Nexus 4 Orb: ecco come funziona la dock per ricarica wireless

16 febbraio 201327 commenti
Avete acquistato il Nexus 4 di LG nonostante non sia ufficialmente in vendita del nostro paese? Allora sarete sicuramente interessati alla dock per la ricarica induttiva del vostro smartphone, il Google Orb disponibile da alcuni giorni sul Play Store USA al prezzo di circa 70$. Forse un costo elevato ma gli appassionati non si faranno fermare, proprio per questo, prima di farci un pensierino, vi mostriamo il funzionamento grazie a due nuovi video.

I due video arrivano direttamente da Droid-Life ed AndroidCentral, due celebri portali statunitensi che hanno potuto testare l’Orb per il Nexus 4.

Non ci vorrà molto a far funzionare quest’accessorio, il quale riuscirà a trasmettere la carica al vostro Nexus 4 anche tramite un cover e non con contatto diretto al vetro posteriore.

Ecco i due video:

Cosa ne pensate?

  • http://twitter.com/BirraMedia81 Fabio Rinaldi

    Sicuramente fà male alla salute.
    Ecco, sono stato il primo a sparare la boiata sulla salute…ho vinto qualche cosa?
    ;)

    • luca

      No.

      • Mattia Di Caterino

        Ahahahah xD

    • StriderWhite

      sì, fa male alla salute del mio portafoglio!

  • lol

    uno degli accessori più inutili di sempre

  • http://www.facebook.com/domenico.iannace Domenico Iannace

    sarebbe utile se non dovesse rimanere appoggiato alla dock, che senso ha? tanto vale collegarlo tramite usb…. no?

    • zib

      Giusto:meglio la dock classica:ha anche le casse,con questa che risparmio un secondo che poi non ne sono neanche sicuro perche’ho visto dal video che per farla funzionare il telefono va centrato perfettamente,quindi addio secondo risparmiato.(e costa il doppio)

    • Giovanni

      Hai perfettamente ragione.Accessorio inutile

    • mr verdicchio

      Se il magnete fosse abbastanza forte, un’auto con la base integrata nel cruscotto, ci darebbe un supporto molto comodo.
      Oggi per me è completamente inutile

  • Barbara

    La domanda è: servirà solo ed esclusivamente per il Nexus 4 oppure per tutti gli altri dispositivi che usciranno da qui in avanti con lo standard di ricarica 5v 1A? Ovviamente se abilitati alla ricarica wireless.
    Ad esempio funzionerà con il Lumia 920 più tosto che con i nuovi S4 e Note3?

    • Nuclear Fallout

      Funzionerà con dispositivi dotati di protocollo di ricarica induttiva “Qi”. Il Lumia 920 usa Qi, per s4 e note3… Vedremo!

  • ale z.

    Mah, accessorio per ora poco utile…avrebbe senso se avrebbe la portata almeno di qualche metro (anche se fisicamente impossibile per ora) e non proprio attaccato alla dock…e intanto ti mangiano 70 dollari

  • Tersicore1976

    Questa idea della carica a induzione è la più grande stupì data che potevano tirare fuori, sopratutto se quando parliamo di batterie sappiamo benissimo “cosa serve” realmente… È una stupidata perché fino a ieri ci propinavano dock multimediali di ogni tipo e connessione… Oggi ci vogliono vendere un prodotto che ricarica e basta?

  • Ele

    Il dispositivo in sé lo trovo inutile, ma la tecnologia di ricarica wireless mi piace parecchio, soprattutto se vista in un futuro in cui i tavoli dei locali pubblici avranno un angolo dedicato alla ricarica del proprio telefono (e addio problema della batteria) :3

  • Roberto Hawtin

    Perche non farne uno semplice e piatto come quello nokia? xD alla fine credo che sia utile la carica wireless….anche se ora costa un po ed è lentuccia :D

  • Pingback: Nexus 4 Orb: ecco come funziona la dock per ricarica wireless | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Suzlapulvo

    Domanda,ma la ricarica wireless se non erro è a induzione o no? Se è così alora posso usare anche altri pad x ricarica a iniezione o no? Perchè esistono da tempo ma erano le batterie adatte che non si trovavano…se adesso questo ha la batteria adatta dovrebe funzionare o no?

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Dipende da che tipo di induzione usa la batteria e quella che usa il pad. quanta corrente? il vattaggio ed i Mha in uscita? Non me ne intendo però quando si parla di corrente occorre stare molto attenti

  • vintage

    Gran figata ,
    lo spinotto micro usb e `una carciofata fragile e scomoda

    Inutile menarsela, ho visto molti android spaccarsi proprio in quella connessione intrinsecamente sfigata.

    • emi

      Maaa che dirti su questo. il telefono lo appoggi non lo lanci, mai sentito di cavetto rotti, e comunque costano 1,50 euro. Poi ognuno fa quello che credo ma quando leggo queste sciocchezze semza senso…..

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Bhe esistono le basette fatte su misura che hanno una guida in cui infilare il telefono il che rende molto difficile spaccare il connettore o la porta del telefono

  • repsol777

    e quindi tutto sto trespolo è stato fatto per chi è manesco e ridvhia di distruggere il connettore mUSB del nexus 4?
    Certe cose mi fanno apprezzare l’autonomia infinita del mio gal nexus, ottenuta grazie alla seconda batteria e allo stand originale che permette di ricaricarla senza l’uso del cell…
    A sto punto VIVA VIVA la plastichina smontabile del mio samsung gal nexus.

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Quello sempre. Sul mio Gnexus si era rotta la porta usb e grazie al fatto di poter togliere la batteria e caricarla a parte ho potuto salvare tutti i miei dati e fare un backup delle app prima di mandarlo in assistenza. Ma soprattutto ho tolto la rom custom e rimesso la stock. Se avessi avuto il Nexus4 l’unica alternativa per non vedersi invalidare la garanzia sarebbe stato spendere 70 euro per omprare sto coso. Ad ogni modo anche io ho comprato una basetta da 15 euro e posso ricaricare il Nexus solo appoggiandolo :-)

  • Pingback: Ricarica wireless Nexus 4: ecco come funziona | Android news()

  • fedanilo

    Quando si lancia un nuovo prodotto la domanda da potessi sempre è: migliorerà l’esperienza e faciliterà la vita al mio target? Ecco, la risposta in questo caso èmolto : no.

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Si ma se mai fai uscire certi prodotti non potrai mai vederli implementati altrove. Se la moda di questi cosi prende piede si arriverà alla parte utile e cioè ad avere un carica batteria a contatto magnetico integrato nel cruscotto dell’auto e integrato nei tavoli dei pub o degli internet cafè. Si potrebbe dire addio agli adattatori per la corrente quando si va all’estero. Insomma siamo agli albori.

  • Pingback: Nexus 4 Orb: ecco come funziona la dock per ricarica wireless()