Azilink: Il Tethering Usb Per Android Senza Root

24 luglio 200936 commenti

Come ben sapete il market ha subito le prime censure riguardo le applicazioni di tethering. Per chi non lo sapesse per tethering si intende la condivisione della connessione ad altri dispositivi. Fino ad oggi era possibile condividere la flat dati del nostro cellulare attraverso una connessione wireless opppure bluetooth. Tuttavia questi programmini, che in alcune situazioni sono una mano dal cielo,  richiedono dei permessi particolari e funzionano grazie ad alcuni applicativi che non sono installati di default nei nostri cellulari android. Per queste motivazioni, le precedenti applicazioni di tethering avevano bisogno di un cellulare con i permessi di root. Questo significa che il cellulare doveva essere già stato hackerato e modificato con una delle tantissime rom disponibili per i nostri androidfonini. E' facile intuire che non tutti i telefonini , e sopratutto non tutte le persone, hanno un android fonino rootato e quindi questa possibilità era loro preclusa. Un altra nota di "demerito" per le applicazione di tethering wifi e bluetooth era il grande consumo della batteria che riduceva il nostro telefonino android in un mattone caldissimo anche dopo pochissimi minuti. Infatti, anche tenendo il cellulare sotto carica, l'energia richiesta da tutti questi scambi di dati è talmente alta da non riuscire a compensare con il carica batterie. Ma veniamo alla notizia: Per fortuna un'anima pia ha sviluppato un applicativo che risolve gran parte dei nostri problemi.

Quest’anima pia ha creato un applicativo che ci permette di condividere la connessione internet del nostro cellulare attraverso il cavo usb. Questa soluzione, che presenterò più avanti nel post, permette di condividere la flat dati del vostro cellulare con il vostro computer evitando sprechi eccessivi della batteria poichè viene a meno l’uso delle connessioni wireless e bluetooth.

In questo modo si prendono due piccioni con una fava!!!

Gli unici due contro di questa soluzione è che:

  • almeno per ora,  non è di facile attuazione
  • richiede un applicativo installato sul pc dove si vuole utilizzare internet
  • è possibile condividere la connessione solamente con un pc alla volta ( in realtà con alcuni metodi si può fare anche con piu computer contemporaneamente)

Lo scopo di questo post non è descrivere il tutorial( che potete trovarlo seguendo il link in coda all’articolo) bensì darvi una panoramica e dirvi che la soluzione funziona ed è stata sperimentata su

  • Linux
  • Windows
  • MacOsX

Perciò è multipiattaforma e si basa sul client OpenVpn che dovrete installare sul vostro pc. Inoltre, per l’attuazione e il corretto funzionamento del tutto, dovrete scaricare ed utilizzare l’ultimissima SDK di android ( la sdk 1.5_r3 ) .

Per maggiori dettagli ed informazioni vi rimando al thread ufficiale sul nostro forum.

Per Adesso è tutto, Buon Tethering :)

EDIT: Esiste(va) anche un alt ro applicativo dal nome PDAnet. Però il programma non è multipiattaforma e sembra sia a pagamento

Loading...
  • pierissimo

    # Tiziano
    Non è multipiattaforma… chi usa linux è tagliato fuori

  • fatal1ty

    Sbaglio o c’era già un’apps x il tethering via usb senza root? mmmm magari mi confondo …

  • fatal1ty

    Sbaglio o c’era già un’apps x il tethering via usb senza root? mmmm magari mi confondo …

  • Tiziano

    No, non ti confondi, si chiama PdaNet, si installa in un attimo, NON occorre alcun oermesso di root e funziona benissimo!
    Il cell si ricarica mentre e’ in funzione e non scalda affatto!
    Non riesco a capire come mai nessuno la segnala…

  • Tiziano

    No, non ti confondi, si chiama PdaNet, si installa in un attimo, NON occorre alcun oermesso di root e funziona benissimo!
    Il cell si ricarica mentre e’ in funzione e non scalda affatto!
    Non riesco a capire come mai nessuno la segnala…

  • mattia

    Vorrei che con Donut il tethering sia ufficialmente supportato (anche iPhone 3 lo suppota ufficialmente!) e che ci siano tante altre migliorie rispetto a Cupcake.

