Galaxy S8: il modulo fotocamera proviene da due fornitori diversi

31 marzo 201712 commenti

Contrariamente a quanto affermato, Samsung System LSI (divisione di proprietà dell'azienda) non sarà l'unico fornitore dei moduli delle fotocamere di Galaxy S8 ed S8+.

Così come è stato per Galaxy S6 ed S6 Edge e Galaxy S7 ed S7 Edge, Samsung utilizzerà due fornitori diversi per le fotocamere di Galaxy S8 ed S8+. Alcune unità (non si sa in che percentuale) monteranno il sensore S5K2L2 ISOCELL prodotto da Samsung LSI per la fotocamera posteriore, mentre altre monteranno il sensore IMX333 prodotto da Sony.

Entrambi i modelli avranno ovviamente le stesse caratteristiche, ovvero sensore da 1/2.55 pollici, risoluzione di 12.2 megapixel, autofocus phase-detection Dual Pixel, OIS, apertura di F1.7 e registrazione video in 4K. L’immagine finale dovrebbe essere quindi praticamente identica, anche se non mancheranno prove comparative per entrambi i sensori.

Stessa storia per i moduli frontali. Alcuni Galaxy S8 ed S8+ utilizzeranno il sensore Sony IMX320, mentre altri il sensore S5K3H1 prodotto da System LSI. Ovviamente anche in questo caso i risultati finali saranno praticamente identici.

Parlando dei moduli delle fotocamere frontali, Samsung si è affidata a due produttori, Patron e Power Logics, che producono rispettivamente i moduli per Galaxy S8 ed S8+. Alcune indiscrezioni interne parlano però di una resa produttiva di Patron pari al 70% delle proprie capacità, mentre dovrebbe essere pari ad almeno 80% per venire incontro alla forte richiesta. Power Logics non sembra avere invece gli stessi problemi, con una percentuale che arriva a ben il 90% della propria capacità.

Perché quindi questa differenza di fornitori? Semplice, in Galaxy S8 fotocamera frontale e scanner dell’iride sono combinati in un unico modulo – a differenza di Galaxy S8+ – e ciò rende più lungo il processo di assemblaggio. In ogni caso sembrano non esserci problemi dal punto di vista produttivo, come affermato ufficialmente da Samsung stessa.

Loading...
  • falcom

    Bho, a me ste cose mi mandano via di testa. Due processori diversi, fotocamere diverse, uno paga per lo stesso telefono, allo stesso prezzo due prodotti diversi.

    • Antonio Imperatrice

      Peggio! È impossibile poter scegliere tra i due

      • Doc74

        ma infatti è questo che non è molto accettabile, avessero fatto due modelli tipo S8a con sensore A e S8b con sensore B , sarebbe stato ok. ma cosi ….

        • Latttina

          Anche s6 s7 e s7 edge avevano 2 sensori diversi per la fotocamera, la qualità dellle foto è equivalente. Per quanto riguarda la cpu, anche s7 montava sia exynos che snapdragon i quali grossomodo si equivalevano con exynos meglio su cpu e snapdragon meglio su gpu.

          • Doc74

            Saranno pure buoni uguali ma vorrei essere io a deciderlo non loro. E visto che i soldi sono miei mi sembra giusto.

          • Latttina

            Boh, se il risultato è identico non capisco a cosa serve la scelta, ovvio, se uno fosse migliore dell’altro il discorso cambia.

  • ajaxx

    le ultime parole famose……ho un piccolo Déjà vu…
    “sembrano non esserci problemi dal punto di vista produttivo”…..BOOOOOOOMMMM!
    https://uploads.disquscdn.com/images/bcdfaace0fb2e7c0270be86f065db599f1f9ab4f9164fedde83d31d006998ae5.jpg
    hihihihihihihih ;)

    • TomTorino

      Per accontentare anche le malelingue nella confezione è incluso uno spray per le ustioni con la scritta : Te lo avevo detto (in coreano)

  • Doc74

    onestamente questo mi sembra poco rispettoso per l’acquirente… Se hanno problemi che facciano due differenti modelli cosi uno sceglie cosa acquistare. Questa cosa a “lotteria” mi sembra decisamente poco accettabile, poi su cellulari di questo costo…

  • Giorgio

    Mah francamente non capisco bene la vostra polemica..È normale che un’azienda possa considerare due fornitori per uno stesso componente, a parità di prestazione. Nel momento in cui la marca A e la marca B danno la stessa prestazione nulla cambia. Se apriste i vostri elettrodomestici potreste scoprire che secondo i lotti di produzione ci possono essere forniture di subcomponenti da fornitori diversi (le lampade, le ventole, le resistenze, i motorini…). Se nessuno lo dicesse nessuno noterebbe la differenza. È importante perché se uno dei due fornitori è in difficolta c’è sempre il secondo.

    • Antonio Imperatrice

      Teoricamente è giusto il tuo pensiero, solo che purtroppo non sono mai esattamente uguali le prestazioni. Se ricordi nella comparazione dei sensori di S7 c’era differenza tra i due, poca ovviamente ma percettibile. Comprendo anche che far fronte alla produzione di 20 milioni di unità in pochi mesi è difficilissimo ma io, come utilizzatore attento, non posso essere felice se non so quale sensore o quale processore mi capiterà fra le mani (so che per l’Europa c’è l’exynos, ma in passato non c’era questa distinzione netta). Se fossi un appassionato di frigoriferi anziché di telefoni mi darebbe altrettanto fastidio sapere che il mio frigo può avere rendimenti leggermente diversi a seconda dei fornitori! Scherzi a parte, se ricordi l’anno scorso le prime indiscrezioni sui danni della batteria di Note 7 indicavano un fornitore come possibile problema.

      • Pignolatore®

        La metto così, perché sono d’accordo un po’ con entrambi: il fatto che questo sistema non sia il massimo è ok, come lo è che sia inevitabile (per cause e dinamiche più o meno condivisibili).
        Alla luce di ciò mi associo con Giorgio per quanto riguarda lo stupore scandalizzato: bello o brutto che sia è così. Da molto tempo ed in innumerevoli settori: ci stanno i commenti contro ma c’è poco spazio per lo stupore e lo scandalo.
        Probabilmente, chi è così sconvolto e stupito, acquista all’oscuro delle normali dinamiche di mercato, diversamente da chi semplicemente se ne lamenta