Ma quanti ca…ssspita di WhatsApp ci sono sul Play Store?

18 ottobre 201713 commenti

WhatsApp sembra aver letteralmente invaso il Google Play Store. Non tutti ve ne sarete accorti ma, negli ultimi giorni, le applicazioni che richiamano il noto servizio di messaggistica istantanea vengono fuori come funghi.

WhatsApp cresce… e si moltiplica!

A dir poco paradossale la situazione di fronte a cui ci siamo trovati, verificando le notizie condivise dai colleghi di Androidworld.it.

Leggi anche Play Store, il sistema di controllo è davvero così efficiente?

Facile cascare nel tranello, specie considerando la somiglianza che gli account fasulli hanno rispetto all’originale. Dopo una contestuale ricerca, vi troverete dinanzi a nomi del calibro di:

  • WhatsApp Inc.,.
  • WhatsApp Inc.’
  • WhatsApp Inc. ,
  • WhatsApp Inc.°
  • WhatsApp Inc. !

Badate bene che i segni di punteggiatura finali non sono stati aggiunti da noi ma rappresentano la “trovata geniale” di chi ha voluto mantenere il nome dell’account reale, differenziandolo con espedienti di questo tipo che, a prima vista, si tende a trascurare.

Leggi anche Facebook, pubblicità mirate chiudendo un occhio sulla privacy

Che ne pensate di questa singolare vicenda che, suo malgrado, sta coinvolgendo WhatsApp, mettendo ulteriormente in risalto l’inefficienza dei controlli attuati sul Google Play Store?

Loading...
  • Simone

    E google chiude un occhio…

  • solurimbr

    Si.. ci prende in giro da un po’.
    Nella home del Playstore le app “Assolutamente da provare” sono quelle gia’ installate !?

  • teob

    Lo dico da tempo play store ridicolo …. Gli “altri” gli danno 2 giri …..

  • Simone Frigato

    Chiaramente non ci vuole un genio per riconoscere quella originale, ma l’utente medio con tutta probabilità non sarebbe in grado di identificarla. Google, per permettere la pubblicazione dell’app sullo store, non può usare come unico parametro la mancanza di virus, dovrebbe essere in grado di identificare le imitazioni ed eliminarle. O tanto quanto permettere di segnalarle per essere revisionate.

    • teob

      Qui sono tutti fenomeni che si ergono ad esperti informatici … Ma sono tutti miopi sull utenza e non capiscono il problema

  • Omer

    Scusate, io sono un utente medio, quale sarebbe quella originale tra le 5 indicate sopra?

    • Pignolatore®

      Nessuna

  • Daniele Sommaruga

    Io nonli vedo tutti questi whastapp

  • Ivan

    Quella originale ha più di un miliardo di download, non ci vuole molto a capirlo.

    • teob

      Hai presente le fascie di persone che usano android …. Magari al 90% gliene frega poco se un app è scaricata da milioni o 10 babbei … O forse non sono avvezze alla tecnologia … Il problema è che non ci possono cloni in uno store serio … Mi sembra di stare in un mercato di cloni cinesi invece è lo store di Google

      • Adriana Cocci

        👏🔝

  • Diego Dentello

    Quindi?
    Ma secondo voi quello che avete scritto è un articolo serio?
    Dilettanti.

  • Tersicore1976

    Appunto come è stato scritto dimostra l’inefficienza dello store di Google. Pure Samsung effettua controlli sulle App e sui temi che vengono caricati dagli utenti, tanto che non è possibile usare parte delle sua interfaccia, come le icone.
    Google invece se ne sbatte di tutto e di tutti. Ci sono delle Apo immonde, App che sono solo malware, app con descrizioni false, o fon immagini false, che promettono “tot” e poi fanno tutto l’inverso…