McAfee, ora protegge anche Android

28 giugno 20119 commenti
McAfee, noto produttore di software antivirus sbarca ora sui dispositivi Android offrendo McAfee Mobile Security e McAfee WaveSecure Tablet Edition. Il primo è disponibile per smartphone e tablet e offre una copertura totale combinando insieme WaveSecure, VirusScan Mobile e SiteAdvisor per Android. Il secondo permette agli utenti di rintracciare il proprio dispositivo perduto tramite geolocalizzazione e allarmi.

 

 

Nel dettaglio, il pacchetto completo McAfee Security Mobile offre al cliente:

  • Back-up e ripristino dei dati
  • Protezione contro gli abusi
  • Salvaguardia dei dati personali
  • Blocco da remoto
  • Allarme Acustico
  • Cancellazione dei dati in remoto da un dispositivo smarrito o rubato tramite il portale Web di McAfee, il portale Web mobile o tramite un messaggio SMS da un altro dispositivo riconosciuto
  • Protezione anti-malware 24/7 in tempo reale è contro virus, worm e spyware, trojan e malware che scaricano la batteria
  • Protezione da siti Web dannosi, phishing, furto di identità e frodi con carte di credito

McAfee Mobile Security è disponibile sotto forma di abbonamento annuale al prezzo di 29,99 euro presso McAfee e Android Market. McAfee WaveSecure è in abbonamento annuale al prezzo di 19.99 euro presso McAfee e Android Market.

Via


Sicurezza e antivirus - GRATIS
McAfee (Intel Security)
Gratuito
10.000.000-50.000.000
Link Google Play Store


sviluppatori android

Link AppBrain | Link Google Play Store

 

  • Anonimo

    Antivirus su smartphone… patetico. Spero che a nessuno venga la malsana idea di pagare per scaricare ste app che non fanno che rallentare il telefono.

    • Revello Giorgio

      Mi sono documentato molto sul discorso virus/android, anche
      se parlare di virus non è corretto.

      A dispetto della percentuale molto bassa di prendere un
      malware tramite applicazioni, se si ha un dispositivo performante mettere su un
      antivirus costa davvero nulla.

      Personalmente sul mio Sgs II ho installato Lookout Free e ne
      sono più che soddisfatto, leggero e controlla tutto quello che entra nel
      dispositivo senza rallentarne le prestazioni :)

    • Dangernet

      ma poi con questi software, non c’è il rischio di farli crescere i virus (come faceva AVG che li immetteva lei stessa nel PC per verificare il funzionamento dell’antivirus)?

      • Anonimo

        La maggior parte dei virus sono sviluppati dagli stessi che fanno gli antivirus. Dunque da tempo il mio modo di fare è non usare alcun antivirus. Utilizzando poi quasi sempre ubuntu non mi pongo nemmeno il problema :)
        In ogni caso, su android non c’è rischio poiché l’os è sviluppato come si deve. basta controllare i permessi delle app che installiamo, evitare ovviamente di scaricare apk crackati da internet e non dare i permessi di root a qualunque app.

  • Questo pullulare di antivirus per Android la dovrebbe dire lunga su quanto sia facile speculare con le apk… evidentemente è troppo, troppo facile pubblicare porcherie e malware deliverabili su Android. 

    Come mai il tanto criticato iOS non ha questo problema? Io ci rifletterei. E’ vero, è patetico scaricare (e pagare) un antivirus per uno smartphone, ma se pressoché tutti i produttori ne hanno realizzato uno dedicato ad Android vuol dire qualcosa…

    • Clay83

      Penso che la risposta sia semplice, Apple non pubblicherebbe sullo store antivirus visto che loro rimarcano fieri l’impossibilità di prendere virus su Ios.
      Peccato che se puoi installare SOLO quello che vogliono loro è anche ovvio che non si creano intoppi.
      Dessero la libertà che ha android di installare App anche da siti esterni (e non parlo di porcherie crackate per non pagare un applicazione) anche su Ios si presenterebbe il problema.
      Un mio amico che ha un Mcbook ha preso un virus, sul suo non reagisce in nessun modo e va bene, peccato che tutto quello che esce dal suo gioiellino Apple sia infetto!!!!

      • Giuseppe DM

        Non può esistere un antivirus per iOS, non potrebbe fare il suo lavoro. Le app per iOS non possono stare in background, a meno che non facciano streaming di musica da internet o navigazione GPS.

    • Lordream

      il wall street journal scrisse un articolo a dicembre, evidenziò il fatto che su android le app che rubano dati senza avvertire l’utente vengono chiamate malware e dovrebbero comprendere il 25% della totalità dello store, in ambiente ios invece si chiamano app e sono il 52% del totale, è una questione di punti di vista
      l’articolo lo trovi qui http://online.wsj.com/article/SB10001424052748704694004576020083703574602.html

  • Elena

    Parlo da utente di PC e personalmente trovo McAfee lento e dalla politica molto aggressiva!