Motorola: dispositivi fenomenali secondo Schmidt e con Android Stock

18 aprile 201329 commenti

In questi ultimi giorni Motorola ha fatto parlare molto di sé soprattutto grazie agli interventi dell’ex CEO di Google, Eric Schmidt, il quale non ha risparmiato complimenti alla nuova serie di prodotti della casa alata. Ma non solo questo, infatti secondo quanto riportato da Jim Wicks, capo della sezione design in Motorola, i prossimi device porteranno solamente Android Stock, senza alcuna personalizzazione, e potrebbero avere dimensioni più contenute di quelle attuali.

In passato abbiamo spesso parlato di Motorola X Phone e proprio questa potrebbe essere la nuova serie di prodotti della casa alata che avrebbe lasciato senza parole Eric Schmidt.

Purtroppo nelle sue ultime dichiarazioni non viene fatto alcun nome o riferimento agli ultimi rumors ma secondo quanto riportato la nuova gamma di prodotti sarebbe fenomenale:

“have a new set of products that I have seen that are phenomenal…wait and see for this next generation of technology, it’s very impressive…Think of it as phones plus (+).”

Certamente queste dichiarazioni ci incuriosiscono molto anche se ancora non sappiamo per quanto tempo dovremo attendere il ritorno sul mercato della celebre casa alata.

Quest’ultima potrebbe rilanciare con prodotti fenomenali anche per quanto riguarda il design, come dichiarato a PCMag da Jim Wicks, capo della sezione design in Motorola.

I prossimi device Motorola saranno dotati della versione Android Stock, senza quei bloatware considerati fastidiosi da molti utenti, inoltre avranno un design resistente ad urti e graffi.

Motorola vorrebbe inoltre dedicarsi anche ad una fascia di mercato attualmente trascurata, ovvero quella con dispositivi dai display piccoli, infine l’intenzione sarebbe quella di puntare maggiormente sull’esperienza utente e non più sulla ricerca dell’ultimo hardware, delle ultime e costose tecnologie.

I tanto chiacchierati smartphone di Motorola dovrebbero arrivare sul mercato a partire dalla seconda metà dell’anno ma ancora sono sconosciuti tutti i reali dettagli, perciò attendiamo ulteriori conferme.

 

Loading...