Liberty Tab, il tablet Android di Packard Bell

9 aprile 201115 commenti
Packard Bell ha presentato, durante una conferenza stampa, il suo primo tablet: il Lberty Tab. Un tablet dual core da 10.1" basato su Android Honeycomb 3.0.


L’ampio display da 10.1″ in formato 16:10 con una risoluzione di 1280 x 800 px consente una visualizzazione di video e immagini di grandi dimensioni veramente ottima.

Inoltre il processore NVIDIA Tegra 2 offre prestazioni elevate e, soprattutto, in HD!

Ecco le caratteristiche:

  • Processore: NVIDIA Tegra 2
  • Display: 10.1″ 16:10 con risoluzione 1280×800 px
  • Sistema Operativo: Android Honeycomb 3.0
  • Fotocamera Frontale: 2Mpx
  • Fotocamera posteriore: 5Mpx
  • Porta HDMI
  • Supporto MicroSD fino a 32Gb

 

Video da Notebook Italia:

Liberty Tab

 

 

  • Alessio Piromallo

    se si decidono ad abbassare i costi quindi al max 300 -330€ allora avranno mercato, e inutile sparare cifre del tipo 500€ o +, con la stessa cifra mi compro un notebook, o meglio ancora un fisso con i contro cazzi !

    • XRedShark

      Si e poi lo metti nel borsello…

    • Max

      Quota……..
      Il primo che avrà il coraggio di abbassare i prezzi farà un successo incredibile.

    • E’ inutile paragonare le mele con le pere, non ti pare?

      Il vero problema è che nessun produttore riesce a dare ai propri tablet neanche la metà del fascino maligno di iPad… è quella l’unica pietra di paragone valida al momento. Di conseguenza, se non riesci ad attrarre il pubblico quanto riesce a farlo Apple, il tuo prodotto deve costare proporzionalmente di meno e non abissalmente di più come successo con lo Xoom di Motorola. Non basta il supporto a Flash, che tanto ha iniziato il suo declino come tecnologia.

      • Alexkidd85

        Ah perché secondo te la gente compra apple perché è bello? Strano perché pensavo lo comprasse perché “è apple” e secondo gli ignoranti vuol dire “è il migliore”. Ma il migliore a fare cosa? La granita con la panna?
        I nuovi samsung hanno tolto anche la coccarda dello smartphone più sottile ed il design è stupendo. Secondo il tuo discorso allora,visto che non possono farlo “a stella” e visto che “più sottile è meglio”,il tab 8.9/10.1 nuovo dovrebbe costare 50 euro in più come valore aggiunto della bellezza no?
        Chissene se poi posso leggere i giornali,leggere 4 ricette o un buon libro e se devo scaricare un driver devo portarmi un hard disk dietro ed un portatile che lo faccia giusto?

        • Albert

          per me è meglio quello che mi da più applicazioni e ad oggi è l’ipad non un tablet honeycomb. Google doveva far uscire il tablet con almeno 1000 app già fatte per i tablet. Ha sbagliato in questo. Io ce li ho entrambi, ipad2 e xoom. Per ora con lo xoom ho 1 millesimo delle app che ho per ipad2. Fortunatamente lo xoom è più potente (per ora potenza non sfruttata) e il browser supporta il flash. Inoltre puoi fare il sideloading delle app da altri siti che non sia il market mentre l’ipad2 no perchè non esiste ancora jailbreak. Attendo a breve il supporto sd che è un altro vantaggio per ora non sfruttato dello xoom.

          • Alexkidd85

            Hai detto niente…
            e come le cose che hai detto,ce ne sono altre decine UTILI all’atto pratico.
            Alla fine per me deve essere uno strumento di lavoro a 360 gradi e svago a 280 (perché avrei anche altro da fare ed altra tecnologia da usare). Quindi se mi trovo fuori e devo gestire una mail,devo poterlo fare in massima libertà. Se devo usare la memoria come memoria di massa,devo poterlo fare. Se devo scaricare un qualcosa per passarla a qualcun altro o qualche altro pc,devo poterlo fare. Le apps non sono tutto. Accetto che si citino le apps come parte importante,ma gradirei anche che la gente si accorga che,nei tablet come negli smartphone,ci sono cose in cui la apple pecca tanto da fare apparire i suoi prodotti “giochini utili solo al passatempo o alla massa” e poco utili all’utenza finale un poco più tecnica.
            Notizia di oggi è che i tablet hanno l’utilizzo maggiore (in percentuale) nel GIOCO.
            E magari poi mi si accosta l’ipad ad una utenza tecnica o ad una utenza business. Ma se la apple vuole prendere in giro il mondo,che lo faccia pure,ma io non credo a ste burle. Ad ora i suoi prodotti hanno una percentuale dell’80/90% di gente che usa il prodotto per svago ed ha una competenza BASSISSIMA. Basta la mole di gente a decretare il successo del prodotto se la massa non è in grado neanche di distinguere le differenze tra symbian ed iOS? Basta la semplicità d’uso a fare gridare allo strapotere tecnologico? Sono domande retoriche secondo me.

