WhatsApp Messenger per Android si aggiorna con piccole migliorie

4 aprile 201395 commenti

Non molto tempo è trascorso dall'ultimo importante aggiornamento che ha portato al rinnovamento dell'interfaccia grafica di WhatsApp. Tuttavia la software house ha ritenuto che fosse necessario proporre un nuovo update, apportando piccole ma importanti migliorie.

WhatsApp Messenger è arrivato, con il nuovo aggiornamento, alla versione 2.9.4750. Qui di seguito trovate il changelog ufficiale:

  • Migliorate le traduzioni e le prestazioni generali del software
  • Migliorate le prestazioni all’avvio dell’applicazione
  • Risolti moltissimi bug

Come avete potuto notare, effettivamente il team non ha introdotto alcuna funzionalità, tuttavia sono stati migliorati quei piccoli aspetti che gli utenti hanno segnalato nel corso delle settimane e dei mesi. La speranza è che il servizio possa essere sempre più soddisfacente, privo di bug e crash in qualsiasi esecuzione sui vari dispositivi Android sparsi in tutto il mondo.

L’applicazione può essere scaricata direttamente dal Google Play tramite il seguente box.


WhatsApp Messenger
WhatsApp Inc.
Gratuito
1.000.000.000-5.000.000.000
Link Google Play Store
Loading...
  • pagliatek

    tolto e account cancellato. Io no lo pago…

    • Barbone del cazzo, la gente come te è il motivo per cui il mondo va a puttane. Poi magari fumi, paghi la pay per view per vedere lo sport più ignorante del pianeta e spendi soldi su soldi in puttanate.

      • Cioè ti elimini per non pagare all’anno 1 euro per il miglior sevizio di messaggistica? La gente sta male

        • pagliatek

          mi elimino xke non condivido il canone, approverie tranquillamente il pagamento della app come x ios.

    • arm

      bravo! e sai che ce ne frega a noi!!! Mr.Scrocco!!! Mi auguro che pure il tuo datore di lavoro faccia altrettanto con te!!! ….visto che percepisci il lavoro degli altri inutile, non vedo perche dovrebbero pagare per il tuo di lavoro… fallo gratis!!!

      • Sei molto intelligente

        hai letto da qualche parte che percepisce il lavoro degli altri inutile? Vorrei che mi indicassi il punto esatto in cui lo dice.
        Whatsapp -com’è venuto fuori da articoli e processi- vende i tuoi dati e quelli dei tuoi contatti in rubrica a terzi. Però fai bene a dargli degli altri soldi, è una cosa intelligente.
        Ma prima, quando costava su ios ed era gratis su android, cosa pensavi? Che per noi fosse gratis grazie ai ricchi e generosi possessori di iphone che ce lo permettevano??
        prima di chiederti come mai ora si paga, devi chiederti come mai non lo si faceva prima, come mai lo facevano solo alcuni. A un’azienda così grande basta un giorno senza introiti, per chiudere bottega.
        Comunque, se sei felice di pagare per un servizio che prima avevi gratis e che altri ti offrono gratis, questo è un paese libero (almeno fino a quando quelli come te non salgono al potere)

  • Pietro Milioto

    certo, un servizio serio di instant messages che costa meno di un euro all’anno non lo paghi. mi sembra giusto :P

  • Mark

    Caspita che morti di fame se non pagate a meno di un euro uno dei servizi migliori di Android! Piuttosto risparmiate sulle spese inutili come un caffé di troppo e invece di prendere la macchina fatevi una bella passeggiata e ne guadagnerete di portafogli e di salute!

    • ct464ever

      Ma tu hai perfettamente ragione meno di Un euro l’anno non sono niente… Il fatto di cui molti si lamentano è che su ios si paga una volta e basta mentre su android anche se all’ inizio è gratis poi si deve pagare dopo il primo anno più volte è quindi paghiamo di più…non va la presa in giro non il costo irrisorio!

      • ct464ever

        Prima che mi fuciliate la “è” di “è quindi ” senza accento xD

        • soltanto gli imbecilli insoddisfatti si fermano su queste cazzate xD
          ergo, non siamo tutti così tranquillo :-D

      • babio

        In verita anche su ios diventerá un canone annuale

      • matiu2

        anche su iOS hanno introdotto gli abbonamenti, quindi gli utenti iphone sono rimasti ancora più “fregati”

        • maseiserio??

          su ios, se l’hai comprata prima del termine in cui diventerà a pagamento, non la paghi più e non ha data di scadenza…

          • u

            Io non ho pagato mai nulla, ho attivato whatsapp sin dagli inizi ed al momento mi dice durata dell’abbonamento: lifetime!

