Entro fine anno Google amplierà il progetto Nexus

16 maggio 201228 commenti

Secondo il Wall Street Journal la società di Mountain View avrebbe intenzione di espandere fino a 5 dispositivi la serie Nexus (contro il solo dispositivo presentato ogni anno fin'ora) e di consentire quindi la distribuzione anticipata delle nuove release di Android su più prodotti. Google è inoltre intenzionata a vendere direttamente (come già sta facendo in US con Galaxy Nexus) i propri prodotti della serie Nexus sul Play Store.

Tutto ciò rappresenterebbe un grande passo avanti per Google che, dopo ormai tre anni nei quali ha affidato la produzione della serie Nexus a due diverse casa produttrici (HTC e per due anni Samsung), punterebbe quindi ad espandere la propria scelta di produttori. Riguardo la vendita, Google aveva inizialmente venduto il Nexus One tramite il proprio sito ma Nexus S e Galaxy Nexus sono stati commercializzati principalmente tramite venditori di terze parti e operatori telefonici. Proprio come Google sta attualmente vendendo il Galaxy Nexus no-brand sul Play Store, i nuovi dispositivi verranno molto probabilmente venduti a prezzi pieno di vendita e no-brand anche da tutti gli altri store e operatori.

L’intenzione di Google è di attuare questa politica per le festività natalizie e, a differenza dell’attuale vendita limitata agli States, Google offrirà i nuovi prodotti (sempre direttamente al consumatore) anche in Europa e Asia.

Questa mossa raffigura anche un ulteriore passo verso l’unificazione dell’interfaccia Android: l’intenzione finale è quella di avere in commercio, oltre ovviamente alla serie Nexus, dispositivi con software OEM e di ridurre quindi al minimo (se non eliminare definitivamente) le personalizzazioni delle interfacce da parte della case produttrici (HTC Sense, Motoblur, TouchWiz, ecc.) che spesso costituiscono ritardi negli aggiornamenti e, in certi casi, riducono la funzionalità e la fluidità del sistema.

Google intende anche eliminare le “fastidiose” applicazioni proprietarie che gli operatori installano sui dispositivi con brand, ancora una volta al fine di rendere il sistema Android “puro“.

Questo piano che Google sta mettendo in atto non è un’esclusiva solamente per gli smartphone, sembrerebbe infatti che Google abbia in progetto di portare questo programma anche al mercato dei Tablet.

Entro l’anno vedremo dunque una risoluzione in casa Google e, più precisamente, in casa Android. Riusciremo a levarci di dosso le personalizzazioni delle case produttrici?

Voi da che parte state? Ecco un mini sondaggio:

[poll id=”2″]

Loading...
  • Raskol’nikov87

    Se mettono un bel tema nero fra quelli a scelta, dato che i colori chiari mi danno fastidio alla vista per me va bene. Credo che comunque le varie sense TW etc non spariranno, spero si trovi una via di mezzo tra l’eliminazione delle interfacce proprietarie e l’eccessiva frammentazione degli aggiornamenti

  • Marco

    Personalmente le cose dovrebbero rimanere cosi come sono. Le personalizzazioni significa varietà di scelta cosicché ogni individuo compra un terminale secondo quelle che sono le sue esigenze. Poi c’è il “progetto” Nexus che porta Android su un piano differente. Questo progetto esplica in tutto e per tutto l’essenza e la ragione di esistere di Android stesso. Chi compra un nexus compra una sorta di prodotto “vergine” che poi va customizzato dall’utente a suo piacimento. Le varie interfacce sono una “pappardella già pronta” che offre tutti i vantaggi di android e in più leva gli sbattimenti alle persone che non hanno voglia di smanettare con il proprio terminale .

  • M Spix91

    Se rendessero le interfacce personalizzate facoltative (magari trasformandole in app) sarebbe perfetto. Chi le vuole le usa ma di base si offre Android puro.

