Samsung Galaxy Nexus: comandi vocali, batteria, Flash Player e benchmark

20 novembre 201125 commenti

Lo smartphone più atteso del momento, anche per la maggioranza degli utenti di Androidiani.com, è da qualche giorno disponibile in UK, stiamo ovviamente parlando del Samsung Galaxy Nexus. Dopo aver visto i primi video di unboxing e test della chiave sul display, e dopo aver approfondito tutti gli aspetti di questo smartphone, dobbiamo presentarvi qualche altra piccola curiosità e test che molto probabilmente non influenzerà il vostro pensiero su questo nuovo smartphone Google Experience.

Partiamo da una delle funzionalità che Android 4.0 Ice Cream Sandwich, attualmente in esclusiva su Galaxy Nexus, ha voluto migliorare rispetto alle versioni precedenti, stiamo parlando del comando vocale, precisamente della dettatura veloce dei testi.

Questa funzionalità, presente anche su Gingerbread, è stata migliorata in quest’ultima versione dell’OS Google, risultando eccezionalmente precisa.

Ecco un video test fatto in lingua inglese, effettuato da SlashGear, il quale mostra come l’app del riconoscimento vocale riesca a gestire facilmente questa lingua con molta precisione. (Il riconoscimento vocale ha bisogno di una connessione dati per poter comunicare con i server Google).

httpvh://youtu.be/RX58sENHTc0&hd=1

Chissà se anche con l’italiano l’applicazione risponderà ottimamente come con la lingua inglese.

 

Un altro aspetto del nuovo Samsung Galaxy Nexus che ha fatto molto discutere le comunità Android è stata la batteria, la quale con i suoi 1.750 mAh non potrebbe reggere i consumi della potenza dello smartphone.

Dopo alcuni test di un utente anonimo, il quale stressando il suo Galaxy Nexus americano (forse con batteria da 1.850 mAh), ha rilasciato un primo “test” personale sulla durata della batteria, più che altro ci ha fornito alcune importanti informazioni.

Dopo un uso intenso di 5 ore e 14 minuti circa (intenso non sappiamo quanto), dallo screen possiamo intuire come il display con risoluzione da 720p sia stato acceso abbastanza pur non consumando eccessivamente la batteria.

Infatti non solo il display avrebbe contribuito al consumo della batteria ma anche la rete 4G LTE, la quale sicuramente consuma molta batteria in più rispetto alla nostra rete 3G. Forse con poco amperaggio in meno rispetto alla batteria dello smartphone americano ed una rete decisamente meno costosa a livello di autonomia, il nostro equipaggiamento potrebbe durare di più.

Insomma dopo poco più di 5 ore di uso intenso il Galaxy Nexus si ritrova con il 45% di batteria, se l’uso intenso si porta fino alle 10 ore sicuramente avremo bisogno di una ricarica veloce.

Molto probabilmente con un uso normale il Galaxy Nexus non dovrebbe faticare ad arrivare al giorno successivo, o almeno così speriamo.

 

Ultimo ma sicuramente non meno importante “problema” per il Samsung Galaxy Nexus è l’assenza del plug-in Adobe Flash Player, il quale momentaneamente non sarà possibile scaricare nemmeno dall’Android Market.

Anche se Adobe ha già dichiarato di non rilasciare più nuove versioni del Flash Player per i dispositivi mobile, ma noi comunque speriamo che il team di sviluppatori stia lavorando per rilasciare un ultima versione compatibile con Android 4.0 Ice Cream Sandwich prima di chiudere definitivamente i battenti.

Sono stati vani anche alcuni tentativi di installazione forzata da applicazioni su Gingerbread o Froyo, in quanto non compatibili con Android 4.0.

 

Ultima considerazione sul Samsung Galaxy Nexus è stata fatta dai ragazzi di AndroidCommunity, che, avendo a disposizione lo smartphone, hanno eseguito i primi test benchmarks.

Il Quadrant, una famosa app presente sul market ufficiale che esegue questi test, ha segnalato 2140 punti per il Galaxy Nexus, il quale superando la soglia dei 2000 punti si è portato in vetta ai test.

