Secondo The Economist, Google potrebbe durare cent’anni

13 giugno 201116 commenti
In occesione del 100 compleanno della IBM, che si terrà la prossima settimana, la rivista The Economist ha stilato un elenco delle aziende che lavorano nel mondo della tecnologia che potrebbero durare così a lungo.  Tra queste troviamo anche Apple e Google, in forse,  mentre Microsoft è esclusa.

Secondo The Economist un’azienda per durare così a lungo deve girare intorno a grandi idee, semplicità, e capacità di cambiare e adattarsi al mercato.

Google è in forse, perché gira intorno a una grande idea, ovvero una serie di servizi, tutti on cloud. Google è anche un’azienda molto organizzata, una delle mete più ambite per chi cerca lavoro in questo mercato, e quindi si può permettere di assumere le persone migliori. Ciònonostante, secondo The Economist, google dipenderebbe troppo dai banner pubblicitari di Adsense.

Viene citata anche Apple che potrebbe durare a lungo con la sua filosofia di mettere nel mercato prodotti di avanzata tecnologia ma anche accattivanti agli occhi dei più inesperti, così da potersi permettere un prezzo molto alto.

Anche Amazon e Facebook potrebbero farcela. Il primo potrebbe diventare il più grande “supermercato” online, dove comprare con facilità prodotti di svariati generi.  Il secondo invece ruota attorno all’idea di un social network basato sulle amicizie online e sulla condivisione di informazioni, idea che ha riscosso e che tuttora riscuote grande successo.

Microsoft invece non ha molte speranze stando alla rivista economica. Infatti l’azienda in questione vive in funzione a Windows, sistema operativo rivoluzionario agli inizi, ma che ormai sta invecchiando e risulta inefficace su nuove piattaforme come i tablet. Questo è vero in parte perché Windows 8 dovrebbe invece essere ottimizzato anche per questi dispositivi.

Che ne pensate? Condividete le idee di The Economist?

  • Tecnonerd Italia

    Secondo me invece Facebook è proprio quello che rischia di più. Se stiamo parlando di un orizzonte di 100 anni molto probabilmente si arriverà ad una sorta di “identità virtuale”, e non avremo più bisogno di una struttura come Facebook a supportare ciò.. parere personale.

  • Andrea Baccega

    Ma hanno detto chi sicuramente camperà 100anni ?

    • Anonimo

      E si, la mela rosicchiata. A quanto pare ci metterà 100 anni per decomporsi. 

  • Gattestro-ridicolo

    altri soldi buttati nel cesso per una ricerca inutile.

  • Johnuopini

    Veramente l’articolo dice che Apple Facebook e Amazon secondo loro dureranno 100 anni, Microsoft probabilmente no e Oracle e Google sono in forse:

    “The upshot: Apple, Amazon and Facebook look like good long-term bets.
    Dell, Cisco and Microsoft do not. The jury is out on Oracle and Google.
    See you in 2111”

    Un bel link alla sorgente a volte sarebbe carino…

    • Zboniek

      Infatti….visto che questo dovrebbe essere un portale di informazione, almeno date le informazioni corrette, altrimenti preferisco guardare il TG1.

  • Rotty
  • ospite

    Questa è la frase più significativa secondo me :
    “Apple che potrebbe durare a lungo con la sua filosofia
    di mettere nel mercato prodotti di avanzata tecnologia ma anche
    accattivanti agli occhi dei più inesperti, così da potersi permettere un
    prezzo molto alto”

    Apple potrebbe durare 100 anni grazie, in conclusione, alla ignoranza generalizzata che porta a spendere centinaia di euro per un qualcosa che fanno anche gli altri e a meno prezzo ma che è meno cool…
    comprare e consumare tecnologia con la stessa logica(idiota) con cui si compra e consuma abbigliamento è una cosa aberrante…

  • ospite

    Questa è la frase più significativa secondo me :
    “Apple che potrebbe durare a lungo con la sua filosofia
    di mettere nel mercato prodotti di avanzata tecnologia ma anche
    accattivanti agli occhi dei più inesperti, così da potersi permettere un
    prezzo molto alto”