          • ghirondero

            ma hai apple?

          • u

            Mi potrei offendere….. se mi davi del cerebroleso era meglio :-p

          • ghirondero

            ahahaha! scusa! XD
            è che un mio amico anche, è stato uno dei pochi appleisti a beccarla con un’offerta e a non pagare il canone né ora, né mai….
            :-)

          • Anch’io :)

          • Simone Di Carlo

            Anche a me da ILLIMITATO… Samsung SII

      • pagliatek

        quotone

    • maseiserio??

      ma per me non è neanche una questione di soldi…però WhatsApp si dimentica che ce ne sono di altrettanto validi o quasi, tipo line, per citarne uno che ha milioni di utenti e da cui si può anche chiamare e funziona meglio di viber.
      mi fa incalzare che ogni volta che qualche azienda sfiora il monopolio (vedi Microsoft, Apple, Samsung) inizia a fregarsene dell’utenza grazie alla quale ha ottenuto il risultato.
      e non non voler pagare meno di un euro l’anno, non è da tirchi, è da pigri e stupidi vista la sovrabbondanza di simili freeapp.
      secondo me

      • pagliatek

        ho cazzo… finalmente gente che ragiona. Sta notte mi hanno dato del barbone, coglione,tirchio…. solo xke ho spiegato il perchè ho disattivato il mio account wazzappa.

        • u

          Certo, basta convincere milioni di persone a seguirti ed utilizzare una delle molte app esistenti, delle quali la maggiorparte sconosciute ai più.

          • ghirondero

            “line” ha una quantità di utenti pazzesca soprattutto all’estero, ma sta prendendo piede anche in italia, visto che puoi anche telefonare o scrivere stati e pubblicare foto tipo facebook…
            per me il discorso è: whatsapp cosa offre? il più vasto numero di utenza e un canone più che moderato.
            però: io non sono un dipendente line e line non mi paga, ma visto che mi ci trovo meglio la pubblicizzo ai miei amici che non la conoscono. funziona così per tutte le app, gratuite o meno.
            chi non conosce, non prova;
            chi prova, sceglie cosa fare…tutti felici lo stesso!
            :-)

    • maseiserio??

      cari sherlock holmes che spopolate questo forum, sempre ricchi di epiteti gratuiti e poco costruttivi…forse non vi state facendo la domanda che quelli che insultate si sono fatti: perché prima non si pagava e ora sì? c’è stata qualche implementazione?? (no)
      Ogni app gratuita ha un ritorno economico, anche se non siete voi a sborsare di tasca vostra. Come fanno? alcune con gli ads, altri vendendo a terzi i dati dei propri utenti,etc…
      Da vari articoli, di cui uno pubblicato su androidiani, è emerso come whatsapp oltre a vendere i tuoi dati venda anche quelli dei tuoi contatti non iscritti, per giunta senza specificarlo nel contratto.
      Quindi diventa come la questione del canone rai: mediaset non ha canone e fonda i suoi introiti sulla pubblicità con cui ci sommerge.
      rai guadagna dal canone, che è una tassa sul possesso del’apparecchio, e in più ti sommerge dalle pubblicità.
      Ognuno comunque è libero di pagare quanto vuole per quello che vuole, ma sarebbe anche bello poter fare delle scelte assolutamente razionali e non date dall’attaccamento ai soldi, senza essere fraintesi o insultati.
      Tipo: ci sono molte applicazioni che hanno rispetto per la privacy dei dati, sono gratuite e funzionano bene.
      Siamo proprio dei tirchi imbecilli, a volerle usare, eh!

  • andrea

    Quante storie per una manciata di centesimi

  • pagliatek

    1) Xkè pagare un canone ad una app ( non è un servizio… è solo un app).
    2) xkè pagare un canone x una app che su altre piattaforme si paga solo una volta e spesso la si promuove anche dandola free.
    3) xkè pagare una app validissima quando altre app totalmente free fanno lo stesso lavoro egregiamente.
    Non scordiamoci che molti optano per android non x dare dei coglioni a ki spende 700€ euro per un iphone, ma perche credono che esistano e si debbano promuovere software free e opensource che funzionano meglio di quelli a pagamento:
    windows vs linux
    ios/win vs android
    watsapp vs line / tango / viber ecc…
    se non capite almeno il mio pensiero… acquistate un s3 e andate nei forum a scrivere che avete un cellulare meglio dell’iphone e che ki lo compra è un coglione.

