news…
            Da cui la mia domanda al forum sul perché richieda questo permesso dato che non mi pare motivato.

      • StriderWhite

        Tu invece sei il tipo che si fa sempre fregare a sua insaputa! :D

    • http://mrc.myopenid.com/ marcin

       Probabilmente c’è una funzione S.O.S. che permette di chiamare un numero predefinito…

  • Ilbarx

    Andrea, le applicazioni che prevedono un costo sono, in questo caso, le connessioni dati al server Coyote.

    Fidati, l’ho installata poco dopo Natale perchè ho regalati il Coyote a mio papà e volevo provarla.

    È utilissima e non fa nessun tipo di scherzo.

    Le autorizzazioni non sono altro che conferme che dai in massa, incluse nel manifest dell’applicazione, per evitare che il tuo telefono ti chieda il permesso di collegarsi ad internet ogni volta che deve scaricare qualche dato.

    Fidati, sul serio, è una buonissima applicazione.

    Marco

  • Xander088

    Certo mi avvisa 50 metri prima di un autovelox -.- li vedo 100 200 metri prima a occhio nudo! A 50 metri ti sei giá preso la multa, a quella distanza non farebbe altro ke notificarmi di dovermi preparare a essere fermato o che a breve ricevo un atto giudiziario a casa

    • Ittehgnuf

      la utilizzo da quasi un anno e ti assicuro che l’applicazione avvisa a partire da 1000 mt, proseguendo con il countdown fino all’autovelox/tutor/incidente. 50 metri oltretutto non avrebbe proprio senso

  • Carlo Gas Barbieri

    Scusate l’ignoranza,ma mi pare che, a parte la frequenza delle segnalazioni, waze faccia la stessa cosa…sbaglio?

    • pippo

      Se restringi il capo all’app android si, ma pensa a tutti quelli che hanno l’apparecchio dedicato da cruscotto (la maggior parte secondo me)… la rete di iCoyote gode di tutte le segnalazioni di quegli utenti scarsamente interessati alla tecnologia, ma estremamente ferrati sulla vita in strada e autostrada! ;)

      Approfitto per dire la mia sul tirolo: ho letto l’articolo (scritto bene in italiano, quindi degno del nostro tempo), ma, nonostante io comprenda bene la provocazione, non penso sia una bella genialata (tantissime persone leggono solo il titolo con gli aggregatori di rss e , forse peggio, alcuni leggono le prime 10 righe o vedono solo le figure).

      Per quanto riguarda i permessi invece non mi piace il tono di qualcuno che critica quelli più accorti… se uno si preoccupa dei permessi ha completamente ragione perchè ci sono molti sviluppatori maliziosi che “rubano” i dati sensibili degli utenti … poi ognuno sa cosa farci con la propria privacy e che valore dargli ;)

      • pippo

        ops… errata corrige … ho scritto tirolo al posto di titolo… chiedo scusa :p

  • Fabrizio C.

    io uso radardroid e mi trovo molto bene fa le stesse cose mi pare, o no !?

  • Ilbarx

    Ragazzi, ma non avete mai sentito parlare del Coyote? È una figata pazzesca, e l’app è stata una grande idea.

    L’app è “nuova”, ma il dispositivo Coyote esiste da anni…

  • Belta

    se magari prima di dire c** leggi l’intero articolo, ci fai più bella figura.

  • Glucapg

    Ma che scrivete? Siete matti? È un’applicazione strepitosa! Si può scegliere la distanza alla quale il sistema inizia ad avvisarti…e puoi scegliere fino a tre km. Molte volte mi ha segnalato velox mobili facendomi risparmiare. I fissi li segnala tutti così come le telecamere ai semafori. Usatelo senza esitazioni

    • Belta

      ragazzi , cè scritto ALMENO 50 metri in anticipo, è vero che l’italiano non è matematica però..

  • Mirap

    Icoyote sull’ideos e waze sul tablet…
    Assieme sono fenimenali
    Basta dare oltre che ricevere informazioni…

  • Rederik1979

    Ma quello che dico io invece è, rispettando i limiti imposti dal codice non si viaggerebbe in modo più tranquillo e sicuro?

    • Stefano79

      si …. e se ci fosse la pace nel mondo sarebbe ancora meglio ….. ma nel mondo reale siamo tutti di fretta, poi ci sono in certe strade limiti assurdi tipo 50 su certe statali, 90 in tangenziale, neanche le auto della polizia li rispettano …. non occorre correre come matti e mettere a repentaglio la propria vita e quella del prossimo, ma superare i limiti “in sicurezza” fa parte della vita quotidiana, non faccimo gli ipocriti e i perbenisti dai … i limiti li superano tutti …. una volta mi hanno fermato in tangenziale perchè correvo a 105, mentro ero fermo mi sfrecciavano le altre auto a 100-120  … perchè essere gli sfigati che si beccano la multa … io ho già dato ….
      ottima applicazione!

