Il mercato degli smartphone è davvero al capolinea? | EDITORIALE

5 ottobre 201848 commenti

Con la presentazione dei nuovi iPhone, Apple ha confermato ancora una volta come il mercato degli smartphone sia ormai saturo e privo di innovazione. Se guardiamo al mondo Android la situazione non migliora di molto, con qualche rara eccezione. Quanto si sono evoluti i dispositivi negli ultimi anni? Perché i prezzi si sono alzati nonostante le poche novità? Conviene ancora acquistare un top di gamma? Domande a cui ho provato a dare una risposta nell'articolo che segue.

Esteticamente identici al predecessore, i nuovi melafonini hanno solo implementato dei miglioramenti sotto la scocca, senza tuttavia presentare nuove esclusive funzionalità.
L’unica cosa che è cambiata davvero è il prezzo, ormai vicino ai 2000 euro se si guarda alla versione top di gamma (iPhone Xs Max da 512 GB).
E il Galaxy S9? Quanto cambia realmente rispetto ad un S8? Poco.
Gli esempi potrebbero continuare all’infinito…

Trova le differenze.

Dall’avvento dello Snapdragon 820 nel 2016, che ha ovviato ai gravi problemi termici dello Snapdragon 810 e alla scarsa ottimizzazione dell’808, l’aumento della potenza di calcolo dei SoC ARM è rallentata sempre di più a favore dell’ottimizzazione del processo produttivo e quindi del risparmio energetico.
Allo stesso tempo è ormai chiaro che SoC estremamente potenti non comportino reali vantaggi per l’uso quotidiano del dispositivo da parte dell’utente comune.
L’invasione di device di “fascia media” ne è la dimostrazione. Provate a prendere un qualsiasi smartphone Huawei/Honor con SoC Kirin 6XX o prodotti che montino la serie 600 di Qualcomm Snapdragon e non avrete problemi o frustrazioni nelle operazioni più comuni.
E quanti di voi usano gli smartphone per gaming avanzato o per montare video e fare fotoritocco? Credo quasi nessuno.

Se nel 2016 già erano diffusi smartphone con certificazione IP68 (vedi Galaxy S7 o vari dispositivi di Sony), il 2017 è stato l’anno del 18:9 e dell’ottimizzazione delle cornici.
Aumentare in maniera spropositata la risoluzione verticale e ridurre le cornici ha davvero permesso di realizzare dispositivi più piccoli e con una migliore ergonomia, ma un display in 16:9 può essere ancora utilizzato senza problemi risultando a volte persino più confortevole e adatto alla maggior parte dei contenuti disponibili sul web.


Con notch o senza?

Poi c’è il notch. Apple l’ha introdotto per la prima volta sull’iPhone X nel 2017 per limiti tecnologici. Quella che doveva rimanere una tecnologia proprietaria, è purtroppo diventata una costante anche nel mondo Android.
Il problema è che, se nell’iPhone questo espediente fu utilizzato per motivi che potrebbero definirsi tecnici, nei dispositivi Android la maggior parte delle volte il notch è un elemento che comporta solo problematiche.
Errori nella gestione delle notifiche e strani “tagli” sono all’ordine del giorno in molti smartphone Android con notch. Addirittura gli ultimi Xiaomi hanno eliminato completamente la visualizzazione delle icone di notifica.
Finora quasi solo Samsung ha resistito alla moda della tacca, ma la presenza costante del notch nei dispositivi Apple potrebbe spingere altri produttori ad emulare ancora questa soluzione.

Le fotocamere hanno migliorato la loro resa nel corso degli anni, ma senza stravolgere la qualità delle immagini prodotte.
Solo Huawei è riuscita a dare un senso alle configurazioni multi camera, altrimenti quasi inutili sul 90% dei dispositivi.
Un plauso anche a Google che ha dimostrato sui Pixel come il software spesso sia più importante della quantità di camere.
Si potrebbe quindi affermare che, tranne in rari casi, l’aumento dei sensori e dei megapixel è solo una questione di marketing.

