LibreOffice: disponibile al download la prima alpha per Android

26 aprile 201314 commenti

Una delle più famose suite di programmi per la produttività, LibreOffice, è stata più volte annunciata in arrivo sottoforma di applicazione ufficiale per il mondo Android. Dopo circa un anno di silenzio, finalmente, sono state arrivate buone notizie.

Nella giornata di oggi è stata rilasciata la prima versione alpha pubblica di LibreOffice per Android, disponibile in formato APK ed installabile su qualsiasi smartphone e tablet Android. La release, come è giusto che sia, è ancora altamente instabile e incompleta, tuttavia è un segnale che qualcosa si sta muovendo, e in breve tempo potremo finalmente scaricare l’app completa anche sui nostri dispositivi.

Nel frattempo, se non riuscite ad attendere, eccovi il link dal quale scaricare gli apk da installare. Tra i file elencati troverete anche LibreOffice Impress, il software che vi permetterà di controllare la suite installata su PC da smartphone o tablet.

Loading...
  • mrskin

    Meno male che sono state arrivate buone notizie….complimenti!

    • Viva l’itagliano

      Ahauahahaahaaah

    • sono state arrivate? O.o

    • admydomain

      Hanno arrivato buone notizie

    • Mah

      Ahahah be’, complimentoni all’autore Denis doni xS

    • mrskin

      Vi amo androidiani!

  • max

    Speriamo che ne ariveressero altre

  • Pingback: LibreOffice: disponibile al download la prima alpha per Android | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Luca

    Ma voi sapete solo criticare?
    Vi ricordo grandissimi nullafacenti che voi state dietro un computer a non fare un c***o, loro invece lavorano dalla mattina alla sera per noi e io, dovunque vada, vedo solo commenti sull’italiano…SEMPRE!!!

    • MJ

      Gli si può far notare che sarebbe buona cosa rileggere almeno una volta l’articolo prima di pubblicarlo o è un affronto così grande?

    • Zio

      La critica fine a sé stessa è inutile e fastidiosa, hai ragione. Ma vedi le cose da un altro punto di vista: se i lettori fanno notare imprecisioni e errori, spesso grossolani, è perché a loro importa che ambrosiano sia un servizio di qualità, e non un blog da elementari. Se non hai interesse verso una cosa, non ti interessa se è fatta bene o male. Quando eravamo piccoli, i nostri genitori ci corregge vano se storpiavamo le parole, e lo facevano perché ci volevano bene e tenevano molto a noi.
      Non cadere nell’ errore di pensare che gli altri non abbiano nulla da fare se non criticare: può essere che tra questi ci sia anche chi ha creato o gestisce realtà 10 volte più grosse o professionali di Androidiani, e capisce che spesso con veramente poca attenzione più, si potrebbe evitare l’aura da “doposcuola delle medie” che molti ravvisano in questo blog.

      • Zio

        Ambrosiano = Androidiani. Eheh! Appunto, come volevasi dimostrare! Meno male che io non scrivo in un blog!

    • duro e concreto

      Concordo con luca….e gongolo pensando a quanto questi perfettini dei miei cojiones possono piacere alle donne!!!! Hahah

  • Pingback: LibreOffice: disponibile al download la prima a...()