Gionee M7 Plus, specifiche tecniche scoperte grazie a un benchmark test

15 novembre 20178 commenti

Il prossimo smartphone della casa indiana Gionee protagonista di un'ottimo risultato sulla piattaforma GeekBench.

Nuove informazioni sul flagship firmato Gionee

Alcune prime immagini del dispositivo Gionee M7 Plus sono circolate in rete qualche giorno fa, e dagli scatti abbiamo potuto scoprire essere l’ennesimo device borderless con aspect ratio 18:9.
La zona posteriore, invece, mostra un look originale con retro in (finta?) pelle.

Grazie a un test effettuato su GeekBench, oltre al design del dispositivo ora possiamo conoscere anche le sue specifiche tecniche.

Il dispositivo sarà equipaggiato di processore Snapdragon 660, memoria con il taglio 6/64GB, display dalla risoluzione 2160×1080 e fotocamera da 16 MP.

Il giorno 26 Novembre è stato indetto un evento da parte di Gionee dove potremo avere tutti i dettagli ufficiali sul dispositivo Gionee M7 Plus.

____________________________________

 

Loading...
  • Ottimo!
    Se non esagerano sul prezzo, sarà una apprezzabile alternativa.
    Questo produttore ha pure un ottimo software.

    • Io di Gionee ho potuto solo provare Elife E7, uno spettacolo di smartphone. Eccellente sotto ogni aspetto.

      • Fino a qualche mese addietro, avevo ancora un elife E8 spettacolare.
        Però ingombrante 6″ ,a proposito del software, pensa che nonostante il poco parsimonioso helio X10 ,riusciva ad avere una buona autonomia ed una ottima resa fotografica.
        Questa cpu ,su altri brand non ha dato risultati soddisfacenti…

        • Idem per quanto riguarda E7, batteria dubbiosa sulla carta, ma ottimizzata perfettamente.
          Mi stai facendo venire voglia di prendere questo M7 lol

          • ahahah! Se posso permettermi (dimensioni a parte ) ti consiglio lo Xiaomi Mi Mix, 6/256 tieni d’occhio le offerte post natalizie…
            Ci sto smanettando un pò su, con la miui 9 ed il root è davvero notevole 😈👍!

          • Un dispositivo veramente rivoluzionario, peccato non abbia riscosso più successo. Per quanto mi riguarda è tuttora lo smartphone più figo del mercato.

          • In effetti, il primo impatto è stato negativo, a causa del sistema piezo elettrico che non dava buoni risultati di ascolto all’esterno, ed il sensore ad ultrasuoni, che sovente non spegneva lo schermo quando il dispositivo veniva portato all’orecchio.
            Xiaomi ha sistemato tutto con i successivi aggiornamenti, fotocamera compresa.
            Credo che l’ostacolo più grande (riguardo il successo ) sia il suo peso e le dimensioni non certo contenute.
            Tuttavia è tra i più innovativi e accattivanti in termini di design.

          • Una boccata d’aria fresca tra mille telefoni tutti uguali, una noia mortale la scena attuale degli smartphone