Chimei Innolux annuncia un display LCD da 5 pollici con risoluzione Full HD (1080p)

30 agosto 201224 commenti
Alcuni utenti credono che portare la risoluzione dei display dei nostri smartphone e phablet oltre i 720p (HD) sia inutile perché non si riuscirebbe a percepire la differenza. Contrariamente i produttori di pannelli LCD la pensano diversamente poiché c’è sempre un margine di miglioramento, si può sempre migliorare, come ha testimoniato LG lo scorso Giugno con un nuovo super display. In merito, nelle scorse ore Chimei Innolux ha annunciato un nuovo display LCD da 5 pollici con risoluzione a 1080p, cioè Full HD.

Ciò rende il produttore taiwanese il secondo al mondo ad aver mostrato il proprio esemplare di display con risoluzione Full HD per i nostri dispositivi mobile (se ben ricordate il primo produttore è stato LG).

Questo display FHD di Chimei Innolux è dotato di una diagonale da 5 pollici con una densità di pixel di circa 440ppi, che non permetterà più di notare ogni singolo pixel pur avvicinando il naso al vetro del display.

Il prototipo è in mostra da ieri presso la Taipei World Trade Center Nangang Exhibition Hall, in Taiwan, ma ancora non sono stati specificati gli utilizzi commerciali ai quali sarà destinato questo display.

Questo non sarà l’unico esemplare di display presente all’evento, infatti saranno presenti altre versioni demo; forse sarà svelato anche un display da 9,7 pollici e 330ppi che porterà altri tablet del mercato alla celebre famiglia Retina.

Chissà quando vedremo nel mercato i primi esemplari di smartphone Android con display FHD.

 

  • Pingback: Chimei Innolux annuncia un display LCD da 5 pollici con risoluzione Full HD (1080p) | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Nick

    Ci starebbe bene sul Note III…

    • http://www.facebook.com/Razorbacktrack Damiano Di Pietro

      ahahah

      • James Carnevale

        Viene da ridere anche a me xD xD

  • mar cy

    Al posto di pensare allo schermo e CPU potrebbero innovare le batterie che non reggo il passo con il resto che ormai sono obsolete

    • jacopazzo99

      Sei un grande….quoto di brutto

    • StriderWhite

      in verità credo che ciò che succhia più energia sia il display…chissà quando vedremo display a basso consumo?

      • James Carnevale

        È anche stato publicato un articolo su questo blog riguardante un display a basso consumo che riciclava in parte la luce emmessa dalla retroilluminazione.

        • StriderWhite

          sì, ricordo qualcosa a riguardo, ma ho idea che sia ancora in stadio di prototipo…il che è uno schifo, perchè significa che prima di 5-10 anni non lo vedremo nei nostri dispositivi! Sarei lieto ovviamente di sbagliarmi!

    • clave68

      E direi anche la RAM!!!!

  • ale

    Sopra i 300 ppi non serve. Gia con il note lo schermo è perfetto, pur non essendo fullHD. Non capisco questo bisogno di spendere risorse per portare risoluzioni di questo tipo su un 5″ con tutti i problemi piu gravi da comlare in un device attuale quali batterie (in primis) e altri componenti hw

    • Pier Rigo

      La leggenda metropolitana secondo cui la soglia di definizione di un monitor per occhio umano è di 300 ppi è una bufala. Ci sono medici che hanno pubblicato studi demolendo questa “credenza”. Ciò non toglie che 300 ppi sia un grande traguardo, allo stesso modo non significa fermarne lo sviluppo, 440 ppi contro 300 ppi, magari su uno schermo da 5,5 pollici, faranno la differenza eccome.
      Come farebbero bene a buttare via la matrice PenTile in favore della RGB…

      • ale

        non dico di fermare lo sviluppo. però secondo me quella grande differenza la fa solo con la lente di ingrandimento

      • lorenzo nappo

        ma lo volete capire che lo sviluppo non c’entra niente si o no? lo sviluppo va avanti solo per riuscire a vendere! se tra un anno non ci fossero gli schermi full hd fotocamere migliori che registrano a risoluzione maggiore con processori + potenti + ram ecc come potrebbero mettere (tra 1 anno o 2 e via…) un telefono a 600 euro? ormai tutti sanno che su un 4.3 pollici la risoluzione hd è il massimo ed è perfetta ma se si fermano qui tra 2 anni mica ci possono far pagare lo stesso telefono con quasi le stesse caratteristiche allo stesso prezzo? OVVIO CHE NO è PER QUESTO CHE CERCANO DI METTERE COSE NUOVE E OGGETTIVAMENTE MIGLIORI SU SMARTPHONE ANCHE SE NON SERVONO A UN EMERITO CA**O LORO CE LE METTONO LO STESSO PERCHè DEVONO CONVINCERE IL CONSUMATORE CHE VALE LA PENA SPENDERE QUEI 600 EURO PERCHè HA QUALCOSA IN +!