    La lista di bug e mancanze è lunga, speriamo in una buona e veloce roadmap…

  • elegos

    L’ho scoperto io questo programmino (come si vede dal link “ufficiale”). Le comodità di questo sistema è che sono multipiattaforma, non usano il WiFi, non richiede il root, ma specialmente non richiede iptables/ipfilter che non è abilitato per esempio nella ROM del Magic di daldroid. PdaNet, oltre a costare $29, richiede l’installazione di un client proprietario sul proprio sistema (in ogni caso: solo Windows). Gli utenti Mac OS e Linux (in generale UNIX, anche Solaris, FreeBSD etc) sono completamente tagliati fuori. Come si suol dire: chi l’ha dura la vince ;) Quindi mi sono dato da fare ed ho scoperto dopo ore di seeking quest’applicativo formidabile, opensource e gratuito ;)

    Inoltre di interfacce grafiche OpenVPN se ne trovano ovunque (ed in Ubuntu è integrato anche al sistema network-manager ;) )

  • mattia

    Vorrei che con Donut il tethering sia ufficialmente supportato (anche iPhone 3 lo suppota ufficialmente!) e che ci siano tante altre migliorie rispetto a Cupcake.

    La lista di bug e mancanze è lunga, speriamo in una buona e veloce roadmap…

  • pierissimo

    # Tiziano
    Non è multipiattaforma… chi usa linux è tagliato fuori

  • fatal1ty

    Ah ecco, allora non mi sbagliavo…
    comunque usando wifitether a me ricarica se collegato al pc, non scarica :D

  • fatal1ty

    Ah ecco, allora non mi sbagliavo…
    comunque usando wifitether a me ricarica se collegato al pc, non scarica :D

  • elegos

    L’ho scoperto io questo programmino (come si vede dal link “ufficiale”). Le comodità di questo sistema è che sono multipiattaforma, non usano il WiFi, non richiede il root, ma specialmente non richiede iptables/ipfilter che non è abilitato per esempio nella ROM del Magic di daldroid. PdaNet, oltre a costare $29, richiede l’installazione di un client proprietario sul proprio sistema (in ogni caso: solo Windows). Gli utenti Mac OS e Linux (in generale UNIX, anche Solaris, FreeBSD etc) sono completamente tagliati fuori. Come si suol dire: chi l’ha dura la vince ;) Quindi mi sono dato da fare ed ho scoperto dopo ore di seeking quest’applicativo formidabile, opensource e gratuito ;)

    Inoltre di interfacce grafiche OpenVPN se ne trovano ovunque (ed in Ubuntu è integrato anche al sistema network-manager ;) )

  • cicca_lo

    MAh…non mi convince molto…lo so che consuma molto la batteria il tethering normale con wi-fi…ma lo si può sempre lasciare attaccato con un cavetto usb al portatile così si ricarica…;)

  • cicca_lo

    MAh…non mi convince molto…lo so che consuma molto la batteria il tethering normale con wi-fi…ma lo si può sempre lasciare attaccato con un cavetto usb al portatile così si ricarica…;)

  • Tiziano

    Si, dimenticavo che e’ solo con Windows.
    Comunque funziona anche scaduto il periodo di prova (per ora non l’ho acquistato perche’ lo uso saltuariamente ed e’ troppo caro rispettoa lla media degli altri prg Android).
    Pero’, se ho ben capito, Azilinnk funziona solo tramite wifi, e se uno il wifi non ce l’ha (io, per esempio) ?
    E poi l’uso dell’sdk, a me il tutto sembra piuttosto macchinoso…

  • Tiziano

    Si, dimenticavo che e’ solo con Windows.
    Comunque funziona anche scaduto il periodo di prova (per ora non l’ho acquistato perche’ lo uso saltuariamente ed e’ troppo caro rispettoa lla media degli altri prg Android).
    Pero’, se ho ben capito, Azilinnk funziona solo tramite wifi, e se uno il wifi non ce l’ha (io, per esempio) ?
    E poi l’uso dell’sdk, a me il tutto sembra piuttosto macchinoso…

  • No Tiziano, Azlink funziona tramite USB.

  • No Tiziano, Azlink funziona tramite USB.

