Twitter per Android: nuova versione 3.7 con tante novità

7 febbraio 20132 commenti
Annunciato solamente alcune ore fa sul proprio blog ufficiale, il nuovo aggiornamento del celebre social network cinguettante è stato rilasciato sul Google Play Store ormai da alcune ore. Sicuramente in molti avranno già aggiornato l'applicazione di Twitter per Android che con la nuova versione 3.7.0 riceve tante piccole novità.

Come riportato fedelmente sul blog ufficiale, Twitter per Android arriva alla versione 3.7, in concomitanza con il rilascio per la versione iOS, adesso potrà contare sulle seguenti novità:

  • Scopri: adesso tutti i contenuti in “Scopri” (tweet, attività, trends, suggerimenti e gli account da seguire) appariranno in un unico stream;
  • Ricerca: i risultati delle ricerche saranno un mix di tutti i tweet, delle foto, e degli account più rilevanti, tutto in un unico stream (come in Discover);
  • Connetti: per offrire un’esperienza sempre più semplice nel tab Connetti, la visuale è ora Interazioni, la quale mostra i nuovi follower, retweet e menzioni. Se si preferisce visualizzare solo le menzioni si potrà impostare tramite l’apposito menu;
  • Link: cliccando su un URL in un Tweet si avrà immediatamente l’accesso al sito in modo tale da raggiungere i contenuti evidenziati su Twitter più velocemente. (Precedentemente, con un primo tap si accedeva al tweet completo e successivamente si poteva cliccare sull’URL per accedere al sito);

Insomma tante piccole novità che serviranno a migliorare l’esperienza d’uso dell’applicazione di Twitter su Android ed iOS.

Potrete effettuare il download tramite il seguente QRCode:


creazione software per android

Link AppBrain | Link Google Play Store

Buon Download!

 

  • Pingback: Twitter per Android: nuova versione 3.7 con tante novità - Android Blog

  • Walter

    Niente di eclatante, e vi dirò: l’app comincia a diventare inutilmente pesante. Il grande punto forte di Twitter era l’essenzialità, che piano piano sta perdendo. Se continuano ad aggiungere fronzoli e funzioni, a breve il limite dei 140 caratteri (dai quali sottrarre quelli usati per le mentions), diventerà un fattore limitante condizionante.

    Secondo me, una cosa da fare davvero utile sarebbe non sottrarre ai 140 caratteri usabili, quelli usati per citare altri utenti, magari stabilendo un limite volto ad evitare lo spam, tipo “si possono menzionare massimo 5 o 10 utenti in un tweet”).