    • Fergus M

      I limiti vengono imposti da funzionari che non capiscono un’accidenti! prova ne è per esempio che proprio vicino casa nel bel mezzo di un tornante c’è un cartello che indica “70 continua” e ti ci voglio a prendere quella curva a tale velocità. Qualche chilometro più avanti e nel senso opposto invece troviamo un  ”50″ e 200mt dopo un “70 continua”.
      Ci sono strade equivalenti con limiti diversi… ci sono strade di caratteristiche differenti con limiti simili.
      Manca totalmente una coerenza e quindi guidare è diventato un enorme stress. Ho preso una multa da autovelox a 64Kmh con limite a 50 ed adesso senza che ci fossero cambiamenti nella situazione viaria del tratto hanno elevato il limite a 60.
      Anni prima invece era a 70.
      Così ti fanno venire l’ulcera!!!
      Per non parlare dei morti che ‘sti ç@##° di autovelox hanno causato.
      Per esempio Via senese, Firenze direzione Galluzzo, autovelox all’altezza del cimitero inglese da 50Kmh, notte, un’auto procede, due ragazzi seguono in due in motorino, l’auto raggiunge l’immediate vicinanze dell’autovelox probabilmente a velocità neanche sostenuta tant’è che i ragazzi non ne sono distanti, il guidatore dell’auto lo vede, e d’istinto spara il piede sul freno (è così che si fa no? Quando una di quelle trappole ti sorprende…) e il motorino scarta sulla destra per evitare l’auto (scarta a destra perché lì si trovava, a destra nella propria carreggiata…) purtroppo così facendo prendono una traiettoria che li porta a schiantarsi mortalmente contro un muro.

      • StriderWhite

        Ahem, i morti non li causa l’autovelox, li causa l’alta velocità e il non rispetto della distanza minima di sicurezza (soprattutto quest’ultima regola dovrebbe essere osservata di più), perchè appunto restare attaccati al veicolo che ci precede NON è mai una buona idea, a meno di non avere riflessi sovrumani! Oh, che poi gli autovelox non servano a limitare gli incidenti ma solo a far cassa, questa è un’altra storia, ma dire che sono causa di incidenti mortali è completamente ridicolo!

  • http://mrc.myopenid.com/ marcin

    Che differenze ci sono con radardroid? mi trovo molto bene con questo ed è offline. Ovviamente il servizio non è in tempo reale e gli autovelox mobili sono da ignorare perchè son segnalate tutte le posizioni “possibili” e non reali. Per il tragitto casa-lavoro passo 32 box fissi al giorno, anche se li conosco a memoria fa sempre comodo un avvertimento…

  • boss_drum

    wow sei proprio un duro!

  • Dante

    Sei un poveraccio.

    • http://www.facebook.com/SuhelMoro Domani Smetto

       Intanto l’articolo non incita a correre e poi ci sono strade con dei limiti ASSURDI e dico ASSURDI tipo 40KM orari. Tutto può essere lecito o illecito ma basta usarle con la testa!

    • Mirkoreds

      Raga…ma cos’é tutta questa cattiveria?un corso di buone maniere obbligatorio e di galateo io lo farei in ITA. Se volete sfogarvi andate in Piazza a protestare per questo paese al baratro

  • Ginogino

    Ma dopo la segnalazione di un nuovo autovelox, dopo quanto tempo viene inserito nella banca dati, sono 3 giorni che nel tragitto casa lavoro, dove c’è un autovelox per ogni senso di marcia e li segnalo ogni volta, non mi avvisa in anticipo.

  • Jigor93

    Secondo me non centrano proprio x niente i limiti di velocità! Perché uno deve per forza fare i 70?!se vado a 10km/h in piu non uccido nessuno! Tempo fa un mio amico ha fatto un incidente ai 100 km /h perché un vecchio gli ha tagliato la strada ma se faceva i 70 non cambiava assolutamente niente perché gli è entrato in carreggiata all ultimo secondo…son ben altro le cause degli incidenti non di certo la velocità (tipo droghe,alcol e ottantenni che guidano per grazia del signore) comunque applicazione molto buona!

  • etc_init_d

    la trovo utile, perchè molte volte ho visto degli autovelox piazzati appena sotto il segnale di un limite più basso, oppure alla fine di una discesa dove è facile andare 10 km/h oltre il limite anche senza accelerare..
    in entrambi i casi se non si fa attenzione si rischia la multa, ma non siamo di certo criminali per questo.. i comuni ne approfittano per far cassa, non per pensare alla nostra sicurezza!

  • Danitkd93

     ma vattene a fanculo moralista del cazzo! tutti bravi a parla e critica dietro un pc! se l’articolo non ti interessa sei pregato di passare avanti senza cagare il cazzo agli altri siccome qui non si scrivo articoli solo x te! e smettila di dare fiato alla fogna che ti ritrovi sotto il naso xke se avessi letto tutto l’articolo ti saresti evitato sta figura di merda!

  • Dave

    Questa è una mia valutazione personale.

    Io uso da un po’ di tempo waze che android, in italia la si usa ancora molto poco ma ho esperienza in USA e sud America dove viene usato praticamente da tutti ed è molto utile. Oltre, ritengo, ad essere più avanzato come segnalazione, si interfaccia benissimo con il navigatore tradizionale. In più si possono tracciare strade nuove anche solo percorrendole o segnalandole. 
    Secondo me vale la pena di provarlo :D