Aumentare la qualità grazie al numero dei sensori? Praticamente ci è riuscita solo Huawei insieme a Leica

Rimanendo in un ambito comunque inerente alle fotocamere, parliamo di intelligenza artificiale.
AI presente ovunque e SoC specificatamente progettati per questo, ma si tratta davvero di una caratteristica che potrebbe giustificare l’acquisto di un nuovo smartphone?
Se è vero che, come accennato sopra, Google e la sua applicazione fotografica riescono a sfruttare efficacemente il contributo del software (e l’AI non è altro che un software applicato ad un compito), non è detto che sia necessaria una enorme potenza di calcolo per svolgere questo tipo di attività.
L’app Google Camera può essere installata in maniera non ufficiale anche su dispositivi compatibili di fascia medio/bassa senza riscontrare problemi evidenti.
Troppe volte poi l’uso dell’AI è complice di scatti esageratamente saturi ed innaturali, tanto che Honor nei suoi ultimi dispositivi permette di disabilitarla in post produzione.
L’AI non viene utilizzata esclusivamente per migliorare gli scatti, ma l’applicazione in altri ambiti (come gli assistenti vocali) è ancora piuttosto acerba.

L’app Google Camera, e i suoi innumerevoli porting, permette di sfruttare l’HDR+

Non si può parlare di evoluzione nemmeno per quanto concerne i sistemi operativi e le interfacce grafiche.
iOs è quasi uguale a sé stesso da 10 anni ormai. Google su Android ha cercato di snellire ed uniformare l’aspetto del sistema ed ha portato qualche piccola novità solo con Pie, ma le più diffuse interfacce dei produttori non sono molto diverse a quelle di qualche anno fa.

Quindi che tipo di evoluzione c’è stata in questi anni? Quasi nulla. In mancanza di novità vere si è preferito puntare all’affinamento delle tecnologie già esistenti.
Qualcuno ha provato a spingersi oltre. Oppo in particolare col suo Find X si è buttata nel mercato con lettori di impronte digitali integrati nel display e fotocamere a scomparsa per evitare il notch. Anche Xiaomi rimane una “visionaria” con la sua serie Mi Mix.

La fotocamera a scomparsa e motorizzata di Oppo.

I grandi produttori invece sembra abbiano intrapreso una strada differente. Samsung ed Apple in particolare danno l’impressione di voler rendere i loro top di gamma sempre più qualcosa di riconducibile al mercato del lusso.
Acquistando i nuovi flagship si ha la certezza di spendere tanto ed avere fra le mani un dispositivo che sia di tendenza, tralasciando parzialmente il progresso tecnologico.
Dai materiali usati, al design estremamente ricercato, al tentativo costante di creare uno status symbol. Queste sembrano essere le nuove priorità che in parte giustificano gli aumenti di prezzo.
Conviene ancora comprare un dispositivo top di gamma o un iPhone della serie X? Si, se si cercano queste cose piuttosto che vere novità. Altrimenti meglio spendere meno o aspettare il calo di prezzo del top di gamma dell’anno precedente. A proposito… in questo momento si potrebbero trovare buoni affari su un S8 o un iPhone X!

Loading...
  • Phill

    Disamina ineccepibile…

    La verità che sta succedendo quello che, anni fa, mi successe con le schede video…

    Da bravo Gamers cambiavo scheda video ogni 6 mesi, massimo 1 anno…ed ogni volta salti di prestaziomi immensi…poi ati e nvidia cominciarono a sfornare nuovi chip ogni 3 mesi, con nomenclature, volutamente, sempre più assurde…rebrand di vecchi chip…il tutto senza reali benefici…

    Ebbene oggi siamo al “una vale l’altra” ti puoi smanettare con benchmark e vantarti che la tua in trialhead fa 12 fps in più…ma la realtà è che per l’uso normale e persino il gaming normale (intendo le persone che usualmente giocano in fullHD e non in 12K) non cambia molto…una scheda mainstream fa già tutto…

