HTC aggiornerà i top di gamma per due anni (ma solo in Nord America)

15 febbraio 201433 commenti

La problematica relativa agli aggiornamenti software è sicuramente una delle più sentite nel mondo mobile, tanto che il comportamento "storico" delle varie aziende in merito spesso è un fattore più o meno determinante nella scelta di un nuovo terminale da parte dell'utente. HTC prova a spingere in questa direzione, con una mossa a sorpresa e, per ora, territorialmente limitata.

HTC, verso cui in passato non erano state risparmiate polemiche sul tema, annuncia infatti che aggiornerà il software dei nuovi flagship device per un periodo di due anni. In particolare, gli aggiornamenti porteranno “tutti i major updates di Android” sui dispositivi in questione per il periodo indicato, come confermato da due dirigenti HTC USA in una sessione AMA (Ask Me Anything) su Reddit.

Sebbene inizialmente i dirigenti avessero lasciato intendere che la nuova politica avrebbe riguardato tutti i possessori di device HTC, in seguito la Casa Madre era corsa ai ripari, limitandone la portata alla sola utenza nordamericana.

Anche il settore mobile, dunque, presenta qualche caso di discriminazione territoriale: prolungare la durata del periodo di aggiornamento di un device top di gamma è certamente un punto di merito per HTC, ma non si capisce perchè la decisione dovrebbe riguardare i soli utenti del Nord America. Voi cosa ne pensate?

Loading...