    • alan2701

      Certo che il tuo pensiero non fa una piega! Ma se si ragiona così allora perché un’infermiera, un poliziotto ecc devono essere pagati visto che il nostro grande senso di umanità ci dovrebbe fare lavorare per uno scopo di fratellanza gratis e perché no? Tutti gli sviluppatori dovrebbero rilasciare app gratis e perché te non inizi a capire che dietro il loro lavoro ce molto tempo impiegato per offrire uno dei più migliori servizi di messaggistica, e perché non smetti usare whats app e penso che non lo farai per ora visto che tutti e ripeto tutti seguiamo una moda

      • M@ldys

        Ok provo a darti ragione sul tuo punto di vista, anche se non lo sono assolutamente e ti faccio un esempio pratico: sei il titolare della whatsapp inc e stai offrendo un servizio di messaggistica istantanea (ebbene si, è un servizio, whatsapp nn funziona per magia fra smartphone e smartphone) a 500.000.000 di utenti. Per farlo hai bisogno di server (tanti server, 500.000.000 di persone sn tante eh) accesi 24h/gg. I server funzionano a corrente elettrica (a meno che tu abbia inventato un sistema di alimentazione a cazzate, allora alzarei le mani) e la corrente elettrica si paga. I suddetti server presumibilmente devono stare in un edificio per essere al riparo dalle intemperie e ricevere la suddetta corrente (a meno che tu abbia inventato anche computer impermeabili e antiruggine. Do per scontato che il sistema di alimentazione a cazzate funzioni wireless). Per far si che tutto fili liscio, per correggere bug, far fronte ad imprevisti sia hardware che software e offrire un servizio più stabile possibile serve personale. Il personale deve essere pagato per il proprio lavoro, a meno che non siano schiavi o lavorino per la grazia di Dio/Dei (suppongo sia un team multietnico). Non considero altre spese burocratiche e legislative in qst esempio. Ora: dove pensi di trovare tutti i soldi di cui hai bisogno per mantenere tutta la baracca? Direi che pagare 89 cent sia dovuto per tutto quello che c’è dietro ad un servizio che ritengo eccellente, non credi? :)
        (ah! I programmi open source non funzionano allo stesso modo… Chiunque può correggere errore ed apportare migliorie e lo fa per il piacere di farlo e lo fa a tempo perso. Se lo fa per mestiere viene pagato anche lui, vai tranquillo!)

        • Guest

          Scusa Alan era ovviamente un reply a pagliatek

        • arm

          …..No ,il SIg. pagliatek vive nel mondo dei Mini-Poney!!! Lui per fare la spesa e pranzare non spende soldi, la bolletta non la paga etc etc…. Non se ne è mica accorto che su whatsapp ad esempio non c’è nemmeno mezzo filo di pubblicità??? Ma di che stiamo parlando: uno che dice di comprarsi android per “scroccare” tutto ,che vuoi che capisca!! Questo la prima app che ha montato sarà stata APTOID per scroccare di tutto di più!

        • Matteo Toselli

          mmm…hai anche ragione..ma allora cm mai ne esistono anche di gratuite?? XD il tuo ragionamento non fa una piega ma forse, gestire dei file di testo e delle immagini a dimensione piu che ridotta non è cosi troppo impegnativo come l’hai descritto tu…se poi provi message me o viber a me sembra che facciano anche di piu di quello che fa what’s app..detto questo non voglio che il mio commento sembri una critica ma è solo un opinione mia quindi non scateniamo guerre per niente ok?? XD

          • M@ldys

            Ma figurati, bisogna discutere da persone civili infatti… Ognuno la pensa a modo suo e bisogna rispettarlo. Basta semplicemente dare una motivazione a ciò che si dice senza essere volgari e irrispettosi ;)

          • Matteo Toselli

            per le chiamate mi sembra che debba essere presente nella promozione la clausola: “traffico di rete valido per le chiamate voip”..quanto al fatto che sia multipiattaforma questo non lo so proprio, so pero che l’unica cosa che non fa rispetto al mio utilizzo quotidiano di what’s app è mandare video e registrazioni vocali..xo c’è la possibilita di chiamare..:) comunque concordo l’importante è discutere civilmente, delle volte leggo commenti di gente che si insulta tanto..per niente poi!:)

          • RaffaeleNappo

            Esistono di gratutite perchè la gratuità stessa dell’applicazione contribuisce alla sua promozione e diffusione sul mercato.. Sarebbe un po’ come metterla a pagamento e spendere soldi in pubblicità ma la diffusione gratuita è la miglior forma di pubblicità soprattutto a costo zero.