          • Albert

            io penso si possa fare quasi tutto con l’ipad2. Non avendo una porta usb o microsd, si può usare dropbox e lavorare in clouding. Se scarichi un file sull’ipad2 puoi portarlo poi su pc. Come memoria di massa quando lo colleghi con il cavetto usb puoi farlo. COme strumento di lavoro ha diverse applicazioni, dal blocco per prendere appunti disegnare, alle app specifiche per la medicina e l’ingegneria. Però è vero che strizza l’occhio ai giochi. La cosa brutta è però anche android strizza troppo l’occhio ai giochi, basti pensare che il maggior numero di app compatibili con lo xoom sono giochi! Su 120 applicazioni native per tablet android, oltre 10 sono giochi ottimizzati per tablet. Mentre le app sono pochissime e ottimizzate male se confrontate con la controparte apple. Il che mi indigna proprio. Come è possibile che google permetta l’uscita di honeycomb e non spenda per pagare degli sviluppatori software che facciano app al pari o superiori a apple? Cioè non ci sta un giornale italiano su android, per apple esistono repubblica, corriere,mattino,libero,gazzetta e così via (tutti in pratica). Perchè nessuno se lo fila (soprattutto in italia) il mondo android? Eppure i margini per guadagnare ci sono per gli sviluppatori (visto che i costi dei tablet e cellulari android rispetto alla controparte apple).

          • Alexkidd85

            iphone=migliore per la massa —> massa compra —> massa genera profitti per apple e sviluppatori.
            Quindi da una menzogna di partenza,la apple si fa grande e gli sviluppatori preferiscono la apple. Esempio pratico? Ungry birds. Per android è gratis,per iphone no. Ora su android ha la pubblicità,ma per molto tempo il mercato android è stato UNA PULCE a confronto ad ios.
            La tristezza è che,ripeto,tutto parte dall’ignoranza della gente che crede che apple=migliore di tutti. che schifo. Sarà estremo ma per me la tecnologia non dovrebbe essere per tutti,ma solo per meritevoli. Ci vorrebbe una patente davvero o multe salate per chi ostenta sapienza e non conosce neanche come si fanno i numeri su un cellulare.

          • Albert

            si ma quanti anni ancora devono passare? Perchè io sinceramente voglio il prodotto finito, mi sono stancato di fare il betatester a pagamento. Ora è uscito honeycomb? Pretendo un migliaio di app entro giugno altrimenti è un flop il tablet android. E google avrà tutta la mia disistima se permette una cosa del genere. Deve spendere i soldi e far lavorare i developers di app in maniera decente, perchè alcune app di apple per ipad fanno letteralmente morire dalla vergogna la controparte android, senza contare le migliaia che per android manco esistono…e poi iphone mi permetto di contraddirti ma tutto è tranne per la massa…con quello che costa non è assolutamente per la massa, semmai il contrario. Android sulla carta visto che lo montano 100 telefoni dovrebbe avere un bacino più grande oggi.

          • Alexkidd85

            Ma certo! Quest’anno è nato honeycomb e vedrai le apps moltiplicarsi esponenzialmente! A maggior ragione ora tutti punteranno su android,visto che è un prodotto appena nato,almeno per tablet! Quindi entro agosto vedrai moltiplicare le apps,per 10 almeno ;)

  • Enrico Trotta

    Ma non è un po’ troppo simile all’Acer Iconia?

    • NeX

      Alla fine é Acer anche questo :P

  • Alecade91

    Prezzo?

  • Federicomeriggi93

    scusate l’OT è possibile stampare da un tablet android con la porta usb?