Telegram: con il nuovo aggiornamento potrete inviare videomessaggi e non solo

19 maggio 201710 commenti

Telegram si rinnova apportando fresche novità che renderanno l'esperienza utente ancora più interessante e innovativa.

Sono ancora molti coloro che non sono ceduti di fronte al fascino di Telegram, preferendo a questo il rivale Whatsapp. Chissà che i nuovi aggiornamenti dell’app non convincano gli utenti più reticenti a provare il servizio di messaggistica dei fratelli Durov.

La versione 4.0 porta infatti tre importanti aggiornamenti in uno.

  1. Videomessaggi e Telescope: grazie a questa innovativa funzione, potrete inviare videomessaggi ai vostri contatti semplicemente tenendo premuto il tasto per registrare una volta passati alla modalità videocamera. Prima di inviare il video al destinatario sarà possibile rivederlo. Se volete filmarvi senza dover tener premuto il pulsante di registrazione, scorrete verso l’alto, funziona anche con i messaggi vocali. L’altra novità è Telescope, una piattaforma dedicata al video hosting in cui chiunque potrà visionare i contenuti.
  2. Pagamenti per i bot: tale funzionalità consente ai bot possono di accettare pagamenti dagli utenti. Molto presto sarai in grado di ordinare pizza, comprare vestiti, o magari pagare le tue bollette usando i bot di Telegram.
  3. Piattaforma Apertura rapida: il terzo aggiornamento permette invece una lettura rapida e semplice dei contenuti. Non sarà più necessario aprire un browser web per visualizzare qualsiasi articolo condiviso su Telegram. E’ anche possibile Aggiungere i temi per le pagine con Apertura rapida e leggere gli articoli in modalità scura, o color seppia, scegliere il tipo e la dimensione del carattere.

 

Cosa ne pensate di queste novità? Quanti di voi le hanno già provate? Fateci sapere la vostra, nei commenti.

 

Loading...
  • Francesco Basso

    Sbaglio o negli screen delle news si parla di “Telegram Voice Calls”? E sbaglio ancora o non sono ancora disponibili?

    • Alex

      Ciao le chiamate su Android sono disponibili dal 31 marzo, sull’app Desktop da qualche giorno.

      • Francesco Basso

        Cavolo, vero! Essendo in un sottomenù, non me ne sono mai accorto!

    • Pontiak

      sbagli XD

  • Saccente

    Preferisco Signal, rispettoso della privacy.

    • theappleplace

      Quando whatsapp la faceva da padrona, tu avresti detto: Preferisco Telegram, rispettoso della privacy.

      • MaK

        Da quando WhatsApp non fa più “da padrone”?
        Mi sono perso il sorpasso di Telegram? 😂

      • Saccente

        Io sono stato utente di WhatsApp fin dall’inizio, anni prima che approdasse su Android. Il giorno stesso che è passato a Zuckerberg, ho cancellato tutti i messaggi, ho cancellato l’account e infine ho cancellato l’app. Per tua informazione, funzionava anche quando iOS non permetteva l’accesso alla rubrica, e quando ad un certo punto la permise, l’accesso era opzionale. Poi, l’accesso divenne obbligatorio: a che scopo? Per carpire l’intera rubrica, mettendo così l’utente nella posizione di violare, in un colpo solo, la privacy di decine o centinaia di persone, con ogni sorta di dato: indirizzi, foto, date di nascita, email e quant’altro, anche di minori. L’ergastolo, ci vorrebbe per questo tipo di azione. Altro che sanzione!

  • alex

    lo conoscete?
    t.me/RobotCashBot?start=lIDOtkac

  • Pontiak

    questi sono aggiornamenti seri altro che le storie del c@%%0 di whatsapp