            Con il tempo e con il rinforzarsi delle radici i costi di sostentamento dell’applicazione aumentano e bisogna iniziare a far pagare qualcosina altrimenti l’app diventa lenta, i server non rispondono e i bug non vengono più corretti né introdotte evoluzioni..

          • cuccuruccu

            Ma se io ho 200 persone in rubrica, e di queste 150 usano whatsapp, 3 usano anche Line e 4 usano anche viber… secondo te io quanti client succhia ram tengo installati nel telefono? O devo rendermi promotore di app e far installare line a tutti?

        • RealRazor

          e direi… è proprio vero che gli utenti android sono i più taccagni e me ne vergogno…. pochi cent l’anno per l’applicazione multipiattaforma che ti fa risparmiare un milione di sms mi sembra una vera miseria… vi piacciono tante app… ma se nessuno sganciasse pochi soldi per un app valida questa gente non farebbe più app.. ne gratis ne a pago…

          L’avidità è una brutta bestia…. il settore giochi pc è uguale tutti copia scarica ed ora si lamentano se i giochi escono per console e poi vengono fatti dei pessimi porting su pc…. Io credo che quando lavorate volete rispetto ed essere pagati per quello che fate… Perchè non rispettate il lavoro altrui?

          Abbiamo una mentalità profondamente sbagliata… paghiamo 700€ per un dispositivo ma poi non vogliamo spendere 80 cent per un applicazione che in un anno ci fa risparmiare un sacco di soldi, è comoda funziona bene e si posssono inviare foto, ecc…

          • Veramente conosco utenti iPhone che non hanno ancora installato Whatsapp o lo hanno installato solo in periodi promozionali (accontentandosi di pagare i messaggi) solo perché lo devono pagare subito…
            E c’è una differenza mente puoi essere utente Android anche spendendo 70€ (quindi non avendo molti soldi) essere utente iPhone comporta una spesa non irrisoria di almeno 600€

    • Luca Katalux Catalucci

      Rispondo alle tue domande:
      1. Il concetto di App è molto fittizio, infatti, tecnicamente, l’app ti serve solo per scrivere e leggere i messaggi, il vero motore che invia, riceve, smista il tutto, sono i loro server che pagano mensilmente per tenerli attivi. Piccolo esempio per citare un videogame famoso. World of Warcraft sarebbe inutile senza i server online che ti permettono di interagire col mondo e altri.
      2. Mi spiace sei arrivato tardi, anche su iphone è arrivato o sta arrivando il servizio “canone” che c’è su android.

      3. Con whatsapp vai quasi sul sicuro. O meglio le percentuali di possessori delle app di messaggistica via dati parlando chiaro: whatsapp è la più scaricata, dunque se vuoi avere la miglior percentuale di speranza che qualcuno che conosci abbia un app del genere è proprio puntando su whatsapp.
      Il discorso di open source e freeware forse non ti è veramente chiaro. Il concetto è nato insieme alla nascita di internet. Dà la possibilità a tutti i programmatori di mettere in gioco la propria arte e le proprie conoscenze a favore del grande pubblico mettendo in vendita gratuitamente i propri prodotti che in realtà ricevono ricavi da donazioni e da pubblicità. Whatsapp è diventato uno shareware a tutti gli effetti, cioè a pagamento, ma solo per il fatto che c’è del lavoro costante dietro da dover supportare in pieno, tra server e programmatori. Le altre simil-applicazioni sono ancora gratuite in quanto stringono la cinghia per poter attirare nuovi iscritti al loro servizio, ma poi anche loro diventeranno a pagamento.

      • Golfirio Masturloni

        eh! hai dimenticato la cosa essenziale, la connessione ad internet, dalle mie parti non è gratis.
        Però perdonami, pigliatek non dice che è immorale o ingiusto non pagare, ma solo che ha deciso di rivolgersi ad altri servizi, esercita liberamente il suo diritto di scelta.
        e poi l’equazione open source= bassa qualità non è per niente vera.
        per dirla tutta è solo una questione di come si paga, perchè per pagare paghiamo tutti in un modo o nell’altro, ad esempio google eroga i suoi servizi gratis , solo in apparenza, certo i soldi escono dalle nostre tasche non in modo diretto per cui non ne abbiamo coscienza, però ti assicura che ci guadagna e anche molto.

