Google realizza un nuovo servizio di test per le applicazioni a pagamento

11 ottobre 201210 commenti

È da sempre stato il servizio che tutti gli utenti Android avrebbero voluto nello store ufficiale di applicazioni, cioè il Play Store, e dopo molto tempo di attesa sembra arrivato finalmente il momento del periodo di test previo l’abbonamento in app. Dopo aver offerto la possibilità agli utenti di effettuare abbonamenti periodici per tutte quelle applicazioni che l’avrebbero richiesto in modo tale da poter offrire servizi continui e sempre perfetti è arrivato a completare il servizio la possibilità di provare il servizio o l’applicazione.

Google ha voluto offrire la tanto attesa possibilità ai propri utenti di testare l’applicazioni per un breve periodo di tempo prima di procedere all’acquisto di un abbonamento in modo tale da poter valutare attentamente se le funzionalità e potenzialità dell’applicazione facciano realmente al proprio caso.

Tutto ciò non richiede alcun pagamento ed il Try-and-Buy faciliterà l’acquisto di abbonamenti all’interno del Play Store di Google. L’arrivo di questo servizio è testimoniato anche dal profilo Twitter di Android:

Il servizio dovrà essere abilitato dagli sviluppatori per ogni applicazione e successivamente l’utente potrà procedere all’acquisto gratuito di un abbonamento in app, ricevendo persino conferma tramite mail per la transazione. In tal modo l’utente potrà testare l’applicazione per un periodo di tempo che sarà deciso dallo sviluppatore stesso.

Per gli sviluppatori il periodo di prova potrà essere inserito all’interno dell’app senza bisogno di dover modificare l’APK. Maggiori informazioni potranno essere reperite dal sito Developer Android.

 

Loading...
  • Finalmente! era l’unica cosa che ancora mi faceva ricorrere a market alternativi perchè ho preso troppo fregature in passato e 15min per cambiare idea sono veramente pochi. Inoltre non ci sarà più il problema del proliferare di doppie versioni della stessa app, una lite ed una a pagamento

  • Daww2

    Non ho capito bene come funziona…

  • gleam

    Be attenzione, se provate un app e non viene disattivato il periodo di prova nel market l’app sarà automaticamente acquistata.

  • TizioIncognito

    C’è un errore nell’articolo, il try and buy non riguarda l’acquisto di applicazioni, ma solo gli abbonamenti.
    Le applicazioni a pagamento rimarranno come sono ora.
    In effetti il play store potrebbe essere migliorato in questi aspetti, un esempio di cose che potrebbero mettere:
    – voglio offrire un’app gratuita per un certo periodo (al momento se la metto gratis è per sempre)
    – voglio regalare un’app a pagamento che ho sviluppato ad un amico (dovrei inviargli l’apk con i relativi problemi di aggiornamento)

    • paolorefuto

      Penso che su ogni appsi paghino delle tasse, quindi non puoi regalare un app… dovrebbe almeno pagare le tasse ….

      • TizioIncognito

        Apple queste cose le fa tramite i redeem code. Lei non ha problemi di tasse e Google si?

  • Tommy

    Ma funziona solo con le app con subscription?

  • Zio

    I 15min sono comunque in contrasto con le leggi che tutelano i consumatori.. Persa l’occasione per Google per regolarizzarsi in eleganza. Forse attendono una class action come quella persa da Apple per la garanzia (insisteva su quella del produttore, di un anno, ignorando quella di vendita, di 2anni).

  • simran123987

    Ma quando è ke uscira aggiornamento per s2