Huawei Ascend P7: la recensione

30 maggio 201415 commenti
Presentato lo scorso 7 Maggio a Parigi, il nuovo Ascend P7 è stato da subito nelle nostre mani grazie a Huawei. Dopo alcuni giorni di test, è dunque arrivato il momento di presentarvi la nostra recensione.

Ci eravamo già espressi in modo molto completo nel nostro articolo di presentazione di questo Ascend P7 in occasione dell’evento al quale eravamo presenti. Per questo, oltre a riprendere alcune parti della nostra anteprima, daremo le nostre impressioni dopo una settimana circa di utilizzo.

2014-05-07 17.31.13wtmk

Frontalmente troviamo il display da 5 pollici LCD IPS Full HD Corning Gorilla Glass 3 con una densità di pixel di ben 445 ppi. I bordi sono ridotti all’osso: solo 2,97 mm per un complessivo 72,16% di superficie occupata. Troviamo poi lo speaker per le chiamate, i vari sensori ed un LED centrale RGB.

Più a destra è posizionata la fotocamera da ben 8 Megapixel composta da 5 lenti asferiche che danno più luminosità._DSC3053wtmkLa particolarità della fotocamera frontale è la possibilità di realizzare anche Selfies panoramiche ridenominate da Huawei “Groufies” realizzate effettuando 3 scatti in serie che vengono poi uniti dal software. In pratica si tratta di una “panoramica” frontale.

Il lato sinistro rimane pulito.2014-05-07 17.30.55wtmkIl lato destro, invece, vede situato il bilanciere  del volume, il tasto di accensione, lo slot per la Micro SIM e quello per la Micro SD. Nel mercato asiatico sembra che uno dei due slot possa essere utilizzato (a discrezione dell’utente) sia come ingresso Micro SD, sia come Micro SIM.2014-05-07 17.30.45wtmkInferiormente troviamo la porta Micro USB 2.0 e il microfono principale per le chiamate.2014-05-07 17.30.18wtmkSuperiormente sono alloggiati l’uscita jack da 3.5 mm e un secondo microfono per la riduzione dei rumori di sottofondo.2014-05-07 17.30.27wtmkSul retro permane il vetro ultraresistente grazie all’utilizzo di Corning Gorilla Glass 3.2014-05-07 17.29.35wtmkLa texture che potete vedere nelle foto è stata realizzata grazie all’utilizzo di 7 strati differenti tra vetro e alluminio.

Oltre allo speaker mono che testeremo nei prossimi giorni, sul retro troviamo una fotocamera da 13 Megapixel BSI con sensore Sony di quarta generazione; con apertura f/2.0 ed una lunghezza focale di 28mm._DSC3067wtmkAscend P7 è dotato di un chip dedicato Altek Image Signal Processor (ISP) che consentirebbe di raggiungere risultati simili ad una DSLR. Questo sistema consente inoltre di ridurre il rumore nelle fotografie e di ottenere immagini molto luminose grazie alla iSO 3600._DSC3069wtmk

Buona complessivamente l’ergonomia nonostante non sia per nulla amante dei design con bordi squadrati. Si salva il posizionamento intelligente del tasto di accensione che posizionato quasi al centro del dispositivo, molto comodo da raggiungere (al contrario di chi ancora lo preferisce sopra).

Di seguito le caratteristiche tecniche complete:

Sistema Operativo Android 4.4.2 KitKat con Emotion UI
Processore HiSilicon Kirin 910T Quad core da 1.8 GHz
GPU Mali 450
RAM 2 GB
Display 5 Pollici LCD IPS – Corning Gorilla Glass 3
Risoluzione Full HD (1920×1080) – 445 ppi
Memoria interna 16GB espandibile con Micro SD fino a 32 GB
Fotocamera posteriore 13 Megapixel – Sensore Sony Exmor – g2/.0
Fotocamera anteriore 8 Megapixel
Connettività HSPA+/LTE Cat. 4 fino a 150 Mbit/s
Batteria 2500 mAh non removibile
Dimensioni 139.8 x 68.8 x 6.5 mm
Peso 124 grammi

 

Display

Ascend P7 monta un display LCD IPS da 5 pollici che offre colori molto brillanti; caratteristica questa che si apprezza volentieri sui colori chiari, mentre risulta leggermente forzata sui neri che non sono profondi come ci si aspetterebbe. Complessivamente il risultato è comunque ottimo, la miscela che si crea è quasi perfetta. Buono anche l’angolo di visuale da qualsiasi gradazione.