        • Nicola fant87

          Sono favorevole all’affermazione che hai fatto,inoltre whatsapp ultimamente da moltissime rogne e lagga,pazzesco il fatto di aver pagato 89cent”nulla da dire tutti meritati” ma il fattore correzione bug è essenziale penso che con tutti i soldi che han appena fatto devano anche darsi una regolata con le ultime 3 versioni di aggiornamento ho ancora problemi di gestione invio e visualizzazione immagini,download e upload che sia 3g e wifi.

    • Golfirio Masturloni

      perchè dici che non è un servizio?
      l’app sul device è solo una “porta” per accedere appunto al “servizio” di messaggistica istantanea, il lavoro lo fanno i server di watsapp non l’app sul dispositivo (in realtà l’app concorre, ma solo in minima parte).

    • M@ldys

      Ok provo a darti ragione sul tuo punto di vista, anche se non sono d’accordo e ti faccio un esempio pratico: sei il titolare della whatsapp inc e stai offrendo un servizio di messaggistica istantanea (ebbene si, è un servizio, whatsapp nn funziona per magia fra smartphone e smartphone) a 500.000.000 di utenti. Per farlo hai bisogno di server (tanti server, 500.000.000 di persone sn tante eh) accesi 24h/gg. I server funzionano a corrente elettrica (a meno che tu abbia inventato un sistema di alimentazione a cazzate, allora alzarei le mani) e la corrente elettrica si paga. I suddetti server presumibilmente devono stare in un edificio per essere al riparo dalle intemperie e ricevere la suddetta corrente (a meno che tu abbia inventato anche computer impermeabili e antiruggine. Do per scontato che il sistema di alimentazione a cazzate funzioni wireless). L’edificiosi paga con aaffitto o acquistandolo. Per far si che tutto fili liscio, per correggere bug, far fronte ad imprevisti sia hardware che software e offrire un servizio più stabile possibile serve personale. Il personale deve essere pagato per il proprio lavoro, a meno che non siano schiavi o lavorino per la grazia di Dio/Dei (suppongo sia un team multietnico). Non considero altre spese burocratiche e legislative in qst esempio. Ora: dove pensi di trovare tutti i soldi di cui hai bisogno per mantenere tutta la baracca? Direi che pagare 89 cent sia dovuto per tutto quello che c’è dietro ad un servizio che ritengo eccellente, non credi? :)
      (ah! I programmi open source non funzionano allo stesso modo… Chiunque può correggere errore ed apportare migliorie e lo fa per il piacere di farlo e lo fa a tempo perso. Se lo fa per mestiere viene pagato anche lui, vai tranquillo!)

      • maseiserio??

        whatsapp in molti paesi è finito in tribunale perché per fare soldi vende i tuoi dati e le info dei tuoi contatti….
        ecco, come paga la baracca!

        • cuccuruccu

          No. Whatsapp si basa sui numeri di telefono. La cosa è molto comoda per l’utente. Comodissima. Il programma controlla la tua rubrica e ti propone automaticamente tutti i tuoi contatti che già usano whatsapp. E’ una delle peculiarità di whatsapp, che l’hanno reso popolare e semplice da usare e nella pratica identico agli sms ma con molte più potenzialità. Il dubbio di molti è capire cosa succede ai numeri acquisiti dalle rubriche di tutti i telefoni sui quali viene installato whatsapp.

          • ghirondero

            ok, hai detto no e poi risposto su come funziona whatsapp… ma se vai su google e digiti robe tipo “whatsapp sotto accusa” trovi un sacco di articoli che dicono ste cose qui.

        • M@ldys

          Beh seguendo il tuo ragionamento allora Mark Zuckerberg ha fatto scuola! Direi che dovremmo cominciare a disdire qualsiasi account in nostro possesso… Poi vabé se la gente che si lamenta mette la spunta sulla casella dell’informativa della privacy solo xché altrinebti il programma nonsi installa

    • arm

      Perche a te ti pagano per lavorare??? perche se non ti sta bene non l acancellli e la smetti di rompere i cogl….??? perche TU dovresti essere il più furbo (italiota) del mondo che deve esser pagato per lavorare, mentre gli altri lo dovrebbero fare gratis per la gloria?! I free sono normalmente fatti da chi si impegna a produrre qualche cosa di nuovo, a farla conoscere e quando ben rodata e funzioannte allora la si puo’ pur vendere!! Il pensiero tuo è il classico italiota che ti supera al semaforo per esser il primo: pensi che siccome compri android ti sia tutto dovuto!! Beh , fallo tu allora un altro software come whatsapp!!! e gestisci tu i server necessari…. magari sei pure uno di quelli che si va ad attaccare alle reti wifi del vicino per non pagare l’abbonamento !!!TUTTI FURBI IN QUESTO PAESE!!

