3 buoni motivi per comprare uno smartwatch

28 Ottobre 201561 commenti

Gli smartwatch sono una delle categorie più martoriate del settore hi-tech. Da quando sono stati presentati ne hanno subite di ogni. Ora però è arrivato il momento del loro riscatto. E il momento per voi di acquistarne uno. Quindi ecco 3 buoni motivi per farlo.

1. ora sono fighi

Parliamoci chiaro, appena usciti i primi smatwatch erano tutto meno che belli da vedere. Plasticoni rettangolari che sembravano tutto meno che orologi. Ma ora non più.

Dal Huawei Watch, passando per il Moto 360 di seconda generazione, per arrivare al Samsung Gear S2, i nuovi smartwatch sono belli. Anzi, sono proprio fighi. Display circolare, materiali pregiati, cinturini in pelle e tutti i requisiti che un normale orologio deve avere.

Non solo, anche le interfacce utente, sia di Android Wear, che di Tizen per il Gear di Samsung, sono molto migliorate.

Insomma indossandone uno non rischierete più cose del tipo: “Ehi, ma cos’è quel catafalco che hai al polso?”. Più o meno…

2. Si trovano a prezzi ragionevoli

Ora che siamo arrivati alla seconda, o in certi casi terza generazione, le versioni originali hanno subito un interessante calo di prezzo. Per esempio si può acquistare un Moto 360 per €150. O anche uno ZenWatch di Asus o un LG G Watch R per cifre simili.

Senza dimenticare il Pebble, con i suoi vari Time, Steel e le versioni precedenti.

Insomma, se volete entrare in questo mondo, per testare con mano, (o dovrei dire polso?), ora potete farlo a prezzi ragionevoli.

Sempre che, presi dall’entusiasmo, non vogliate entrare a gamba tesa acquistandone uno appena uscito…

3. ti mantengono connesso (in maniera poco invasiva)

Parliamoci chiaro, quasi tutti noi abbiamo ormai la necessità di rimanere sempre connessi. Facebook, Instagram, Whatsapp, e chi più ne ha più ne metta. Siamo sommersi dalle notifiche. E il risultato è che passiamo molto più tempo a spippolare col nostro smartphone. Ignorando spesso e volentieri ciò e chi ci circonda.

Beh, per quanto possa sembrare strano, lo smartwatch, da una parte, riesce a mantenerci connessi e ricevere tutto questo incessante flusso di notifiche. Dall’altra, però, ci fa usare meno il telefono. E no, non sto delirando.

La cosa che mi piace di più degli smartwatch è proprio questa. Posso rimanere sempre connesso, anche più connesso. Però senza dover tirare sempre fuori il telefono. E quindi essere concentrato di più su chi o cosa mi circonda.

Arriva un messaggio. Leggera vibrazione al polso. Leggi il messaggio. E’ importante? Rispondi. Non è importante? Continui a fare quello che stavi facendo senza troppe distrazioni.

Così: semplice e indolore.

E oltre ai vostri rapporti sociali c’è anche un altro importante elemento che ne trae vantaggio. Sì, avete capito di chi sto parlando…

La batteria.

Sostanzialmente usate meno il cellulare, ergo consumate meno batteria. Anche solo per questo dovete dare fiducia al povero smartwatch…

Quindi, per concludere, motivo 3+1: Aumenta l’autonomia dello smartphone. 

 

 

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com