    E mi annoiai…ora ho 2 1050 in SLI…ce di meglio, ma non mi serve per quel che faccio sono più che valide…

    Mi annoieranno anche gli smartphone, ogni anno aspettavo il “salto” al nuovo top di gamma…quest’anno passare da S8 a S9 era assurdo ed ho “giustificato” la cosa prendenso S9+…ma nell’uso quotidiano cambia praticamente ZERO…persino le foto sono tutto sommato sovrapponibili, addirittura con quelle che faceva il mio S7…

    Tra un po’ “uno varrà l’altro” anche per me…e guarderò solo al rapporto qualità/prezzo

    • Luca B.

      Grazie! Effettivamente il mondo del gaming può essere paragonabile a quello smartphone, forse con la differenza che se si vuole salire di risoluzione serve davvero tanta potenza!

    • Apt_Get_Neaples

      La 1050 non si può mettere in SLI, sicuro di quello che affermi ?

      • Phill

        assolutamente si ;)

        • Apt_Get_Neaples

          Azz bella magagna complimenti, video interessante, grande 👍👍

  • Massimo G

    Ottima disamina della situazione attuale che vede uno stallo generale e ingiustificato aumento dei prezzi per contenere eventuali perdite di volumi.
    Noto da qualche anno che le Cpu non fanno più la differenza.. ora servono memorie UFS ed ottimizzazione Software per permetterci di finire la giornata.
    Un dispositivo da 5″ 18:9 o 16:9 con cornici ottimizzate e hardware al top non esiste (o se esiste è sovrapprezzato.. Sony docet).. e se esistesse penso cannibalizzerebbe buona fetta del mercato alla faccia dei padelloni da 6,5″ che per quanto siano ottimizzati, in tasca entrano a fatica e sono scomodi!
    Ah.. non dimentichiamo che schermi grandi equivale a maggiore probabilità di danneggiamento per urto/bending ecc.. quindi è una cosa voluta e che permette una sorta di obsolescenza programmata per dare nuova linfa al consumismo!

    • Luca B.

      Grazie. L’obsolescenza programmata dipende anche parecchio dai consumatori. Troppe volte cerchiamo una scusa a tutti i costi per cambiare telefono e magari regalare il “vecchio” a qualche parente!

      • BBB

        Usiamo gli smartphone per fare sempre più cose nella vita. È capibile anche che la gente sia disposta a spendere semrpe di più

  • Ben

    Ottimo articolo complimenti! Forse avrei aggiunto qualcosa di più sull’autonomia visto che è difficile trovare qualcosa di completo che ti porti a fine giornata, per non dire i due giorni e su ingiustificate misure come i 150mm di lunghezza e sotto gli 8 mm di spessore che davvero servono a poco

    • Luca B.

      Grazie! La verità è che avevo aggiunto un piccolo paragrafo, specificando che nonostante i miglioramenti energetici una batteria da 3000 mAh di media non riesce a garantire ancora buoni risultati! Poi però mi sembrava troppo!

      • Luca Bastianello

        che comunque non sarebbe una novità, avevo nel 2012 uno smartphone da 2900 mAh di batteria, ed era fascia medio bassa, e ancora oggi mi fa da muletto. E non era manco cinese

        • Luca B.

          Forse un minimo di aumento di amperaggio minimo c’è stato. Adesso siamo sulla media dei 3000 con picchi di 3500-4000 mAh (tralasciando casi eccezionali). Forse nel 2012 2900 mAh equivalevano ai 4000 di oggi?

          • Luca Bastianello

            Siamo ora ai livelli di amperaggio del 2012, ma nel complesso la batteria dura anche meno. Prima non era difficile fare 2-3 giorni con una singola carica. Per i tablet la situqzsitu eecanche peggiore, siamo passati dagli 8k mAh ai fantastici 5k attuali, e sembra dobbiamo pure esultare per la cosa

  • Al capolinea ci siamo già da un paio di anni…

    L’argomento prezzi è fuori discussione ,dal momento che gli acquisti danno ragione all’offerta!