    • Ho un S3 e sì, dal mio punto di vista funziona meglio di un iphone. Detto questo, se gentilmente mi spieghi come mai in viber ho meno di un terzo dei contatti rispetto a wattsapp, mi fai un favore. Colpa dei miei contatti, pegore bigotte che usano solo wattsapp? Forse. Dici che faccio prima a tentare di civilizzarli all’uso di altri software oltre wattsapp, o a spendere 79 miseri centesimi l’anno?

  • pagliatek

    ps: Xke sul link al download c’è scritto free?

    • arm

      perche dovrei risponderti visto che per studirare ho comprato libri mentre tu stai solo chiedendo e a quale titolo ti si dovrebbe rispodnere gratis?

      • poveretto…

        infatti non sei costretto a rispondere…continui a fare cose che nessuno ti ha chiesto di fare: parlare, esistere…
        smetti pure quando vuoi, comunque, non ci offenderemo

  • paolo

    Rispondo a quello che dice xche pagare …….stiamo parlando di 1 euro……..e non usarlo…….paga gli sms agli operatori che ci hanno guadagnato fino ad adesso……..bravo li sai fare gli affari

    • arm

      sai com’è…. qui pensano che chi fa questi programmi, gestisce i sistemi per poter inoltrare i msg,lo facciano gratis!! Di QUESTI signori che si lamentano ,vorrei sapere quanti di loro “lavorano” gratis!!! Quindi non rompete i coglxxxx….. e ricordatevi che gia se inviate un solo MMS per mandare le foto porno con chi chattate, vi costa più che tutto l’abbonamento! Quindi rispettate il lavoro degli altri e se non vi sta bene…. cancellatelo e trovatevi dell’altro!

      • Guest

        ma certo, infatti solo perché una cosa è gratis, è logico pensare chi ci lavora non venga pagato…
        infatti i dipendenti di whatsapp, finché l’applicazione non è diventata a pagamento, hanno lavorato gratis…esatto!
        Anzi, secondo la tua brillante argomentazione, chi sviluppava per io veniva tipendiato, visto che là si paga l’app!
        Da qualche parte hai scritto che per studiare hai comprato libri…vorrei sapere quali hai comprato, visto come ragioni

    • ghirondero

      ma dove hai letto che pagherà gli sms?? vivi credendo che whatsapp sia l’unica app del genere?
      Perché di fatto è solo l’unica a pagamento e l’unica che vende a terzi dati tuoi e dei tuoi contatti in rubrrica, anche se non iscritti….
      nessuno ti critica se vuoi continuare a pagare per un servizio che applicazioni come “line” ti offrono gratis con la possibilità di chiamare funzionante (non tipo viber!)
      Ma non rompere i coglioni se gli altri fanno scelte diverse dalle tue: il fatto che TU non ci abbia pensato o che a TE convenga, non deve valere per tutti.

  • Quanti morti di fame…

    • Arnusse

      Concordo, si sparano telefoni sopra i 150 euro e poi si lamentano di meno di 1 euro all’anno, caspita. Io ho pagato volentierissimo i miei 3,34 euro per 5 anni. In Italia manca la cultura dell’investimento, del vederci lungo e guardare lontano, non guardare solo alle vacanze che stanno per arrivare od all’ultima trovata commerciale. Svegliamoci tutti.

      • Vedo che per un cocktail spendono senza problemi 6 euro…daltronde non si può stare senza aperitivo…

  • Pingback: WhatsApp Messenger per Android si aggiorna con piccole migliorie | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • toctoc

    Condivido pigliatek

  • toctoc

    Perché pagare?

  • toctoc

    Usate line o viber a questo punto

  • toctoc

    Il bello di android è proprio questo

  • toctoc

    Non paghiamo nulla

  • toctoc

    Io cmq l ho craccata!

    • come hai fatto?

      • Golfirio Masturloni

        mmmh! ho qualche dubbio, forse è possibile craccare l’app in locale, ma come fai ad “imbrogliare” il server che eroga il servizio? come tutti i servizi l’app può anche funzionare, ma se non è “validata” l’utenza, non ci fai niente, e anche se ci fosse riuscito, entro breve sarà bloccato, senza intervenire sull’app ma solo sull’utenza, basta “riconciliare” i pagamenti con le utenze.

