Italiani connessi fin dal mattino e sempre alla ricerca dell’operatore migliore, secondo Deloitte

11 dicembre 201482 commenti

Con interviste condotte in 22 diversi Paesi, il Global Mobile Consumer Survey 2014 realizzato da Deloitte punta a dare un'idea delle abitudini di chi utilizza di smartphone e tablet. Ecco quali sono le preferenze gli utenti italiani.

Il sondaggio rivela che il 35% degli intervistati dà un’occhiata al proprio smartphone già al risveglio, in particolare per SMS, social network e messaggistica istantanea (le cui app hanno registrato nel nostro Paese un sostanzioso aumento degli accessi quest’anno). Gli italiani sono inoltre primi nell’utilizzo del tablet al di fuori delle mura domestiche.

Sempre connessi fin dalla mattina: il 35% degli intervistati dichiara di controllare il cellulare entro i primi 5 minuti dal risveglio e il 55% entro 15 minuti. Si guardano SMS (25%), messaggi istantanei (WhatsApp, 25%), email e Social Network (Facebook e Twitter, 25%) ma anche applicazioni per consultare il meteo (25%) e le news (25%). Particolare importanza assume la messaggistica istantanea che ha registrato un + 53% di accessi rispetto all’anno precedente.

 

Il 18% degli intervistati guarda il telefono tra le 25 e 50 volte al giorno e ben il 64% oltre le 10 volte. L’Italia è il paese in cui il Tablet viene utilizzato ogni giorno maggiormente fuori casa con una frequenza del 35%, molto superiore a Spagna (25%), Francia (22%), Germania (19%) e Gran Bretagna (16%), ma anche ai paesi altamente digitalizzati come Corea del Sud (29%) e Stati Uniti (19%).

Sul fronte connessioni, la stragrande maggioranza degli intervistati (80%) preferisce utilizzare il proprio device su reti WiFi, giudicate più veloci, economiche e affidabili. Appena il 7% utilizza connessioni 4G, spesso ritenute inutili e costose.

Curioso infine il capitolo relativo agli operatori. Il sondaggio chiarisce che gli italiani sono sempre alla ricerca dell’offerta migliore e sono scarsamente fidelizzati a un particolare carrier. In particolare, Wind è l’operatore più gettonato e va forte tra i possessori di dispositivi Samsung, Vodafone il più popolare tra donne e under-24, TIM attrae in particolare uomini tra i 45 e i 64 anni e nella fascia di reddito più elevata, mentre chi possiede un iPhone preferisce senza dubbio 3.

“La diffusione virale della digitalizzazione ha portato l’Italia tra i primi paesi al mondo per utilizzo quotidiano di Smartphone e Tablet. Negli ultimi anni si è assistito a una diffusione virale della tecnologia digitale che ha pervaso tutti gli aspetti della vita degli italiani, da quando al risveglio controllano le notifiche sul cellulare a quando scelgono il ristorante per la cena sulla base delle opinioni condivise dagli altri utenti sulla rete. Persino politici e Pubbliche Amministrazioni scelgono Facebook e Twitter per veicolare i propri messaggi al grande pubblico. – commenta Alberto Donato, Partner Deloitte e TMT Industry Leader – L’ingresso degli italiani nel mondo digitale è stato prorompente: ad oggi sono 25 milioni gli italiani online. Con una crescita di circa 4,5 milioni negli ultimi 5 anni (+ 17%), il nostro paese è diventato uno dei primi al mondo per utilizzo di Smartphone e Tablet ed il primo in Europa”.

 

“Gli italiani si sono trasformati in consumatori digitali in modo quasi inconsapevole solo per il fatto di aver acquistato uno Smartphone o un Tablet e questo ha generato un’onda d’urto che ha stravolto i criteri di scelta dei consumatori, influenzando le dinamiche competitive del settore delle Telecomunicazioni nel nostro paese” conclude Donato.

Vi ritrovate nei comportamenti e nelle preferenze descritte? Quali sono le vostre abitudini? Raccontateci tutto nei commenti.

Loading...