Dispositivi elettronici in volo: presto le regole potrebbero cambiare

7 aprile 201318 commenti

Tutti i fedeli viaggiatori che utilizzano giornalmente l’aereo per spostarsi tra le varie città del mondo per motivi di lavoro o per un semplice viaggio conosceranno le regole da seguire durante il volo bordo, soprattutto quelle riguardanti gli apparecchi elettronici come i nostri smartphone, tablet, PC, e-reader e molto altro. Attualmente è possibile utilizzare i nostri dispositivi elettronici, in modalità aereo, durante il volo ma è severamente vietato utilizzarli durante le fasi di decollo ed atterraggio. Ma presto le regole potrebbero cambiare.

Dopo le numerose richieste di studi approfonditi sugli effetti dell’utilizzo di apparecchi elettronici da parte dei passeggeri la Federal Aviation Administration (FAA) avrebbe deciso di effettuare ulteriori studi.

In fase di decollo e atterraggio è vietato utilizzare dispositivi elettronici per non creare interferenze con i sistemi informatici a bordo ma la FAA potrebbe permettere l’utilizzo di tali apparecchiature come e-reader e PC in modalità aereo.

Questo quanto riportato dal New York Times, secondo il quale la FAA sta esaminando approfonditamente l’impiego di tali dispositivi durante le fasi del volo in modo tale da poter modificare le attuali regole rigide; purtroppo tutto ciò non potrà essere applicato ai nostri cellulari e smartphone.

Attualmente la Federal Aviation Administration ha contattato alcuni produttori dei nostri device elettronici come Amazon e Consumer Electronics Association per poter approfondire gli studi.

Gli esiti di questi test dovrebbero essere rivelati il prossimo 31 Luglio, perciò non ci reste ache attendere ulteriori informazioni.

 

Loading...
  • Pingback: Dispositivi elettronici in volo: presto le regole potrebbero cambiare | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • TheOne

    Mi sono sempre chiesto ma le apparecchiature elettroniche degli aerei non sono schermate?!?! come è possibile che smartphone, tablet, lettori mp3, etc… possano interferire con il loro funzionamento… mistero.

    • Amedeo Mafucci

      Sono precauzioni prima di tutto e comunque per evitare più che altro interferenze con le comunicazioni radio con la torre di controllo, quei fastidiosi rumori che si sentono quando hai il cellulare vicino alle casse e ti arriva un SMS/chiamata..Ho sempre pensato che la modalità aereo rendesse totalmente isolato il dispositivo con l’esterno, disconnettendo ogni tipo di connessione…c’è da dire che peresempio nonostante la modalità aereo si possono comunque connettere selettivamente GPS o Wi-Fi..

      • superfili

        Sì ma il GPS e il wifi quando non utilizzati sono del tutto spenti e poi se intendi il fatto che uno può attivarli allora li dipende sol dal fatto se si ha cervello o meno perché allora potrei anche disattivare la modalità aereo se volessi

        • Dion

          Ogni dispositivo emette radiazioni, sia in modalità aereo che online. La corrente generata dai circuiti produce radiazioni (minime, è vero), ma ma ci sono. E 150 smartphone tutti accesi hanno il loro effetto..

      • elegos

        Il GPS è uno strumento di ricezione, non di invio dati.

    • dgero83

      anche perchè io mi sono reso conto tante volte di aver lasciato il telefono acceso anche se pensavo di averlo spento… e nessuno si è accorto di niente…

    • Andrea

      Certo che sono schermati, ma un proverbio recita “meglio dire che Sacciu che Chi Sapia” ovvero meglio essere nel dubbio piuttosto che essere certi. Gli aerei passano dei test severissimi che li rendono sicurissimi (non a caso è il mezzo più sicuro!) ma bisogna mettere in conto un possibile errore umano che li può rendere vulnerabili anche a un lettore mp3

  • giu7ppe

    Le interferenze si hanno esclusivamente tra aereo e torre di controllo: se per esempio un aereo deve atterrare e c’è nebbia, la manovra viene assistita dalla torre di controllo che indica per esempio l’altitudine dalla pista. Se c’è un’interferenza e all’aereo arriva la comunicazione disturbata che è a 30 m da terra e invece nella realtà è a 10 si sfracella.

    • Walter

      gli aerei adottano comandi “fly by wire”,e cioe’ ogni comando,che va dall’azionamento dei flap,ai carrelli ‘, timone di coda,ecc usa un collegamento via cavo e non piu’ strettamente meccanico.,,detto questo,anche se le linee di bordo sono schermate,vi immaginate se per via di un’interferenza causata da un cellulare rimasto acceso,venissero modificati,i parametri di azionamento,ad esempio del timone di coda,o di un flap quando non sia necessario? nella migliore delle ipotesi puo’ accadere solo una modifica dell’assetto di volo,ma se questo accadesse nel bel mezzo di una forte turbolenza,i piloti potrebbero cadere in confusioni con conseguenze non prevedibili.Meglio non rischiare,anche perchè sull’aereo ci siamo pure noi

  • homer simpson

    Meglio prevenire che curare

  • federico

    Lufthansa e mi sembra anche air france klm hanno messo il WiFi sugli aerei con tratta intercontinentale!

  • ThisIsTrue

    utilizzare il pc o qualsiasi altra apparecchiatura in fase di atterraggio-decollo sarebbe l’ultimo dei miei pensieri xD

  • VanniDalZotto

    ma dico io ma proprio 5 min prima e dopo il decollo/atterraggio
    non si puo stare senza telefonino!!!!!1

  • lelezaf

    Io penso che se fosse veramente così pericoloso utilizzare apparecchi elettronici durante il decollo o l’atterraggio, tutti i dispositivi verrebbero sequestrati all’ingresso dell aeromobile e restituiti all’arrivo onde evitare che qualcuno possa accidentalmente accenderli o altro… Questo è il mio parere personale ..

    • trombotto

      Quindi? Quello è la tua riflessione, ma a quale conclusione sei arrivato? Per caso tu utilizzi i telefoni durante il volo perche pensi che non è cosi pericoloso come si vuole far sembrare?
      Un mio conoscente non si faceva problemi se gli capitava di fumare mentre faceva il self service alla pompa di benzina, era attentissimo a tenere il braccio allontanato perchè tanto “la probabilita che il vento facesse cadere un pezzo di cicca incandescente nel serbatoio aperto è praticamente nulla”. Esistono modi piu stupidi di questi di rischiare?

  • Nino

    Misure puramente precauzionali, ma finchè se ne occupa la FAA a noi europei ci tocca poco.Dovremo attendere il parere della EASA, che è l’organismo europeo deputato alla sicurezza aerea. Per rispondere agli altri interlocutori che si domandano perchè ci sia questa esigenza, faccio un banale esempio, per chi vola frequentemente, magari la mattina all’alba, fa comodo sonnecchiare e sentire la musica in cuffia per annullare i disturbatori vicini o gli annunci pubblicitari.

  • Pingback: Dispositivi elettronici in volo: presto le regole potrebbero cambiare | Luca ITWorld()