        • jacopazzo99

          In realtà è possibile, io ce l’avevo crackata su Nokia N9 (non perché sia un pirata, semplicemente perché l’applicazione ufficiale su n9 non esiste) e funzionava da dio (gratis)

          • Golfirio Masturloni

            ma funziona anche dopo il primo anno gratis?

          • Frank

            Io l ho fatta partire su ipod touch tramite jailbreak e alcuni tweak per farla partire anche su ipod(tecnicamente non è rubare.. Perche sull apple store non c e whatsapp per ipod touch visto che non ha la sim..)e dopo aver messo il mio numero e poi aver loggato su android mi ha dato un altro anno gratis..

  • Golfirio Masturloni

    vabbè ma perchè tutta questa agitazione? watsapp si fa forte del fatto che nel tempo è diventata “indispensabile”, ti offre un interfaccia pulita priva di pubblicità, se poi però a causa della sua “strategia” dovesse avere un calo importante d’utenza, state pur sicuri che le regole cambiano, in ultima analisi il coltello dalla parte del manico lo abbiamo noi, se non ti piace il canone semplicemente si usano altri servizi, in arrivo c’è babel per esempio.
    Detto fra noi watsapp è proprio “forte” ed affidabile, il canone non è eccessivo, è pure vero però che se questa linea risulterà “vincente” altri servizi imboccgeranno questa via, e questa deriva non mi piace.

    • ghirondero

      grazie per esprimerti in modo chiaro, educato e conciso…
      qui sembra che se non sei d’accordo a pagare un canone tu sia un barbone, un tirchio, un poveretto…
      nessuno si chiede come mai non sei d’accordo. Eppure i perché sono ovunque!! ma non basta: fioccano insulti come neve a natale, belin!

      • ghirondero

        nel caso non l’avessi presa nel modo giusto, non ero ironico.
        Lo dico perché ho preso un -1 senza aver detto veramente nulla di male…

  • ale

    vorrei sapere quando metteranno la possibilità di non far apparire l’ora dell’ultimo accesso! ovvero il “visto l’ultima volta alle ora…..”

  • L’ho scaricato l’aggiornamento ma mi da errore: spazio di archiviazione non disponibile o qualcosa di simile … con le altre app non me lo fa non è che da l’errore perchè devo disinstallare e reinstallare pagando il canone annuo?

  • S4

    Dai…te li do io 89 centesimi…anzi, ti do €1,78 così ce l’hai pagato anche per il prossimo anno….

  • paolo.f

    Scusate, fate due conti almeno, se io avessi usato sms e mms al posto di questo software, in un anno avrei speso circa 1350 euro. rimango senza parole…. meno di un euro e vi lamentate…. e si che sono uno che approfitta di vie parallele, ma qui è davvero troppo esagerato…. esce fuori l’italianismo peggiore del solito, mentalità napoletana dilagante…

    • skorpion83

      Ehi pezzo di rifiuto, calma con le parole e i luoghi comuni. E lavati con la candeggina prima di fare un’erba e un fascio su napoli…
      Con what’s up ognuno fa come meglio crede. Se ti sta bene, paghi. Altrimenti passa a IOS e paghi una volta sola, almeno per ora. Ma non permetterti più di scrivere/pensare cose del genere…”mentalità napoletana dilagante”…sei di un’ignoranza da brividi. Vergogna.

      • Tolto che concordo sul luoghi comuni, trovo il tuo intervento fastidioso come l’altro! Per far valere le proprie ragioni non ci si arrabbia, le si spiega… in questo caso poi non c’è da spiegare niente poichè è ovvio che non c’è niente di male nell’essere di Napoli. Ad ogni modo si dice “fare di tutta l’erba un fascio” ed è riferito ovviamente all’errore che un tempo facevano i contadini di mischiare tutte le erbe del campo senza considerare che alcune avevano particolarità negative e altre positive! In pratica è un invito a non generlizzare!

    • Francesco Maguire de Filippis

      infatti i morti di fame leghisti che con 5000 euro al mese di stipendio andavano a rubare al partito sono tutti napoletani… che ignoranza sovrana.

      semmai volessi trovare un riferimento alla napoletaneità in questa faccenda esso è riconducibile solo all’intelligenza nel creare un sistema alternativo come WA a discapito degli sms.

