Distribuzione Android Maggio: Nougat presente sul 10% dei dispositivi

6 giugno 201722 commenti

Come di consueto, Google ha pubblicato i dati riguardanti la distribuzione Android del mese di maggio. L'ultima versione del sistema operativo è ora installata su quasi il 10% dei dispositivi attivi.

Rispetto al mese scorso, il numero di device equipaggiati con Android Nougat è salito del 2.4%, come mostra il grafico qui sotto.

distribuzione android maggio 2017Android Nougat, quindi, è installato sul 9.5% dei dispositivi. Tradotto in numeri, quasi 190 milioni di smartphone eseguono l’ultima versione del sistema operativo di Google. In calo, invece, le installazioni di Lollipop, mentre Marshmallow si conferma la versione più utilizzata, presente sul 31.2% dei terminali.

Scende dello 0.7% rispetto al mese scorso anche KitKat, mentre Ice Cream Sandwich si mantiene stabile all’1%. Cala di nuovo Gingerbread, che ritorna allo 0.8%, dopo che il mese scorso aveva toccato quota 1%. Giù anche Jelly Bean all’8.8%, dal 9.1% di Aprile.

I dati sulla distribuzione Android di Maggio sono stati raccolti in un periodo di una settimana, conclusosi il 5 giugno. I risultati non tengono conto dei dispositivi privi del Play Store.

Loading...
  • Frank

    si ma sta cosa Google la deve risolvere prima o poi eh! Altrimenti gli sfugge di mano..e secondo me è gia sfuggita di mano…

    • teob

      Nougat come jb …. La situazione è fuori controllo da un bel pezzo

    • Luca Bussola

      Ma non è risolvibile!
      IOS è costruito per funzionare su 10 dispositivi costruiti da una sola azienda. Android deve funzionare su almeno 1.000 dispositivi con hardware differente costruiti da 100 aziende.

      Ogni sistema operativo ha i suoi pregi e difetti e ognuno sceglie quello che più si adatta a lui.

      • teob

        Veramente all’ultimo Google io avevano presentato un progetto per cercare di risolvere il problema nel futuro cercando di avere la parte di sistema uguale per tutti per facilitarne patch di sicurezza e aggiornamenti.

        • Luca Bussola

          L’unico modo sarebbe prendere Android, buttarlo nel cestino e riscrivere un nuovo sistema operativo da capo.

          • teob

            Ma se hai letto di questo progetto si capisce che già da questa edizione in uscita stanno mettendoci le mani….poi tra qualche anno buttano tutto e si cambia con fucsia

          • Luca Bussola

            Per come è concepito Android non sarà possibile, purtroppo non c’è nulla da fare a riguardo.
            Altro discorso per Fucsia, ma per ottenere un sistema operativo con aggiornamenti più tempestivi significherebbe anche dire addio a tutte le app di android che al massimo potrebbero funzionare in emulazione… con tutti i problemi del caso.

            Purtroppo i miracoli non si possono fare.

          • teob

            Mah che non ci sia nulla da fare è un tuo pensiero…forse risolvere del tutto no ma migliorare parecchio che questo si

          • Luca Bussola

            Ne parlavo un mese fa con un ingegnere informatico.
            Il problema di Android è la sua struttura di base non adeguata e troppo invasiva (anche solo installare una app è qualcosa di assurdo per quanto si va a nidificare nel sistema).

            Li purtroppo soluzioni non c’è ne sono se sono una totale riprogrammazione del sistema operativo con conseguente incompatibilità con tutte le app esistenti.

            Purtroppo non è il mio pensiero ma la realtà.
            In ogni caso Android, e mettiamoci dentro anche IOS, fra qualche anno diventeranno obsoleti e se si deve rifare qualcosa da capo allora è meglio aspettare ancora un po’, in modo tale che la tecnologia permetta di avere dei veri e propri PC in tasca a dei prezzi accessibili.

          • teob

            Qui si parla di avere aggiornamenti di sistema più snello e veloci. Per fare questo è una grossa mano separare il sistema dai driver ed avere una struttura system bloccata ed uguale per tutti. Non è come avere un Windows o ios ma per gli oem che svilupano rom risulta tutto molto più semplice. Ricordiamoci che motorola
            riusciva a mettere fuori aggiornamenti velocissimi … Ora saranno ancora più agevolati e le app non c entrano niente perché da questo lato non cambia nulla. Altrimenti Android O sarebbe incompatibile con tutte le app visto che già da questa release avviene il cambiamento.

