Il prossimo Nexus low-cost potrebbe utilizzare un SoC a 64 bit

25 aprile 2014112 commenti

Come certamente ricorderete, nelle scorse settimane si era parlato dell'intenzione di Google di ampliare la gamma Nexus, proponendo, grazie alla partnership con MediaTek, un device entry-level il cui prezzo era stato fissato in circa 100 Dollari: nuove indiscrezioni segnalano quest'oggi la possibilità che il prossimo Nexus low-cost utilizzi un SoC a 64 bit.

Secondo quanto riporta il quotidiano taiwanese Economic Daily News, infatti, per la realizzazione del nuovo Nexus potrebbe essere utilizzato uno dei SoC MediaTek a 64 bit, anche se al momento non è chiaro se si tratti del quad-core  MT6732 1.5 GHz o della versione octa-core MT6752, operante alla frequenza di 2 GHz; entrambi implementano il nuovo instruction set ARM v8.

Si tratta, in ogni caso, di soluzioni non destinate al mercato high-end, come lecito aspettarsi. La fonte riferisce inoltre della grande attenzione dedicata al progetto da parte di MediaTek, che vede nell’accordo con Google un’ottima occasione per espandersi in Occidente e attirare l’attenzione di costruttori come HTC, LG, Sony o perfino Samsung; dal canto suo, la collaborazione con il chip-maker taiwanese e il lancio di un Nexus “budget” permetterebbero a Google di tornare prepotentemente sul mercato cinese, da cui Big G è uscita nel 2010.

Il nuovo Nexus low-cost dovrebbe arrivare nei negozi nella seconda metà dell’anno.

Loading...