  • Pamela

    Secondo me x meno di un € all anno va più che bene! Se pensate a tutte le promozioni che fanno tutte le compagnie telefoniche x mandare sms costano molto di più e sono limitati! Invece con questo programma si può mandare video, immagini, foto.. Con meno di un euro! Pensateci…

    • andrea

      infatti non ho mai capito la gente che si lamenta, è un ottima app che funziona benissimo e fa risparmiare parecchi soldi, le compagnie prima guadagnavano sopratutto sugli sms, 10-15cent l’uno e a loro costavano praticamente zero, oggi con il cell hai sempre e comunque l’abbonamento internet a 10 euro mensili x cui quello lo paghi in ogni caso, tanto vale pagare un misero euro all’anno e mandare sms,foto,video praticamente quasi a costo zero.

  • toctoc

    Cmq crakkata funziona molto bene’, l’importante è non fsre aggiornamenti

    • bataerai alla deriva

      Cracca anche qualche vocale va’

  • skorpion83

    Ma io non vedo tutto questo problema. Non si paga?? Si cambia app. Non possiamo fare azioni di massa per pochi centesimi. E nemmeno una questione di principio, perchè appunto è un servizio, che funziona bene e che tutti usiamo.
    Tuttavia, credo che con questi pochi centesimi, l’app andrà piano piano a sparire. Perchè i giovani, i teenager, cioè quelli che la usano di più, non sanno come pagare questi maledetti centesimi. Ecco, bisognerebbe protestare per consentire a tutti di poter pagare le app tramite credito telefonico (se non sbaglio vodafone permette ciò). Molti ragazzini non posso permettersi una prepagata, e dunque sono spinti nella pirateria anche da un gioco che costa 0.50 centesimi, che magari acquisterebbero tranquillamente usufruendo del credito telefonico. Tanto tutti noi abbiamo piani tariffari mensili (con un prezzo ben definito), dunque il credito restante potrebbe essere sfruttato per acquistare app in tutta normalità.

  • Un giorno permetteranno di vedere il Nickname e non solo il nome in rubrica così come accade in iOS ?

    • bataerai alla deriva

      E a chetteserve?

      • Per esempio se ti arriva un messaggio da un numero che non conosci e che ha Whatsapp puoi provare a risalire al proprietario

        • bataerai alla deriva

          An già!

        • bataerai alla deriva

          Mi é venuto un dubbio: ma se non vi conoscete, come fa ad avere il tuo numero?

  • E’ bello e rassicurante vedere che c’è gente messa peggio di me!! Io di solito sono uno che “ahimè” scarica spesso a scrocco, sia sul pc che sullo smartphone. Ma quando ho visto che c’erano 80 CENTESIMI!!!!! da pagare, ,non ho potuto non pagarli! 80 centesimi all’anno per un servizio di cui ora non potrei più fare a meno, è un prezzo ottimo!

  • ma per favore…

    cari sherlock holmes che spopolate questo forum, sempre ricchi di epiteti gratuiti e poco costruttivi…forse non vi state facendo la domanda che quelli che insultate si sono fatti: perché prima non si pagava e ora sì? c’è stata qualche implementazione??
    Ogni app gratuita ha un ritorno economico, anche se non siete voi a sborsare di tasca vostra. Come fanno? alcune con gli ads, altri vendendo a terzi i dati dei propri utenti.
    Da vari articoli, di cui uno pubblicato su androidiani, è emerso come whatsapp oltre a vendere i tuoi dati venda anche quelli dei tuoi contatti non iscritti, per giunta senza specificarlo nel contratto.
    Quindi diventa come la questione del canone rai: mediaset non ha canone e fonda i suoi introiti sulla pubblicità con cui ci sommerge.
    rai guadagna dal canone, che è una tassa sul possesso del’apparecchio, e in più ti sommerge dalle pubblicità.
    Ognuno comunque è libero di pagare quanto vuole per quello che vuole, ma sarebbe anche bello poter fare delle scelte assolutamente razionali e non date dall’attaccamento ai soldi, senza essere fraintesi o insultati.
    Tipo: ci sono molte applicazioni che hanno rispetto per la privacy dei dati, sono gratuite e funzionano bene.
    Siamo proprio dei tirchi imbecilli, a volerle usare, eh!

  • Piso82

    Ciao ragazzi, volevo sapere se anche a voi è capitato che il servizio si rinnovasse anche dopo la scadenza.
    Vi spiego meglio: avevo il servizio in scadenza il 01/04/2013 e in seguito agli avvisi di pagare, continuavo a posticipare. Intorno al 03/04/2013 all’ennesima richiesta di pagamento, ho posticipato ancora e ho visto che si è rinnovato al 04/05/2013.
    MAi successo?