          • Luca Bussola

            Ancora… non ci capiamo.
            Sono troppe le configuraizoni dei dispositivi Android e quindi non può essere Google a rilasciare aggiornamenti per tutti.
            Ogni singolo produttore deve prendere Android stock, sistemare tutti i driver, adattarlo alle loro esigenze, ecc…

            Purtroppo Android non è gestibile come se fosse Windows, scordiamocelo!!!

            Se è quello che si vuole si butta via tutto e si riscrive da capo scordandoci di avere compatibilità con il vecchio.

            Questo è Android, che piaccia o meno.

          • teob

            Non è che non ci capiamo è che tu dai per scontate alcune cose che per me non lo sono.
            Detto questo Android per me è l os più “stupido” incasinato e fatto male mai visto, ma questo non vuol dire che non può essere migliorato come lo dai per scontato tu.
            Non si arriverà mai ad avere Google che aggiorna tutti i dispositivi ovvio. Ma il primo grosso passo di separare i driver è stato fatto (e già questo comporta una bella fetta di lavoro in meno per gli oem).
            Poi Vedrai che separeranno il launcher e le personalizzazioni e bloccheranno finemente il sistem e tuttonsara semplificato questo vuol dire avere un carico di lavoro minore per rilasciare nuove realease delle case … E forse più aggiornamenti. Poi il futuro sarà un nuovo os su cui Google già lavora

      • The Mind

        La penso come te…tuttavia credo che sia fattibile…almeno in linea teorica…se riuscissero a separare per bene i driver dal sistema operativo alleggerirebbero molto l’intera procedura…tuttavia per fare questo si dovranno cambiare molte cose sia da parte di google che da parte del produttore…starà a loro impegnarsi per far si che ciò avvenga…quello che è certo che questa storia della frammentazione non potrà durare ancora per molti anni, specialmente se ogni anno esce una nuova versione di android…

      • Saccente

        Ma non è risolvibile!
        IOS è costruito per funzionare su 10 dispositivi costruiti da una sola azienda. Android deve funzionare su almeno 1.000 dispositivi con hardware differente costruiti da 100 aziende.

        Non vedo alcuna differenza: 1.000 dispositivi diviso 100 aziende fanno 10 dispositivi per azienda, come Apple, 101-esima azienda.

        Ogni sistema operativo ha i suoi pregi e difetti e ognuno sceglie quello che più si adatta a lui.

        Le cose non stanno come le racconti: chi sceglie uno dei 1.000 dispositivi delle 100 aziende non ha alcuna scelta in merito al sistema operativo. Windows Phone, che poteva essere una seconda scelta (e non si va oltre…) è sul viale del tramonto, quasi estinto.

  • fede

    Os 10 nell’86% dei dispositivi…io ho p9 plus e ho le pat h di febbraio…e non credo verrà aggiornato a Oreo…che vergogna!

    • Spregevole

      Tranquillo viene aggiornato fino all’anno prossimo

      • fede

        Se deve andare come con nougat era meglio non aggiornarlo… tornerò indietro a breve!

  • Saccente

    Android come Windows, sistemi nati come imitazione dei sistemi Apple, con l’unico scopo di fare soldi. Del buon funzionamento o della soddisfazione degli utenti, non frega una cippa nè a Google nè a Microsoft.

    • Spregevole

      Non é colpa lo volete capire?? É colpa Delle aziende che montano Android che non aggiornano i telefoni. E Microsoft ha percentuali ottime di Windows 10

      • Saccente

        Non é colpa lo volete capire??

        Cos’è, merito?

        É colpa Delle aziende che montano Android che non aggiornano i telefoni.

        Ovvio, perché dovrebbero? Meno aggiornano, più vendono. Chi ha creato una simile aberrazione? Lo chiedo a te e ai 10 sprovveduti che ti hanno dato il pollice su.
        Quanto a Microsoft… ma con lo smartphone danno il mouse e la tastiera estesa?

    • Luca Bussola

      La storia fra Windows è Apple è un po’ diversa da come la disegni tu! :-)
      Meglio che ti informi prima di dire cose solo per sentito dire e se qualcuno ha copiato ho imitato qualcosa la prima sarebbe proprio Apple che ha copiato il sistema sviluppato dalla Xerox.

      • Saccente

        Apple non ha copiato un tubo da Xerox. Dovresti TU informarti meglio. Io non ho bisogno di informarmi sulla storia di Apple e Microsoft, perché l’ho vissuta, giorno per giorno.