App Facebook alternative, ecco le migliori

21 aprile 201721 commenti

Ho passato gli ultimi anni a cercare una piattaforma alternativa all'app Facebook, una delle più pesanti in circolazione, specialmente per i dispositivi meno potenti.

Dopo aver provato diverse soluzioni tra cui il celebre Facebook Lite ho capito qual è la piattaforma che fa al caso mio. Ma andiamo per gradi e analizziamo le problematiche della versione ufficiale e le varie alternative del re dei social network.

Posseggo un top di gamma e non ho di certo mancanze hardware tali da non supportare un’app. Nonostante i 4 gb di RAM però il mio smartphone faceva a volte fatica a far girare Facebook al meglio. Spesso e volentieri si verificavano crash o impuntamenti piuttosto evidenti.

Molti di voi potrebbero darmi contro pensando si tratti di un problema solo mio, in quanto sono consapevole che su Iphone e sui vari Samsung o LG top di gamma l’applicazione in questione gira bene e non causa alcun fastidio all’utente.
Tirando le somme però ho capito che provando spesso smartphone differenti, più o meno potenti, avevo la necessità di una piattaforma che non crashasse e non occupasse 2/3 della RAM del device.

Sorvolando sull’aspetto grafico e abbassando le mie esigenze visive mi sono inoltrato a fondo nel play store alla ricerca di alternative valide a Facebook ufficiale.

CLIENT FACEBOOK ALTERNATIVI

*Premetto che parlerò solo delle app gratuite senza far riferimento alle loro versioni pro*

Deluso dall’interfaccia e dal funzionamento di Facebook Lite – che rimane comunque la più utilizzata tra tutte – ho scoperto innanzitutto Metal.
Quest’ultima presenta una grafica del tutto minimalista e a volte un po’ spoglia ma fa quello che promette. In effetti Metal è stata per circa un anno l’app Facebook principale sul mio smartphone.
Il suo vero vantaggio è soprattutto quello di poter avere una piattaforma che contenga sia l’account Facebook che Twitter ed avere una sola app per gestire i social mi sembrava veramente una genialata.
Comoda la possibilità di bloccare l’app tramite il lettore d’impronte.

Tra le note negative troviamo sicuramente la mancata compatibilità con le live e la visualizzazione delle immagini. Metal ti costringe infatti in alcuni casi ad aprire una ad una le foto, senza poterle scorrere comodamente. Da segnalare anche il banner che compare sulla barra di stato, da cui poter velocemente controllare le notifiche aprendo l’app in finestra. Una funzionalità che può essere molto utile, ma rimane un discorso piuttosto soggettivo.

La mia ricerca non si è però fermata qui e qualche mese dopo ho scoperto Swipe. Quest’app è estremamente simile a Metal, se non fosse per il design leggermente più gradevole a mio avviso. Manca l’implementazione di Twitter ma le impostazioni sono tante e sempre intuitive.
Anche qui è possibile effettuare l’accesso con la propria impronta.

Successivamente ho avuto modo di testare Fastbook. Su quest’ultima ho molto da ridire e la sconsiglio caldamente. La grafica è parecchio discutibile e spesso mi è capitato di avere rallentamenti nello scrolling della homepage. Fast di nome ma non certo di fatto. Molto invasive anche le pubblicità al suo interno.

In ultimo ho scaricato Phoenix, un client molto apprezzato a quanto ho potuto notare online. L’interfaccia è gradevole e semplice. Fa quello che deve e non offre particolari funzionalità.

 

L’applicazione che ho scelto di utilizzare io da qualche mese è invece Friendly. La grafica è minimal ma mi ha fin da subito restituito un senso di ordine, con la sensazione che tutto sia messo al posto giusto.
Abbiamo la possibilità di selezionare un tema per cambiare aspetto all’app, gestire in maniera selettiva le varie notifiche e ordinare le notizie della home scegliendo tra “più recenti” e “notizie principali”.

Un aggiornamento ha inoltre introdotto la possibilità di spostare la barra delle scelte rapide in basso. Essa ci permette di navigare nei vari settori di Facebook oltre che di gestire il nostro account, cambiarlo o accedere alle impostazioni.
Rimane anche qui il problema delle live non visionabili. A me interessano poco, quindi non ne sento la mancanza. Peccato invece per l’incompatibilità con il sensore biometrico che non può essere utilizzato per sbloccare l’app.

Evitando fraintendimenti, queste funzionalità sono presenti anche in alcuni degli altri client. Mi sento di promuovere Friendly come miglior app per la gestione del proprio account Facebook in modo alternativo alla piattaforma ufficiale, secondo ovviamente le mie basilari esigenze.
Intanto se conosceste qualche altra valida app per la gestione di Facebook, non esitate a consigliatecele nei commenti.

Loading...