    • Marco

      Domanda. Pagheresti per comprare magari la app dell’interfaccia sense di htc? Magari già dopo aver speso 3/400€ per un telefono?Io credo di no. Questa cose porterebbe alla “morte” di alcune compagnie meno “forti” e che hanno un market share relativamente basso. Senza dimenticare che essendo amdroid open source nessuno (neanche google) potrebbe vietare a samsung htc lg etc. di equipaggiare i propri terminali e con le loro interfacce e con android. Se invece (come ho letto in un altro articolo) si da la possibilità ad ogni band di avere un nexus (certo con uguali caratteristiche e ferme restando le prerogative di android puro) le cose cambierebbero e poi nel comprare un nexus entrerebbero in gioco molte altre variabili (qualità dei materiali, assiste.za post vendita, etc.)

      • gianni!

        beh non è detto che si debba pagare dopo per l’interfaccia.. io la farei pagare a tutti. poi chi non la vuole se la leva. (come ora funziona per chi se ne sbatte e rootta il proprio telefono per metter quello che vuole)

        • Marco

          Non credo che poi i brand avrebbero abbastanza ritorni economici. Perché è di questo che si parla. Sense e tw e le altre interfacce sono dei segni distintivi per i vari brand che tradotto vuol dire un buon 30% di spinta all’acquisto di questo o quel marchio. E credi che non metterebbero a pagamento un eventuale launcher?E soprattutto quante persone sarebbero disposte a pagare per averlo?Io su una scala da 1 a 100 dico che sarebbero disposti si e no in 10. È per motivi economici che una cosa del genere non Sara mai attuabile.

      • dragondevil

        acer con il suo acer liquid metal, nelle impostazioni permetteva la scelta di android puro, e quella personalizzata…
        secondo me questa da parte di acer è stata una grande cosa…peccato che sia rimasta li e che l’idea non sia sia espansa anche agli altri produttori!!

  • desire s 1.6ghz

    io metterei di default Tutto in versione “pure”. so benissimo che le interfacce personalizzate son molto belle ma se porta a tutti questi ritardi preferisco avere un sistema aggiornato e funzionale. penso che come scelta, le case produttrici tipo htc, possa mettere tipo “aggiornamento custom” ovvero che chi vuole quando è disponibile, la possibilità di scaricare la sense per il proprio telefono e rimuoverla come un pacchetto extra inserendo il proprio seriale per questioni di sicurezza.

  • Manci 88

    Per me l’interfaccia sense non ha eguali!

    • JulesX

      Intendi come lentezza ?
      O come pesantezza?

      • glonciavir

        dai non dico che sia perfetta… alla fine quella problematica, dal punto di vista delle prestazioni, è stata la 3.0

        La sense offre funzionalità aggiuntive, widget ben fatti, rivisitazioni di programmi std, un player ebook di tutto rispetto (secondo me il migliore) e una buona grafica.

        Il problema è che la sense “tappa i buchi” di android… non è la sense il problema, ma che su ICS ci sono ancora buchi di funzionalità…

        • Mirko

          assolutamente no ics puro x me è il migliore e non c’è sense o touchwizz ch reggano il confronto

    • Lucmi8

      Guarda mai piu HTC ma soprattutto mai piu sense, per me un telefono (che poi pago 500 e passa euro) deve essere il top del momento ovvero super veloce e reattivo COSA CHE LA SENSE NON E’! oltre ad essere pure un po bruttina secondo me.
      Esperienze sense su sensation e sensation xe ….

      • Mah

        se cerchi un telefono che sia e resti top di gamma per almeno 1 anno compra iphone… non te ne pentirai!