    • Ale_itsme

      che poi è il punto più discusso ovunque sempre con gli stessi risultati, poi però guardacaso i numeri danno sempre ragione a chi i prezzi li fissa, e non ai commenti su disqus…

      • Luca B.

        Però mi sembra di vedere sempre più persone con Huawei da 200 euro (per fare un esempio). Alla fine l’aumento di qualità della fascia media è comunque un fattore positivo!

        • Ale_itsme

          quello assolutamente si, se penso di aver speso 500€ per un S2 con 16Gb di memoria!

      • È così per moltissime cose ,non hai il tal prodotto ? Bene ! Sei uno sfigato …
        Automobili ,vestiario ,praticamente tutto deve far credere all’acquirente di essere un genio perché ha fatto quella scelta !

    • Tersicore1976

      In verità non è così. La base della Domanda e dell’Offerta, anzi del prezzo e delle vendite, (ma proprio la base, perché poi subentrano molti altri aspetti) parte dal presupposto che un bene non possa essere sostituto con un altro. Ma che c’è un limite per cui si è disposto a pagare, mentre dell’altra parte le volontà di guadagnare il massimo possibile. Dall’incontro di queste due curve “nasce il prezzo corretto”.
      Non è vero da anni e anni per gli smartphone. Vuoi iPhone X? paghi. Non lo vuoi a qual prezzo? ne trovo un altro. Vuoi un Note da 8 G e 512 di memoria? paghi. Non lo vuoi quel prezzo? no trovo un altro.
      Ma a nessuno frega nulla. Non si possono neppure fare degli schemi, delle curva di vendita, perché semplicemente gli acquirenti degli smartphone sono fessi. La Curva del Prezzo e delle vendite viene deviato dall’intervento della “Novità”. Dall’avere il NUOVO, appena uscito prodotto. Per questo non si può stabilire un prezzo “equo”. Perché magari ci sono molte già persone a comprare un Samsung X a 1200 euro al Day One, che persone a comprarlo a 900 euro tre mesi dopo. E meno persone ancora a spendere 800 euro sei mesi dopo, perché vecchio. Mentre ci sono più persone a volerlo a 700, 5 mesi dopo… Il fattore tempo e novità interferisce molto. Ora come ora sento persone dire che un Note 9 non vale 1200 euro, ma al massimo 600… Si Ok, ma lo prendi tra 9 mesi, poi dopo 3 mesi c’è già il modello nuovo…

      • Sono meccanismi complessi, fattori che si concatenano soprattutto a livello psicologico … Per farla breve :”consumismo ” ci siamo immersi da tempo !
        La mia osservazione, mette in evidenza un solo principio (senza per questo voler condannare nessuna delle due parti) ogni offerta viene ad essere vincente in funzione del suo accoglimento/consenso , dalla parte acquirente, così pure il suo prezzo.

        Ma, nulla può negare una evidenza alla luce di una valutazione pertinente da parte di chi conosce la materia, qualunque essa sia .
        Quindi ,se il tal prodotto è quotato 10 perché ritenuto esclusivo /migliore, e soprattutto crea una sorta di omologazione distinzione nel possederlo (cosa attuale) nessuno o quasi batterà ciglio in relazione al suo costo.

        Ma ,andare ad una valutazione oggettiva “pertinente ” con questi principi, ci si cozza, perché entrambi (e non solo noi due appassionati di tecnologia) sappiamo che quell’oggetto non vale quella quella cifra, non è costato così tanto produrlo, ed infine la sua resa non potrà compensare il valore applicatogli .