        • James Carnevale

          Creerei degli altri account solo per mettere più mi-piace a questo commento :D

        • dcima

          Ci scommetto che non ti ricordi il display monocromatico a 40 colonne – niente grafica – del primo Apple … mi sono mezzo rovinato per comprare una scheda a 80 colonne ma mi si è aperto un mondo nuovo. Era il 1979. Ragionando alla tua maniera la tecnologia non progredirebbe.

        • mario

          Vero e sacrosanto. Ne è esempio lampante la risoluzione dei sensori delle fotocamere digitali. Tutti a fare a far a chi offre la megapixelata maggiore. Vedi anche recente articolo di anticamera Samsung andrei da 16 Mpx. Chi conosce un minimo la fotografia digitale sa bene quale assurdità sia. Di più non sempre è meglio. Io faccio foto con una nikon da 6 Mpx e le foto sono infinitamente migliori del mio galaxy s III con risoluzione 8 Mpx. Tutto questo per dire che une risoluzione stellare non comporta automaticamente una visione migliore anche se fisiologicamente l’occhio la può percepire. Molto si gioca sulla caopacità di riprodurre sfumature di colore quindi un gamut maggiore e ina maggior gamma dinamica dei pannelli è preferìbile ad una maggior risoluzione. Lo sanno bene i produttoridi monitor professionali per fotogrAfia che hanno risoluzioni “SOLO” hd ma resa eccezionale. Il discorso dei pixel visibile é una cacciata. Ricordatevi che una decina di anni fa si scattava a 3,5 Mpx e si ingrandiva in formato cartellone pubblicitario. Per vedere i px a monitor bisogna ingrandire al 400% o più. Quello che sembra pixel è spesso, in realtà,”rumore” digitale. Un disturbo generato dalla interferenza dei pixel con i pixel quando sono troppo vicini. La qualità di un immagine non la fa solo il monitor ma principalmente la fonte di registrazione. Non è nemmeno da escludere help un eccessiva densità di pixel possa alterare la resa cromatica di un monitor obbligando i progettisti a integrare sistemi di correzione e caricatura che appesanfirebbero ulteriormente processori, memorie e batterie. Come già detto da molti altri le migliorie vere sono da cercare altrove non negli specchietto per le allodole tonte .

    • Virtualex

      Le batterie sono il vero tallone d’Achille dell’innovazione tecnologica su tutti i portatili in termini di resa pura e di durata!
      Mi ricordo che un pò di anni fà uscì un servizio su un noto rotocalco tv di tecnologia dove avevano scoperto come realizzare batterie plastiche plasmabili in tutte le forme ma di loro sul mercato nessuna traccia!
      sarebbe il massimo x questi oggetti la cui scocca potrebbe diventare la materia quindi peso dimensioni potrebbero aumentare la capacità. Vedremo in futuro!

    • lorenzo nappo

      l’occhio umano fa molto di +! 300 ppi sono pochi! io sul mio xperia s se mi metto con gli occhi vicinissimo al display e guardo una parola o meglio una lettera (che è già piccola di suo) vedrai che anche tu riesci a notare dei minuscoli puntini che formano la lettera!

      • lorenzo nappo

        ovviamente nessuno usa lo smartphone vicino ai propri occhi quindi la cosa è soggettiva e possiamo dire che nell’uso normale che uno fa del terminale 320 ppi sono molti e non si vedono i pixel ma se dici che l’occhio umano a + di 300 non distingue i singoli pixel ti stai sbagliando

  • alessandro

    Secondo me invece questa risoluzione sarebbe di buon aiuto, ad esempio puoi attaccare lo smarthphone alla tv con un rapporto 1:1 magari tramite wi-fi display.

    • G.

      Ti quoto.

  • Pingback: Sharp avvia la produzione di un nuovo display da 5 pollici Full-HD e 443 PPI - Emporio Grassi Blog — Emporio Grassi Blog()