Google e Motorola percorreranno strade separate e differenti

23 giugno 20129 commenti

Sin dal primo giorno che sentimmo parlare di Google e l'acquisizione di Motorola il pensiero di tutti gli utenti era rivolto al nostro amato Android e ad una possibile preferenza verso la casa alata da parte del colosso di Mountain View. La stessa paura la provarono anche gli altri maggiori produttori di device Android i quali prontamente furono stati tranquillizzati dalle parole di BigG ancor prima dell'acquisizione. Alcune settimane prima che l'acquisizione fosse completa anche Andy Rubin volle precisare che i due colossi avrebbero intrapreso differenti strade, e ad avvalorare questa tesi è arrivata una nuova dichiarazione.

Andy Rubin, alcune settimane prima dell’acquisizione definitiva, precisò che:

“C’è un firewall tra il team Android e Motorola”

In poche parole che Android non avrebbe preferito la qualità e l’esperienza nel settore della casa alata ma avrebbe continuato ad essere imparziale verso tutti i grandi produttori.

Questa paura sembra non essere ancora svanita anche se Google ha dato prova di non aver acquisito Motorola per assegnare l’esclusiva di produzione ma solamente per l’ampio portfolio di brevetti, perciò durante una riunione degli azionisti anche il Patrick Pichette, Chief Financial Officer, ha voluto sottolineare che:

“Motorola stay on its own battlefield.”

La casa alata continuerà a percorrere la propria strada separatamente da quella intrapresa da Google. E proprio quest’ultimo ha precisato che non dovremmo aspettarci l’acquisizione come una fusione completa delle due aziende.

La speranza, come dichiarato da Eric Schmidt, è che Motorola si dedichi maggiormente allo sviluppo di device Android ma per proprio conto, poichè “Google ha acquistato Motorola per la somma dei brevetti, i prodotti, le persone, l’innovazione”.

Finora abbiamo potuto constatare che Google ha rispettato le parole spese e per il futuro possiamo sperare che, come dovrebbe fare Motorola, anche gli altri produttori si concentrino maggiormente sul mondo Android.

 

Loading...
  • Non penso ci fossero dubbi su questo… Però pensavo ad una cosa, Microsoft ha Nokia come principale parter per WP, che male ci sarebbe se Google avesse Motorola? Ovviamente le aziende si sono allarmate perchè il mercato degli androidi è molto più redditizio di quello WP, ma nel caso quest’ultimo aumentasse come reagirebbero?

    • Lory

      Non sarebbe corretto per le altre case e android diventerebbe come ios,
      Solo per un dispositivo,

      • Perchè? In fondo che il nexus sia Samsung o Motorola che cambia? Chi sceglie Nexus continuerà con quella linea (come me) e chi preferisce altri brand sceglierà sempre loro…

  • belffiol35

    Motorola in italia fa davvero pena, si era gia capito perfettamente che motorola e google percorrevano due strade diverse , altri produttori come asus hanno aggiornato i loro tablet ad ics invece il tablet xoom wifi in italia non ha ancora ricevuto ics motorola in italia e in europa e sicuramente da scartare insieme ad lg

  • Pingback: Google e Motorola percorreranno strade separate e differenti | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • S_m_b

    A sto cavolo di firewall potevano anche aprircele un paio di porte giusto per farci passare 2 aggiornamenti…. Peccato, una acquisizione pressoche’ inutile.

    • paolo refuto

      Inutile per te ( e noi)…. Di certo non per google

  • diord

    In google sono molto furbi. Ormai si e’ capito. Di certo non terranno una Motorola in perdita. Ma la terranno..altro che venderla a Huawei. Se WP aumentera’ le sue quote e produttori come Samsung e HTC aumenteranno il loro portafogli WP o addirittura Tizen, Bada o chi per esso…google potra’ sempre ripagare il ‘tradimento’ con la stessa moneta e provare a fare la apple grazie a Motorola e alla sua struttura. Ne uscira’ pulita e vincente come sempre. In google lo ripeto sono furbi…

  • Pingback: Google e Motorola percorreranno strade separate e differenti | Mandave()