  • kwang

    Io sto utilizzando con windows PDAnet…va molto bene…ma non l’ho ancora acquistato…
    Mi piacerebbe molto questa nuova applicazione opensource…solo che su win non l’ha ancora testata nessuno qui, se no sbaglio, oltre al fatto che la procedura mi pare insidiosa ed ho paura poi dinon disporre più della mia unica connessione ad internet dalla montagna.
    Ma qualcuno sa cosa accade (quali limitazioni ci sono) scaduto il periodo di prova di PDAnet?
    Il sito è molto vago in merito….il programma comunque su win è molto valido, se serve a qualcuno…

  • kwang

    Io sto utilizzando con windows PDAnet…va molto bene…ma non l’ho ancora acquistato…
    Mi piacerebbe molto questa nuova applicazione opensource…solo che su win non l’ha ancora testata nessuno qui, se no sbaglio, oltre al fatto che la procedura mi pare insidiosa ed ho paura poi dinon disporre più della mia unica connessione ad internet dalla montagna.
    Ma qualcuno sa cosa accade (quali limitazioni ci sono) scaduto il periodo di prova di PDAnet?
    Il sito è molto vago in merito….il programma comunque su win è molto valido, se serve a qualcuno…

  • sassatokiero

    Provato su Ubuntu Notebook Remix 9.04 @Eeepc.1000. Va alla grande!

  • sassatokiero

    Provato su Ubuntu Notebook Remix 9.04 @Eeepc.1000. Va alla grande!

  • htcuser

    Dal sito ufficiale di PDANET:

    Note: Once trial expires, you can continue using PdaNet for free with limitations to http connections only.

    Cosa intenderà per http only secondo voi ?

  • htcuser

    Dal sito ufficiale di PDANET:

    Note: Once trial expires, you can continue using PdaNet for free with limitations to http connections only.

    Cosa intenderà per http only secondo voi ?

  • kazuma

    Ho appena completato gli step per azilink su windows xp e non ho avuto problemi. ogni tanto la connessione tra pc e telefono sparisce ma si “ricostruisce” da sola e… alla fin fine fa il suo dovere.

  • kazuma

    Ho appena completato gli step per azilink su windows xp e non ho avuto problemi. ogni tanto la connessione tra pc e telefono sparisce ma si “ricostruisce” da sola e… alla fin fine fa il suo dovere.

  • kazuma

    @htcuser… probabilmente significa che chiude tutte le porte ad esclusione della 80 e della 443… quindi se vuoi usare altri protocolli (smtp, ftp, ecc. ecc.) non puoi.

    magari a te basta ed avanza :-)

  • kazuma

    @htcuser… probabilmente significa che chiude tutte le porte ad esclusione della 80 e della 443… quindi se vuoi usare altri protocolli (smtp, ftp, ecc. ecc.) non puoi.

    magari a te basta ed avanza :-)

  • Paulistain

    Salve a tutti, per favore, qualcuno di voi ha gia’ visto un programa che permetterebbe collegare l’android all’internet tramite i collegamento usato dal PC? Dove lavoro non ho 3G e l’wifi. Vorrei collegare il fonino via porta USB / Bluetooth al computer e usarlo come gateway.

  • Paulistain

    Salve a tutti, per favore, qualcuno di voi ha gia’ visto un programa che permetterebbe collegare l’android all’internet tramite i collegamento usato dal PC? Dove lavoro non ho 3G e l’wifi. Vorrei collegare il fonino via porta USB / Bluetooth al computer e usarlo come gateway.

  • io vorrei condivide la mia connessione del computer tramite usb…come posso fare?
    non ho il wifi…

  • io vorrei condivide la mia connessione del computer tramite usb…come posso fare?
    non ho il wifi…

  • confermo la validità di Pdanet, utilizzato da 2mesi su Win7 64bit: alla scadenza della trial purtroppo non mi è + concesso navigare su https.. io con Gmail e Gtalk son tagliato fuori (per Gmail risolvo con kproxy, ma sono lentissimo..), e 29 dollarucci resterebbero in saccoccia ben volentieri..

    ma c’è chi come Andrea salva gli utonti come me!!

    Grazie mille per l’articolo, domani sera mi cimenterò sicuramente nell’applicare i tuoi, mettendo alla prova Azilink e il mio Androidino 1.5.

    Buona serata,
    di nuovo complimenti
    Adriano

  • confermo la validità di Pdanet, utilizzato da 2mesi su Win7 64bit: alla scadenza della trial purtroppo non mi è + concesso navigare su https.. io con Gmail e Gtalk son tagliato fuori (per Gmail risolvo con kproxy, ma sono lentissimo..), e 29 dollarucci resterebbero in saccoccia ben volentieri..

    ma c’è chi come Andrea salva gli utonti come me!!

    Grazie mille per l’articolo, domani sera mi cimenterò sicuramente nell’applicare i tuoi, mettendo alla prova Azilink e il mio Androidino 1.5.

    Buona serata,
    di nuovo complimenti
    Adriano