Fotocamera

Per il nuovo top di gamma, la cinese Huawei ha puntato molto sul comparto fotografico, montando nella parte posteriore un sensore Sony Exmor da 13 Megapixel, e uno anteriore da ben 8 Megapixel.

La fotocamera posteriore scatta fotografie da 4160×3120 e dunque in 4:3 a 13 Megapixel, per poi calare a 10 Megapixel con una dimensione di 4160×2336 se si desidera uno scatto in 16:9.

Ascend P7 è dotato di un chip dedicato Altek Image Signal Processor (ISP) che consentirebbe di raggiungere risultati simili ad una DSLR. Questo sistema consente inoltre di ridurre il rumore nelle fotografie e di ottenere immagini molto luminose grazie alla ISO 3600._DSC3069wtmkGrazie all’utilizzo di questo chip, durante la presentazione è stata mostrata una fotografia che mette un soggetto in condizione di scarsa luminosità a confronto con iPhone 5S ed ecco il risultato:_DSC3073wtmkSi nota da subito una maggiore luminosità e veridicità dei colori. Come anticipato, un punto forte è anche la riduzione del rumore che è stata mostrata sempre a confronto con il flagship di casa Apple._DSC3075wtmkUna delle particolarità di questa fotocamera è la possibilità di essere attivata anche a schermo spento facendo un doppio clic sul pulsante “volume giù”; in questo modo realizzeremo uno scatto in circa 1,2 secondi._DSC3081wtmkUn’opzione molto interessante è la regolazione del punto focale insieme al quello di esposizione: in pratica durante lo scatto potremo assegnare ad un soggetto il focus principale, ma ad un altro il valore principale dell’esposizione in modo da non farlo risultare abbagliato o troppo buio._DSC3078wtmkOltre alle ormai classiche modalità HDR, Panoramica, Filtri, Intelligente, Foto migliore e Bellezza, Huawei ha personalizzato la propria interfaccia aggiungendo:

  • Nota Audio: dopo aver scattato una foto, consente di registrare 10 secondi di audio (qualità mediocre).
  • Comando Audio: consente di scattare una foto semplicemente emettendo un qualsiasi suono che raggiunga un valore in decibel prefissato dal sistema.
  • Filigrana: applica una filigrana (tra quelle preinstallate) alle fotografie.

Screenshot_2014-05-26-18-43-03

Vi racconto una piccola cicca che riguarda il comando audio. Stavo scrivendo questa recensione quando, al termine, mi sono ritrovato una marea di foto tutte buie sul telefono. Ebbene, mi sono accorto di averlo lasciato la fotocamera aperta in modalità “Comando audio” e, ad ogni clic del mouse, veniva rilevato il livello di decibel sufficiente per effettuare lo scatto. Sicuramente dunque andrebbe ricalibrato questo “limite minimo”, così è un po eccessivo._DSC3053wtmkPer quanto riguarda invece la fotocamera anteriore, la più grossa novità sono le Groufie, ovvero le Group Selfie (Selfie di gruppo). Grazie al sensore da ben 8 megapixel e alla modalità panorama Ascend P7 è in grado di effettuare 3 scatti per poi assemblarli (in modo devo dire ottimo) e creare un autoscatto da ben 1812×1066 pixel._DSC3059wtmk

Test fotocamera

Test registrazione video

Software

Screenshot_2014-05-27-01-16-35 Screenshot_2014-05-27-01-16-29

L’interfaccia Emotion UI ha subito un netto aggiornamento con la versione 2.3 che, a detta di Huawei, porta più di 650 miglioramenti

_DSC3104wtmk

Tutte le icone sono state meticolosamente ridisegnate e sono disponibili più di 100 temi da poter scaricare ed installare a parte. Non sappiamo se gli sviluppatori potranno accedere liberamente al SDK e sviluppare i propri, nel caso fosse così sarebbe senza dubbio una mossa azzeccata.

