Sharp Aquos S2: bordi inesistenti e specifiche da mid-range ad un prezzo contenuto

9 agosto 20179 commenti

Sharp ha annunciato in data odierna l'Aquos S2, smartphone che, in linea ormai con gli ultimi arrivi (basti pensare ad Essential Phone o ad iPhone 8), propone un design senza bordi, se non quello inferiore, utile ad ospitare il tasto home / lettore di impronte (fisico).

La differenza, tuttavia, fra l’Aquos S2 ed i dispositivi sopra citati è abbastanza palese quando si vanno a guardare le specifiche tecniche dell’ultimo gioiellino della Sharp (che potete ammirare nella galleria in basso e nel video presentazione), sicuramente non da top di gamma, a fronte di un prezzo decisamente più contenuto.

Si parla infatti di un Qualcomm Snapdragon 630 accompagnato da 4GB di memoria RAM e da 64GB di storage interno per la versione “base”, mentre l’SoC montato dall’Aquos S2 premium è uno Snapdragon 660, accanto a 6GB di RAM e 128GB di storage. Identico fra i due modelli il display, un 5.5″ 1440p che ricopre tutta (o quasi) la parte frontale del device, così come identica è la batteria, da 3020mAh. A bordo Android 7.0 Nougat con la promessa di futuri aggiornamenti.

Certamente si nota l’assenza di materiali raffinati, con uno chassis quasi interamente in plastica che contribuisce ad abbassare ulteriormente il prezzo del modello, per ora acquistabile esclusivamente in Cina al costo di circa 370$. Che ne pensate? Spendereste 350 euro per uno smartphone di questo genere?

 

Loading...
  • Demetrio

    La vera domanda è: basta un display quasi borderless a fare di uno smartphone un bel terminale?
    NO, NO e poi NO! Mamma che brutto! Figuriamoci se lo compro!
    Le specifiche in realtà non sono male, non sono da top di gamma ma ci si avvicinano molto.

  • Luca Bondavalli

    Per il prezzo che si propone non è male come macchina anche se l’unica cosa che attira è lo schermo grande senza cornici. Il processore è un po’ datato (snapdragon 630). Unica pecca è la batteria. Ormai tutti i device si sono assestati sui 3000 mAh che comportano un peggioramento dell’autonomia già dopo il primo anno e mezzo, quando va bene.

    • Angelo Mongillo

      Il 630 ed il 660 sono processori di quest’anno, ed infatti, supportano il Quick Charge 4.0…

  • The Witch

    No perché se non è supportato a livello sw non serve a niente un dispositivo. Bisogna vedere se lo abbandonano dopo le vendite come fa la maggior parte dei produttori, altrimenti sarebbe da prendere in considerazione.

  • Marco

    Per quelle caratteristiche 350€ non sono male. Però sono sicuro che un eventuale arrivo nei nostri mercati farebbe lievitare il prezzo di 150-200€

  • zebeck

    “In linea ormai con gli ultimi arrivi” è sbagliatissimo da dire per Sharp, visto che già nel 2014 aveva già fatto uno smartphone con solo il bordo inferiore… Molto prima del Mi Mix o qualsiasi altro produttore!

    • teob

      E aggiungo che molti cloni dello xiaomi usano proprio uno schermo sharp

  • zebeck
  • Roberto L.

    Mi piace ma diamine, non potevano stondare il display negli angoli in alto??? ( e che belle le donne orientali)