        Questo il mio punto di vista .
        Fuori tema e apparentemente insensato ,però è la verità nuda e cruda …

        • Tersicore1976

          Non è fuori tema. E’ anzi un simbolo della nostra attuale società.
          Una pio di Jeans Cinesi, scaldano e soddisfano la stessa esigenza di un paio di Jeans di Marca.
          Come i diversi cloni delle All Star, coprono il piede allo stesso modo in cui fanno i “prodotti” veri.
          In entrambi i casi i costi sono assai differenti, ma moltissimi, comprano la “marca”.
          il “Problema”, nasce per i prodotto Medio-Gamma, che guarda caso negli Smartphone sta rivoluzionando un po tutto il mercato; 10 euro di Jeans Cinesi sono peggiori, e di molto, di un paio di Jeans di 20 euro da OVS… Parere mio, per prova diretta. A fronte una una spesa doppia, ma irrisoria, io scarto il livello più basso e passo al “modello” intermedio. Evitando i Jeans da 90 euro.

          C’è un “ma”. Per spese molto elevate, moltissimi vanno sul “sicuro”. Io ho cambiato un iMac con un altro iMac. Lo faccio ogni 5 o 6 anni però… Per la macchina, ogni 10-12, credo che non mi discosterò molto dalla Ford con cui mi sono trovato bene.

          Forse chi ha preso una vola un Top di Gamma, crede che il “prezzo maggiore”, gli riservi brutte sorprese, mancanza di funzioni, ecc… quando non ha mai provato un “Medio Gamma”; che gli avrebbe dato uguale soddisfazione e costava le metà.

          Come dissi ad un utente che si vantava di avere provato 6 marche in 14 mesi, gli dissi che non tutti potevano avere i soldi per girare tutti i prodotto migliori sul mercato, mettendoci la differenze nel caso che vendita e acquisto fossero in passivo… Lui si è vantato di aver preso il ridotto fissato su misura per lui… ma molti non hanno tempo soldi, voglia. E si affidano al “massimo”. Deprecabile? Forse ci sono anche altre priorità nella vita che non provare cellulari tutto il giorno. Facessero tutte le marche delle “prove su strada”, dandoti un cell da provare e se non ti soddisfa passi ad altro, senza perder un soldi, molti dubito comprerebbero S9 e iPhone…

          • Siamo entrambi sulla stessa idea “valutazione assennata” di ciò che davvero ci necessita!
            Ti dirò, ho la possibilità di provare diversi modelli nel corso di un anno, e spesso mi viene posta la domanda : “cosa mi consigli con un budget di 300€ o anche meno se possibile ?” a questo punto devi fare lo strizza cervelli, e cominci a chiedere al tuo interlocutore, quali sono le sue esigenze ? Che tipo di utilizzo e attenzione pone al suo acquisto?
            Ebbene ,nove volte su dieci ,questa persona torna a farti vedere il suo acquisto ; un top di gamma ,pagato tre volte tanto!
            Il paradosso è che non è nemmeno in grado di sfruttare tutte le features a disposizione di quel modello ,lo ha preso perché gli hanno detto che è il migliore … (quasi a farti passare per quello che voleva fargli spendere soldi per un prodotto scadente ?!) Sai aggiunge, l’ho acquistato a rate!
            Ecco qual’è l’impatto della omologazione, dello status “apparire ” quindi i produttori sanno esattamente e con anticipo quanto possono ottenere .

            Ti faccio un esempio: sai quanti possessori di Note 9 ci sarano ?
            Moltissimi e la gran parte di loro, lo utilizzerà solamente per i social, lo stesso accadrà per il nuovo iPhone XS… Gli stessi detrattori del “no! è un padellone!” lo acquisteranno !
            Così potranno farsi notare.. .
            È stato un piacere ! ;-)

          • BBB

            Esatto. Prendi il “massimo” così vai sul sicuro. Non ho tempo di fate test. Neanche voglia.

  • bldnx

    Sono almeno 3 anni che non ha senso spendere piú di 400 euro per uno smartphone. L’unica smossa a questa cosa é stata solo l’eliminazione dei bordi anche se alla fine é piú estetica che funzonale

    • Berserker02

      Io in tanti anni di android (ho iniziato con la 1.6) ho sempre fatto voto di non superare i 200 euro e grazie agli smartphone cinesi ci sono sempre riuscito, e con molta soddisfazione personale ….

