Visibility: Un applicazione per misurare la bontà dell’aria

25 settembre 20108 commenti

L'ho trovato per caso e mi è sembrato un progetto abbastanza interessante. In pratica l'applicazione, ancora in una fase molto sperimentale, da la possibilità di contribuire a questo progetto di ricerca che si da come obiettivo quello di creare un applicazione android che possa effettivamente dire quanto inquinata è l'aria che respiriamo e quanto è la visibilità stimata. In pratica, algoritmi a parte, questa fase funziona in questo modo:

  • Si scarica l’applicazione dal market cercando “Visibility”
  • Si apre l’applicazione
  • Si mette il cellulare il landscape e lo si orienta in modo che sia parallelo al terreno
  • Si scatta una foto
  • Si prende una posizione della foto che contenga solamente il cielo.

A questo punto l’applicazione, utilizzando i sensori del dispositivo, calcolerà i seguenti valori:

  • Posizione geografica
  • Orientamento del cellulare al momento della foto (nord/sud/est/ovest)
  • Data e ora della foto

E manderà la foto corredata dalle suddette informazioni ad un server di backend che utilizzerà i nostri dati per creare un algoritmo ( sulla base di altri ) che possa effettivamente rispondere alla domanda “Quanto è inquinata l’aria che sto respirando?” semplicemente analizzando una foto.

Non ho ben capito se il tutto funziona con le nuvole di mezzo ma io ho già cominciato a supportare il progetto ( Tanto basta fare una foto ogni tanto del cielo ).

Link al progetto

Loading...
  • Ospite

    Interessante iniziativa, speriamo prenda piede. Sarebbe interessante sapere qualcosa di più sull’algoritmo che c’è sotto.

  • Nemo81

    Non riesco a fare upload della foto. Voi?

  • Ciccioska

    Molto interessante come idea…

  • Pippo

    A me sembra una “cagata pazzesca”. Ogni telefono ha una camera differente con impostazioni diverse…e poi conoscendo la posizione geografica sai già quanto è inquinata l’aria. Un po’ come un cartomante, se gli dici che ha 100 anni ti dice che il tramonto è ormai vicino…

    • Anonimo

      Sono d’accordo: è una enorme presa per il culo…

      Non c’è algoritmo che possa calcolare la bontà dell’aria(il livello di inquinamento) da una semplice foto mista con posizione geografica, ora del giorno, ecc ecc..

      E se quel giorno c’è bassa pressione? Non sapevo che il mio nexus avesse anche un barometro integrato……. lol

      • Numa Pompilio

        “server di backend che utilizzerà i nostri dati per creare un algoritmo ( sulla base di altri ) che possa effettivamente rispondere alla domanda “Quanto è inquinata l’aria che sto respirando?” semplicemente analizzando una foto”

        Leggete meglio.
        Il programma non ti dice se l’aria è inquinata grazie alla foto. E’ un modo per raccogliere dati……tutta una serie di immagini di aree del mondo (con loro rispettiva posizione, ora, ecc). In questo modo si può cercare di “notare” se c’è qualche elemento, comune nelle foto, tale da dare qualche indicazione circa l’inquinamento.
        Dall’analisi delle migliaia di foto e dei rispettivi dati, si può cercare di tirar fuori un algoritmo che, data un’immagine, cerchi di indicare il livello di inquinamento della zona……proprio grazie allo studio precedentemente fatto in questa “fase”.

  • “da” con l’accento!

  • Alek

    Ciao, penso che si debba investire in progetti di questo genere. Il successo di questa iniziativa è sicuramente legato alla quantità di immagini, quindi alla alimentazione del database. é ovvio che il percorso è lungo ma le potenzialità delle applicazioni è prativcamente infinita. Speriamo che lo sviluppo dell’applicazione possa procedere e che lo scetticismo sia abbandonato. COntribuirò anche io al progetto inviando i miei dati.