Purtroppo però ancora non è riuscito, nemmeno lontanamente, ad avvicinarsi ai risultati ottenuti allo stesso benchmark dalla variante di T-Mobile del Galaxy S II, il quale avrebbe raggiunto la bellezza di 3915 punti.

Ovviamente, come abbiamo già detto tante volte, non possiamo prendere questi risultati come la pura verità sulle prestazioni dei device Android. Ed inoltre dobbiamo considerare il fatto che Android 4.0 ICS è un sistema operativo nuovo e come tale non può essere testato con applicazione che basano le proprie conoscenze su OS “vecchi”; anche perchè ICS gestisce in modo completamente diverso l’hardware che ha a disposizione.

Piccola galleria d’immagine dei test benchmarks:

 

Dopo queste ultime news avete cambiato parere sul Samsung Galaxy Nexus? (I test precedenti sono ovviamente prove personali che non sappiamo come e quando siano state effettuate).

 

Via 1, Via 2, Via 3, Via 4

Loading...
  • Phoenix

    Il riconoscimento vocale che è già anche in Gingerbread, pur limitato rispetto a quello di ICS funziona discretamente bene in italiano, il server dovrebbe essere lo stesso, quindi non dovrebbero esserci sorprese negative…

  • Anonimo

    Antonio, nemmeno di domenica mattina vai in Disuso… E’ un bene o un male? Voi che ne pensate?

    • Anonimo

      Mi dispiace per te ma anche la domenica purtroppo ci sono!

      • Anonimo

        Chi ti ha detto che mi debba per forza dispiacere sempre?

        • Anonimo

          Per quello che hai scritto “nemmeno la domenica” vuol dire che anche gli altri giorni purtroppo ci sono :)

          • Anonimo

            Rileggendo, Antonio, non vi trovo alcunché di malevolo, semmai un invito al riposo domenicale e un gioco di parole abbastanza sciocco sul tuo cognome, ma anche questo non mi pare offensivo. 
            Cambiando argomento, secondo te quali sono attualmente le differenze importanti tra il sistema di riconoscimento vocale di Android e questo SIRI di Apple di cui si parla tantissimo (temo che spesso ciò accada a sproposito)?

          • Anonimo

            Ma comunque anche la mia risposta era sarcastica…mancava la faccina :)
            Comunque sinceramente secondo me SIRI è più un giochino, a volte, forse molto poche, utile. Questo non perchè io sono chiaramente filo-Android, ma perchè se ho una connessione dati ed un browser sinceramente se devo cercare qualcosa vado direttamente su Google, è anche più sbrigativo, e penso che la maggior parte fa ancora così.
            In più del riconoscimento di Android potrebbe avere l’effetto gioco di comunicare con lo smartphone, anche se comunque il pensiero di Apple non è sbagliato perchè attira molto, soprattutto l’invidia di Android.
            Tutto questo secondo me, ovviamente potrebbe non essere così!

          • Anonimo

            Si, mi confermi che in sostanza sarà senz’altro utile a chi viaggia parecchio in auto, e ci dedica un certo apprendistato, anche soltanto per ricordare esattamente come ha salvato i contatti nella rubrica telefonica, e riordinarla se necessario! 
            Io ad esempio ho i numeri di quattro fornai salvati, e uno è salvatore forno, il secondo è fornaio 2, il terzo è “nome” “cognome”, il quarto non lo ricordo, e dovrei far scorrere manualmente la rubrica per trovarlo.
            In italiano poi il debug sarà lento… chi di voi ha un navigatore gps con la voce che dice Padova con l’accento sbagliato e tante altre località così… ahaha

          • Genesio Lini

            io ti posso rispondere dicendoti che ieri sera ho chattato in google talk per quasi un’ora con il riconoscimento vocale mentre stavo guidando (il nexus s era agganciato al cruscotto e avevo l’auricolare con microfono integrato standard)

            ovviamente ics 4.0.1

            è incredibile, avrà sbagliato 5 parole di cui una in dialetto mantovano

            ha addirittura scritto quasi correttamente “papapapa poker FEIS” invece di face dai ci sta :D è pure più divertente (stavo canticchiando la canzone)

            rispetto a ginger puoi parlare in modo naturale senza pause e vedi il testo comparire quasi parola per parola. unica cosa: non ho capito come fare la punteggiatura…. e vabbè

            direi che è magico

            con l’iphone 4s di mia moglie non riusciamo a usare SIRI in italiano, non è ancora disponibile o devo fare qualche update?

