La FIFA debutta sul Google Play Store con l’applicazione ufficiale

1 dicembre 20139 commenti

Da alcune ore il mondo dello sport, precisamente del calcio mondiale, debutta ufficialmente sul mercato Android tramite l’applicazione ufficiale della FIFA. L’applicazione è disponibile sul Play Store e sarà certamente uno strumento utile per poter essere sempre informati sul mondo del calcio e su tutto ciò che lo riguarda.

Ovviamente in vista dei Mondiali in Brasile del 2014 l’app FIFA presenta una sezione appositamente dedicata. Ma non finisce qui, infatti sono presenti anche i menu di ben 197 leghe calcistiche (tra le quali troviamo la nostra Serie A) per poter rimanere sempre aggiornati anche sulle notizie di tutti i principali campionati europei e mondiali.

L’applicazione offre la possibilità di consultare anche il Ranking FIFA ufficiale ma purtroppo tutto ciò non è ancora disponibile in lingua italiana, bensì solamente in:

  • Inglese
  • Francese
  • Tedesco
  • Spagnolo
  • Portoghese

L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android 2.3 e superiori e potrete reperirla tramite il seguente badge:


FIFA
FIFA
Gratuito
10.000.000-50.000.000
Link Google Play Store

 

Loading...
  • Pingback: La FIFA debutta sul Google Play Store con l’applicazione ufficiale - WikiFeed()

  • Pingback: La FIFA debutta sul Google Play Store con l’applicazione ufficiale | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Emiliano Giuseppe Pratici

    Ho smesso di seguire il calcio, fortunatamente, da oltre un anno. Trovo tuttavia scandaloso che questi signori non abbiano compreso la lingua italiana.

    • Federico

      Soprattutto perché l’Italia, almeno calcisticamente parlando, è una Nazione di primo piano.

  • Domenico

    Ma la lingua italiana?

  • Fabio M

    Boicottare, concettualmente, tutte le app che non hanno la localizzazione é cosa buona…

  • Francesco Pozzobon

    il portoghese sì e l’italiano no?
    ridicolo

    • robbrock

      che sia scandaloso che non c’è l’italiano sono daccordo. il portoghese più che altro l’hanno emsso per il Brasile dove tra l’altro si terranno i prossimi mondiali di calcio.

      • Francesco Pozzobon

        ah già…non ci avevo pensato