Samsung potrebbe aumentare le prestazioni di Galaxy S4 Exynos del 10% con un aggiornamento software

4 Maggio 201337 commenti

Spesso gli aggiornamenti al software dei nostri devices risolvono bug noti e, in generale, portano ad un miglioramento delle prestazioni. Nelle ultime ore è venuto fuori che un aggiornamento software permetterebbe di rendere la versione di Samsung Galaxy S IV dotata di chipset Exynos 5 octa-core a tutti gli effetti, con un boost prestazionale stimato intorno al 10%.

Come saprete, il SoC Exynos 5 è dotato di una configurazione 4+4: un quad-core A7 Cortex si occupa della gestione standard del terminale, mentre quando è necessaria maggior potenza entra in azione il quad-core Cortex A15, decisamente più prestazionale rispetto all’ A7, che viene invece disattivato. In questo modo, pur essendo dotato di 8 cores fisici, solo 4 vengono effettivamente utilizzati in simultanea.

Lo switch tra le due modalità avviene a livello software, con una tecnica simile a quella attualmente utilizzata per regolare la frequenza di funzionamento della CPU in modo da preservare la batteria.

ARM e Linaro sono però sul punto di approntare uno scheduler Android in grado di garantire il funzionamento contemporaneo di tutti gli 8 cores, con una tecnica chiamata Heterogeneous Multi Processing (HMP): tale modalità sarebbe facilmente implementabile sulle attuali CPU 4+4 mediante un aggiornamento del kernel. I test ARM mostrano che una CPU funzionante in modalità HMP garantirebbe prestazioni superiori del 10% rispetto allo standard.

Staremo a vedere se Samsung sfrutterà immediatamente questa possibilità, o preferirà rimandare il discorso a terminali futuri.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com