  • roxand

    mi aspettavo una batteria da almeno 2000 mAh, per un device di questo livello

  • Daniele8205

    Scusate ragazzi….ho capito bene…???nn si possono ancora scaricare app dal market perche’ non si ha ancora il flash???
    Come su fa ad installare app??!?

    • Mad

      ma come stai messo???

      • Daniele8205

        Sto per lasciare iphone 4…comprendimi sono un futuro androidiano

    • TheCaos

      No, hai capito male! :D …non si può scaricare dal market solo l’adobe flash player, non tutte le applicazioni!

    • Fabio Gruppioni

      nono flash è un app come altre… il market pure è un app… ma non è fatta in flash :-)

  • Anonimo

    I test preliminari su AnandTech dimostrano chiaramente che ICS è molto più veloce di GB, dato che la CPU non è il massimo ma fa il suo dovere, il limite qui è nella GPU ormai datata…

    • tonno16

      non è vero che è scadente la cpu. se google la adottata ci sarà un motivo. Ricordo che quella gpu supporta pienamente 50 fotogrammi nei giochi e nei test quindi non vedo quale sia il problema. inotre deve gestire un 720p. il galaxy s2 ne gs2 ne gestisce uno da 480p

      • Anonimo

        La CPU è più che sufficiente, è la GPU che lascia a desiderare, per carità funziona alla grande, ma si poteva fare di meglio, Google ha scelto il 4460 perchè questo è il banco di prova di ICS, perciò avevano bisogno di un hardware collaudato e ben documentato per non incorrere in troppi problemi, da questo punto di vista gli OMAP di Ti rappresentano una scelta migliore dell’Exynos 4210 di Samsung.
        I benchmark OpenGL attuali testano le prestazioni ad una risoluzione fissa virtuale (salvo questo caso) di 720p.
        Il PowerVR SGX 540 viaggia circa alla metà del SGX543, considerando che all’interno del A5 ce ne sono due accoppiati (SGX543MP2) ci si può aspettare almeno il triplo, più o meno quello che viene confermato sul campo, il Mali-400 invece è più veloce del SGX543, non è difficile intuire che in configurazione doppia sorpasserebbe l’A5…

        • Anonimo

          Ah giusto per ribadire l’ottimizzazione di ICS, nonostante tutto, nei test SunSpider per Javascript e BrowserMark il Google Nexus sorpassa l’iPhone 4S …

    • Genesio Lini

      come paragone però vi posso dire che il mio nexus s con android ics aosp 4.0.1 senza overclock fa 2443 con quadrant standard quindi c’è qualcosa che non quadra(nt) – scusate la battuta orrenda eheheh

  • Blisset

    Insomma a quanto ho capito il miglior cellulare rimane il Galaxy S2 con ICS!
    Anche se questo problema del flash è grave e spero che Google lo risolva. Installare ICS e non avere il flash mi sembrerebbe quasi come passare a un iPhone, cioè un andare indietro rispetto a quello che già ho, quindi installerò ICS solo quando ci sarà il flash.

  • Daniele8205

    Oojhhh ragazziii…ma quando cavolo arriva a mediaworld o cmq store fisiciii….ho gia venduto l iphone!!!!…..

  • anche se l’SGS2 è migliore io preferisco possedere sempre uno smartphone della serie nexus! cavolo che bello!!

  • Anonimo

    come smartphone a me sinceramente non dispiace affatto poi dell abbandono del flash non mi preoccupa più di tanto come pesantezza il flash ha sempre ammazzato i device quindi ben venga html sono ben altre le cose che preferisco di android! 

  • Non ci siamo

    Il GS2 dal lato dell’design è bruttissimo.