  • Iphonista

    D’accordo su tutta la linea. I top di 2 anni fa vanno ancora bene

  • Tersicore1976

    Mi sembra che siamo tutti d’accordo. Allora come mai viene attaccata solo Apple? Anche ora scegliere un Note 9 è “Moda” (di avere l’ultimo Top di Gamma) visto che un Note 8 fa le stesse cose e lo si trova a meno. Si comprerà S10 solo per poter dire di avere una tecnologia futuribile come il sensore sotto lo schermo?

    • Luca B.

      Ho attaccato un po’ tutti. Se proprio vogliamo trovare qualche accusa in più ad Apple è quella di proclamarsi come il miglior hardware e software al mondo, quando secondo me in realtà si tratta di buoni prodotti ma con i loro pregi e difetti!

      • Tersicore1976

        Io parlavo in generale. Mai come quest’anno i prodotti di Samsung e Apple (parlo di loro due perché siamo su un sito dedicato ad Android di cui Samsun è il riferimento per i top, e l’iPhone è stato messo in classifica insieme al Big Mac come riferimento per la ricchezza dei vari paesi) sono cloni dei precedenti, e costano molto di più. Poco interessa che facciano le stese operazione tre decimi di secondo più velocemente. Però Apple è accusata di avere prodotto che vendono solo perché di Moda, e che quindi hanno meno motivi di Samsung ad alzare il prezzo, visto che Samsung sta ricercando gli schermi pieghevoli (chissà quando li vedremo) sensori sotto lo schermo ecc… Dopo che per mesi tuti hanno detto che non era scomodo avere il sensore a fianco dell’obiettivo… per poi l’anno dopo averlo spostato già in basso… Mi sembra che molti vadano contro a priori ad Apple, o che nel criticare (giustamente) i produttori, con Apple calchino la mano.
        Poi per dovere di cronaca uso un iMac, il secondo, dopo aver avuto un PowerBook G4, e un iBook G3… Ma come cell, dopo iPhone 4 tutti i Note usciti dopo: 2-3-4-5-8… Il 9 no. Non lo reputo un prodotto “Nuovo”.

        • Luca B.

          Certo, non è corretto accusare solo Apple a priori. Samsung infatti quest’anno è stata abbastanza vergognosa. Comunque pur avendo un S8 al momento non sono un grande fan delle aziende più blasonate. Quando lo comprai inaspettatamente mi ritrovai fra le mani un prodotto che reputo ancora abbastanza concreto e, un po’ come te, mi sembrava davvero assurdo passare ad S9. In ogni caso cerco di trattare gli argomenti a tutto tondo perché ho sempre amato gli ecosistemi misti e provare un po’ di tutto. Pc Windows, Macbook pro, smartphone Android. Non come una volta, ma ogni tanto la scimmia mi parte per dispositivi di qualsiasi marca, Apple (e neanche poco!) compresa!

  • teob

    Nessuna novità da anni ma … Vendite a milioni ogni trimestre e sempre in crescita (anche se la crescita e minore di anno in anno)
    Fino a quando con poco vendono e guadagnano tanto le cose saranno sempre così …. Non c è la spinta (es crollo Delle vendite) per vere innovazioni o rivoluzioni. Io credo che nel “cassetto” si tengano tante idee ferme per i tempi di magra

  • Ryder_173

    Io per il gaming avanzato lo uso, quindi per me ha senso guardare smartphone sempre più pompati

    • Luca B.

      Ok, significa che hai letto l’articolo attentamente :P! Allora dovrebbe interessarti il ROG Phone!

