Google perfeziona i propri Glass grazie ad un nuovo brevetto

7 novembre 201216 commenti
Da molte settimane i Google Glass erano spariti dalle grandi scene del mondo Google ed Android. Dopo essere stati protagonisti anche delle celebre settimana della moda di New York, durante la quale è stato registrato l'intero backstage, i Glass di BigG tornano a far parlare per un nuovo ed interessante brevetto. Per consentire una maggiore ergonomia per ogni singolo utente il colosso di Mountain View avrebbe brevettato un nuovo e tecnologico nasello, il ponte per il naso di qualsiasi paio di occhiali, molto fastidioso e problematico per ogni naso, che per chi come me porta gli occhiali conosce molto bene.

Ecco l’immagine del brevetto in questione:

Sergey Brin già da molto tempo va a spasso con i suoi bellissimi occhiali tecnologici ma adesso ad arricchirli e renderli meno pesanti per il naso troviamo un nuovo ponte super tecnologico facilmente adattabile ad ogni profilo.

Questa nuova protezione sarebbe in grado di ammorbidirsi ed indurirsi grazie ad un fluido che può variare la propria viscosità tramite appositi controlli elettronici e parametri impostabili dall’utente.

Quindi possiamo dire addio al fastidioso segno sul naso che ogni paio di occhiali lascia sul nostro naso. Forse non solo i pesanti Google Glass potranno aiutare gli utenti con questo nuovo brevetto.

Perchè non utilizzarlo anche in altri semplici occhiali da vista o da sole?

 

  • guns

    I famosi occhiali che quando vedono un prodotto della mela si appannano le lenti ed esce il teschio…li voglio!!!!

  • ferragno

    hanno brevettato gli occhiali…

    • ni.benedetti

      Leggi meglio l’articolo

  • http://qwertjsblog.altervista.org/ Qwertj

    però ci vuole della componentistica elettronica, è improbabile che ciò veng quindi applicato a NORMALI occhiali da vista o da sole

    • Francesco

      Magari vengono messi a punto in un macchinario per poi essere piazzati sugli occhiali del cliente, un po come il ghiaccio istantaneo

  • danymally

    per applicarlo ad un paio di normalissimi occhiali probabilmente è necessario un chip di controllo di questo materiale, una batteria (da ricaricare probabilm,ente) e un interruttore, o un sistema che permette di regolare la viscosità/rigidit del ponte.

    io probabilmente li odiero perchè mi danno molto fastidio tutti i tipi di occhiali.

    • fra

      Magari sono come il ghiaccio istantaneo. lo compri. lo appoggi. lo usi.

      • danymally

        magari, ma secondo me si potrà regolare la viscosità… è una brussa sensazione avere una specie di gelatina sul naso.

  • http://www.facebook.com/alessio.munerato Alessio Munerato

    Ragazzi scusate ma non ho capito, sti google glass hanno le lenti? Perché sinceramente non le vedo…e se non hanno le lenti dove proiettano le immagini? direttamente sull’occhio?? O.o

    • vfvf

      La lente si trova sull’occhiale e quando si mettono agli occhi si trova a destra. guarda bene l’immagine su, e capirai! :) W LA TECNOLOGIA E IL PROGRESSO

    • Fox

      in pratica sono come quelli dei sayan

  • Pingback: Google perfeziona i propri Glass grazie ad un nuovo brevetto | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • eFFe

    Io sono ottico e devo dire che questo tipo di tecnologia sarebbe davvero interessante, al di là dei google glasses

  • rastamanjoe

    è geniale la somiglianza tra il tipo della foto e Giorgio Bongiovanni (il tizio con le stigmate!) cercare su google per verificare ;) per me è lui ;)

    • http://www.facebook.com/fabio.giaffaglione Fabio Giaffaglione

      Beh, il “tizio” nella foto non è uno qualsiasi, ma bensì è Sergey Brin, co-fondatore di Google! ;)

      • geppetto

        ciò non toglie che possa essere stigmatizzato pure lui ;)