    Apple potrebbe durare 100 anni grazie, in conclusione, alla ignoranza generalizzata che porta a spendere centinaia di euro per un qualcosa che fanno anche gli altri e a meno prezzo ma che è meno cool…
    comprare e consumare tecnologia con la stessa logica(idiota) con cui si compra e consuma abbigliamento è una cosa aberrante…

  • “Microsoft invece non ha molte speranze stando alla
    rivista economica. Infatti l’azienda in questione vive in funzione a
    Windows, sistema operativo rivoluzionario agli inizi, ma che ormai sta
    invecchiando e risulta inefficace su nuove piattaforme come i tablet.
    Questo è vero in parte perché Windows 8 dovrebbe invece essere
    ottimizzato anche per questi dispositivi.”
    Windows 7 sui tablet non va bene??
    Sta invecchiando… ?? bah…
    Io ormai manco ci discuto più de ste cose… ci rinuncio!

    • Anonimo

      Windows 7 sui tablet è piuttosto inguardabile. A parte che gira solo su CPU Intel che poco si adattano a questi dispositivi piccoli, e poi la gui non è adatta al touch. Hai pro sto almeno una volta un tablet w7? Io li ho sempre trovati molto lenti e inusabili con lo schermo touch.
      No per niente w8 avrà una gui adattata ai tablet.

      • NAME

        Dire che MS ha le mani in pasta solo in windows mi sembra un po’ riduttivo. E’ sicuramente la miglior fonte di guadagno. Ma non è la sola.
        E in ogni caso poco importa se non è adatto ai tablet. Senza parlare degli utenti privati: quasi ogni azienda deve avere almeno 1 computer (alcune ne hanno qualche migliaio, forse milione). Su questo può scegliere se montare OS di MS, di APPLE o basato su LINUX. (se sceglie la 3° risparmia soldi ma i lavoratori dovrebbero seguire corsi di formazione per imparare ad usare il PC (e quindi il risparmio è vanificato) ed inoltre gli applicativi non sono al livello delle controparti MS o APPLE (tuttavia la maggiorparte sarebbero free).  Se l’azienda scegliesse APPLE comprerebbe una scatola chiusa con sistema operativo, cosa che lo rende estremamente poco riadattabile a scopi aziendali.  La miglior scelta risulta WINDOWS per i terminali con cui i lavoratori devono interfacciarsi + Linux based per quei terminali a cui accedono solo gli specialisti informatici (come server etc.)

        • Anonimo

          Nessuno mette in dubbio che windows sia diffusissimo, e che difficilmente qualcuno intaccherà il suo dominio nei prossimi 5/10 anni. Ma 100 anni? Con tutta la concorrenza che c’è? Chrome os potrebbe rubagli una grande fetta. Non nei prossimi anni, sappiamo tutti che google ama lavorare lentamente (ma bene, guardate android. La prima relase veramente buona era la 2.2, però ora è un os stupendo).
          Poi microsoft non è che abbia tante altre fonti di guadagno. Ha i suoi software, che per inciso per la maggior parte non sono granché (alcuni sono veramente ottimi), la la xbox, i vari zune che non mi sembra stiano avendo grande successo… e poi?

  • Mrs92

    Microsoft oramai sta con un piede nella fossa. Giusto i computer vendono perchè non c’è molta concorrenza. Nella telefonia mobile fanno abbastanza schifo e anche il kinect è una stronzata immane….Oramai ha i giorni contati…

  • Alberto

    Mah… A mio avviso questa ricerca ha la stessa attendibilità di un lancio di una monetina.
    Come si può pensare di prevedere se tra un secolo ci sarà o meno una azienda? Sarebbe come cercare di prevedere se tra un anno ci sarà o meno il sole: le variabili sono talmente tante che non sì può parlate di prevedere”previsione”, ma di prevedere”auspicio” a mio avviso.
    Soldi buttati via nell’ennesima inutile ricerca economica.

  • giless

    Facebook secondo me durera’ poco, se non si adattera’ ai tablet. Ho sempre la sensazione che sia sopravvalutato. Su Microsoft ci punterei un po’ di piu in quanto e’ molto poliedrico e non e’ vero che si basa solo su Windows, si sono dimenticati del XBoX? Purtroppo per Google sono d’accordo. E’ troppo dipendente da AdSense ma sta investendo molto in green energy e ricerca in generale. Staremo a vedere.