      • Ryder_173

        Nah… Basta un top di gamma

  • Ale_itsme

    Mah, trovo il mercato smartphone ormai estremamente noiso..lavoro in negozio quindi mi passano per le mani tutti i modelli, dal top di gamma all’entry level, e giuro, se qualche anno fa mi esaltavo ogni volta che uno dei miei blog preferiti pubblicava un nuovo articolo su “quello che sarà” il nuovo smartphone di punta oggi sono estremamente annoiato, e i nuovi arrivi neanche li provo più..

    • Luca B.

      Si la noia è un sentimento che ci accomuna purtroppo…

  • BSOD

    Confermo tutto. Avevo un Oneplus One (Snapdragon 801) che ho usato 3 anni e mezzo e ho cambiato unicamente perché é morta la mainboard. Ho preso un Oneplus 5t (Snapdragon 835) seminuovo sulla baia perché non mi andava di spendere 500 euro e neanche 400. Sì è più piacevole ma non mi ha cambiato la vita e tra l’altro come esperienza d’uso non mi sembra diverso dal 3T (Snapdragon 821) che ho avuto tra le mani poco tempo prima. Non riesco ad immaginare che vantaggio possa dare lo Snapdragon 845 del Oneplus 6.

    Arriveremo a cambiare il telefono solo quando si rompe o qualcuno per vezzo/status symbol.

  • eric

    …discorso e disamina ineccepibile !!
    perfetta la chiosa:
    – cit – “Conviene ancora comprare un dispositivo top di gamma o un iPhone della serie X? Si, se si cercano queste cose piuttosto che vere novità. Altrimenti meglio spendere meno o aspettare il calo di prezzo del top di gamma dell’anno precedente”

    • Luca B.

      Grazie mille!

  • Avatar1970

    Ottimo articolo che condivido pienamente, infatti dopo un periodo passato a cambiare telefono ogni anno, adesso mi sono fermato all’S7 da due anni e non prevedo di cambiarlo a breve, a meno di rotture.

    • Marcello

      Quoto, “fermo” (si fa per dire) a Oneplus 3T, che, prossimo ai 2 anni di vita, funziona ancora ottimamente. Quando morira’, e prevedo neanche molto presto, c’e’ l’S7 Edge semi nuovo che mi attende nel cassetto…..direi che per i prossimi 3 o 4 anni sono a posto.

  • GianniMix

    Complimenti! Davvero interessante!

  • Saccente

    I grandi cambiamenti nei computer sono arrivati solo dalla Apple di Steve Jobs: il Macintosh e l’iPhone. Non ne vedremo altri finché non ne nascerà un altro, statisticamente uno ogni cento anni.

    • Luca Bastianello

      questo è avere una benda sugli occhi

      • Saccente

        No, questo è aver vissuto la storia.

  • Adriano

    negli ultimi 3 anni ho avuto 2 top di gamma, S7 e Mate 10 pro. di salti prestazionali non ne ho visti, le foto son sempre le stesse (addirittura s7 andava meglio).Se e quando cambierò andrò su xiaomi che con meno della metà del prezzo di listino di un top offre le stesse cose e magari qualcosa in più a livello di estetica.

  • Gio962

    ciao una curiosità
    come mai il nuovo Galaxy Watch costa 120 euro meno del Gear s3 pur essendo praticamente uguale di estetica ma diciamo superiore?
    E’ la prima volta che un modello successivo costa meno.

  • Lisa Ji

    SMARTPHONE tempo limitato Promozione su Amazon.
    cubot nova prezzo originale: 119,99 prezzo promozionale: 92,99 23% di sconto Codice: JBJY6QH9
    https://amzn.to/2Ium8yg
    Prezzo originale Cubot Power: 249,99 prezzo promozionale: 212,49 15% di sconto Codice: YQHEPRLG
    https://amzn.to/2PpqMjH
    Blackview bv5800 prezzo originale: 169,99 prezzo di promozione: 139,99 18% di sconto Codice: 9RDZMO6O
    https://amzn.to/2Ol0GlB
    cubot j3 pro prezzo originale: 99,99 prezzo promozionale: 76,99 18% di sconto Codice: 3EIAHMKR https://amzn.to/2A7dUJY