CEO Razer: Jack rimosso in favore di maggiore autonomia e molto altro

27 novembre 20177 commenti

Min-Liang Tan, CEO di Razer, dichiara quali sono le motivazioni ufficiali che hanno portato alla rimozione del jack da 3,5mm sul flagship RazerPhone.

RazerPhone, ingresso jack è d’intralcio

Molti manufacturer stanno lentamente iniziando ad abbandonare il supporto alle cuffie wired sui propri smartphone, rimuovendo l’ingresso jack da 3,5mm.

Questa decisione non è stata apprezzata dall’utenza, che in gran voce ha reclamato la necessità di tale ingresso sui propri terminali.

Nonostante le lamentele, le varie case continuano a produrre smartphone non dotati di ingresso jack, come infatti è accaduto per RazerPhone, il flagship destinato al gaming.

Le motivazioni dietro questa decisione sono oggi state rese pubbliche da Min-Liang Tan, CEO di Razer, in un post su Facebook.
Secondo quanto dichiarato, la rimozione del jack ha permesso un aumento della capienza della batteria di circa 500 mAh, ridotto potenziali problemi legati al surriscaldamento e molto altro ancora (non viene però menzionato cos’altro ancora).

Inoltre, l’azienda non ha ignorato gli interessi di chi utilizza cuffie wired, ed ha dotato RazerPhone di adattatore DAC ad alta qualità in grado di fornire una superiore esperienza audio rispetto a quella garantita dal vecchio ingresso da 3,5mm.

Per questi motivi appena elencati, quella della rimozione del jack è una strategia che secondo Razer beneficia contemporaneamente manufacturer e clienti.
Siete d’accordo con queste parole?

L’intero post pubblicato da Min-Liang Tan è disponibile a questo link

____________________________________

Loading...
  • Ma come si può credere a queste c@zz@te?

    500mAh, recuperati nello spazio di un ingresso jack audio?!

    Sono barzellette per idioti!

    • Pignolatore®

      Sono sbalordito

      • Nozione tecnica di base: il materiale usato nelle batteria, aumenta la capacità delle stesse, in rapporto alla quantità, area /superfice .
        Ciò può essere ottenuto, in senso verticale oppure orizzontale (immaginiamo un rettangolo o quadrato, di norma alloggiato su un angolo della MOBO, quindi fuori dallo spazio che alloggia la batteria) in alternativa, si agisce sullo spessore.
        Fintanto che non verrà impiegato un materiale diverso, capace di accumulare energia su una superficie minore, il compromesso da accettare è questo.
        Proviamo a fare una semplice equazione; mm 3 X mm 6 che corrisponde generalmente ad un ingresso jack, l’area che occupa e di circa 20 mm (in forma di parallelepipedo) all’interno di un dispositivo, non sufficenti a contenere 500mAh di energia supplementare.
        Se così fosse, S8 plus dovrebbe avere 4100mAh ,rinunciando al jack audio senza modificare le misure totali del dispositivo?!

        • cesco

          Boh, l’unica possibilità che mi viene in mente è che togliendo il jack audio abbiano potuto recuperare tutti i mm della lunghezza del Jack per una larghezza pari a tutta la batteria anche se mi sembra un’ipotesi comunque difficilmente reale.

          • Infatti è una idea sbagliata.
            La posizione del jack audio è sempre separata dal vano batteria, esso si trova di norma, in un angolo della estremità superiore o inferiore del dispositivo, oppure in alcuni modelli è saldato direttamente sulla mother board.
            Da notare, che anche gli ultimi dispositivi “tutto schermo ” al loro interno conservano la stessa disposizione degli elementi dei dispositivi classici con cornici. ;-)

    • rexandrex

      Balle mostruose. Una batteria da 500 mah non occupa certo lo spazio di un jack audio, magari fosse così. Quella del surriscaldamento poi le batte tutte. La verità è che eliminando il jack si crea un nuovo business di adattatori vari e dispositivi wireless. Ormai l’innovazione in campo smartphone è da anni pari a zero .

  • Alessio

    Potevano anche dire che volevano essere simili alla Apple