  • Matteo Fiorelli

    w il nexus e viva la versione “liscia”, me la personalizzo come voglio e fuck the system

  • glonciavir

    Io obbligherei il produttore ad rendere disponibile sempre una versione android “pura”, eventualmente da scaricare dal sito, non pretendo che venga installata in prima battuta.
    Il problema della sense è che non è solo grafica, ma aggiunge funzionalità che su android mancano. Quando queste funzionalità entreranno definitivamente in android? Sense è sicuramente l’interfaccia più evoluta e completa (al di là di considerazioni estetiche e tecniche, parlo di funzionalità). Perchè Google non si accorda con HTC per cercare di acquisire buona parte di tali funzionalità? Un accordo gioverebbe ad entrambe le aziende: google avrebbe a disposizione un prodotto più maturo, HTC potrebbe avere vantaggi commerciali rilevanti….come tornare partner del progetto nexus e avere una mano da parte di google sul tema aggiornamenti.

    Se android 5 consentisse di trasformare le interfacce in app e launcher… android manterrebe le sue caratteristiche doti di personalizzazione senza rinunciare alla google experiance.

  • Pingback: Entro fine anno Google amplierà il progetto Nexus | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • dragondevil

    io ho un nexus s e con l’interfaccia HOLO non sento + la necessità di avere un’altra interfaccia!!
    la holo sarà la prima delle interfacce migliori che google ha inserito nei suoi dispositivi!!
    la sense sarà anche bella (come anche la touchwiz del gs3), ma se rallentano l’arrivo degli aggiornamenti penso che potrei anche farne a meno!!

  • 8eloham8

    Io ho messo a favore solo perché esiste la sense che mi dà un esperienza d’uso molto gratificante,ora in versione 4.0 è anche più leggera e fluida,dovrebbero estinguere la touch wiz e motoblour che sono lente,scattose e graficamente sottomediocri,se non fosse esistita la sense avrei messo voto contrario e a favore di Android puro che tra l’altro sarebbe anche più veloce negli aggiornamenti.

    • Federico Menegozzo

      touchwiz è solo orribile, è la sense quella scattosa

      • James Carnevale

        Usa un terminale con sense 4 e dimmi se è scattoso…

  • 8eloham8

    Degli aggiornamenti più veloci mi importa non poco ma preferisco un interfaccia grafica visivamente appagante,ricca di widget personalizzati graficamente ben realizzati e molto comodi e tutti quei voti contro sono un’insulto a chi lavora per la realizzazione di tali e comode funzioni che hanno rappresentato un motivo di vanto per le varie aziende produttive che hanno lavorato per offrire ai consumatori queste soluzioni innovative,quindi please,ribaltare i voti a favore in segno di gratitudine.

  • Carlo

    Ma al posto di tutte ste manfrine perchè al primo avvio non mettono l’opzione interfaccia base o proprietaria? 

    • maurizio mugelli

      soldi.
      perche’ la gente compra nutella invece di una crema di cioccolato alla nocciola qualunque? in teoria la ricetta dovrebbe essere la stessa per tutti, no? o beve Coca cola invece di una cola qualunque? ogni brand introduce delle piccole variazioni  di “gusto” (nel caso degli alimentari, letteralmente) alle quali la gente si assuefa ed identifica – sei abituato al sapore specifico della nutella quindi qualunque altra marca sara’ sempre “cattiva”, sei abiutato al sapore della coca cola quindi qualunque altra marca sara’ sempre “strana”, sei abiutuato all’interfaccia touchwizo o sense o quantaltro quindi le altre, almeno secondo la teoria, ti piaceranno di meno.

  • Andrea Giorgi

    La touchwiz è graziosa su ma andrebbe messa come un launcher opzionale perché pesa….non come la Sense ma pesa molto sopratutto sui terminale di fascia medio-bassa come il mio Galaxy Gio e sui Next,Ace,Y e via dicendo

  • aieie

    Io sono per l’eliminare le interfacce proprietarie e concentrarsi sull’ottimizzazione dell’os..sai che bei telefoni fluidi e poco costosi che avremmo..

  • James Carnevale

    HTC sense è di gran lunga migliore di qualsiasi interfaccia oem o proprietaria…

  • assolutamente contro, io ho un 4.0.4 con interfaccia Google, su un Nexus S