_DSC3035wtmk

Come da tradizione Huawei (oserei dire “purtroppo”) non troviamo l’app drawer: le applicazioni sono organizzate in stile MIUI/iOS e dunque tutte insieme all’interno del launcher. In questo modo (puro parere personale), l’organizzazione risulta difficile se abituati al tradizionale sistema Android; sicuramente provenendo invece da iPhone non si noteranno grandi cambiamenti.

Nel nostro dispositivo purtroppo abbiamo riscontrato numerosi lag nell’interfaccia che non sono ovviamente molto graditi. Spesso ci siamo ritrovati a dover attendere che il telefono finisse di pensare prima di poterlo utilizzare; speriamo vivamente che con il primo aggiornamento software tutto migliori e diventi fluido come lo era il precedente Ascend P6; sarebbe l’unico punto davvero a sfavore in un telefono che dimostra di essere un piccolo top di gamma.

Batteria

La batteria di Ascend P7 ha una capienza di 2500 mAh e, grazie e diversi studi, dovrebbe riuscire a scaldarsi circa 7° in meno rispetto ad Ascend P6. L’autonomia rientra nella norma; viene coperta una giornata lavorativa (da mattina a cena) senza nessun tipo di problema; se usato con parsimonia si arriva tranquillamente anche fino a sera inoltrata/notte.

Come abbiamo già visto su Galaxy S5 e One M8, anche qui è prevista una modalità di risparmio energetico estrema che consente circa di raddoppiare l’autonomia della batteria.

Prezzo e disponibilità

Huawei Asced P7 è disponibile in italia a 399€. Le colorazioni saranno tre: nero, bianco e rosa.

  • Pingback: Huawei Ascend P7: la recensione - WikiFeed

  • LoSbronzo

    Sebbene la fotocamera del P6 fosse notevole, quella del p7 mi ha comunque piacevolmente colpito. Riguardo ai lag forse mi preoccuperei… Dipende tutto da come si sia adattata Huawei sul discorso aggiornamenti ma, risolto quel problema, 400€ li vale tutti.

    • Pippo

      Molto probabilmente sono dei lag di “gioventù” anche se non dovrebbero esserci, sono sicuro che faranno un aggiornamento apposito.
      Esteticamente mi piace proprio, come anche il P6.
      Prezzo di lancio sicuramente buono…tempo qualche mese lo si trova a 300€ o poco più…

      • Lorenzo Bri

        A me va bene che i lag di “gioventù” ci siano perché è normale ;)

        • pirata_1985

          si saranno ispirati a samsung

  • Pingback: Huawei Ascend P7: la recensione | mobilemakers.org

  • Pingback: Huawei Ascend P7: la recensione | Crazyworlds

  • Antonio Novelli

    mi sembra veramente un gran telefono

  • Pingback: Huawei Ascend P7: la recensione | Alcoolico

  • Lorx

    Nessuno lo tiene in considerazione, però secondo me a quel prezzo di lancio è perfetto: fotocamera, display, design e feature perfetti! L’unico difetto è l’hardware non al passo con un Nexus 5 o un G2, ma comunque di buona qualità (vedi Moto X). La differenza con Moto X sta nell’ottimizzazione,in questo caso non ancora perfetta

    • repsol777

      Azz c entra l hardware del moto x con questo? Il Moto x ha uno snap S4 Max modificato e decapitato a 2 core, questo del p7 (krin) è un quad core e in teoria è il TOP di produzione huawei…
      Poi la questione dell ottimizzazione è sempre giusta, se si considera che entrambi gli android sono molto stock con poche ottimizzazioni.
      Io ho sia il moto x che uno huawei (il g 615)…

  • DJOKER

    Scusate ma…..le recensioni fantastiche di poco tempo fa? Finite?

  • Alex

    Ragazzi su teknistore.com è disponibile la versione dual sim LTE finzionante in Italia ad ottimo prezzo

  • gillo

    Bello

  • Luca

    Ciao a tutti io ho acquistato Haipaia p6 cinese come design e uguale solo che è cinese e devo dire che non è male