Un top di gamma vale ancora la spesa? [Editoriale]

3 giugno 201844 commenti

Giunti a questo punto dell’anno, i principali produttori di smartphone hanno presentato i loro top di gamma. Come di consueto ognuno di loro presenta specifiche monstre e un prezzo molto sostanzioso che, in qualche caso, sfiora il migliaio di euro.

Da amante della tecnologia ho seguito con piacere le presentazioni e alcuni modelli mi sono piaciuti. Tuttavia nessuno di questi smartphone ha scatenato in me l’irrefrenabile desiderio di entrarne in possesso.

Uno dei motivi poggia probabilmente sul loro prezzo. È infatti innegabile che nell’ultimo periodo gli smartphone si siano apprezzati sempre di più: nel terzo trimestre del 2017 gli smartphone con un prezzo superiore ai 900$ sono raddoppiati rispetto allo stesso periodo del 2016. Il prezzo medio dei top di gamma è inoltre aumentato a 750$ contro i 600$ del 2012. Si tratta di un esborso non indifferente e il pagamento a rate per molti non rappresenta la soluzione migliore, a causa di un ammontare non sempre contenutissimo e, ancora di più, per via loro numero.

Prezzo top di gamma

Grafico di Androidauthority.com

Mi sono quindi chiesto: vale ancora la pena lanciarsi all’acquisto di un top di gamma? Ci sono elementi particolari che giustifichino la spesa necessaria per accaparrarselo?

(Piccola premessa: Quello che segue è il mio punto di vista. Non ci sono risposte giuste o sbagliate in termini assoluti: ognuno è libero di spendere i propri soldi come preferisce ed è normale che persone diverse chiedano cose diverse al loro prossimo smartphone).

(Seconda premessa: Già che ci sono colgo l’occasione per ringraziare il mio collega Fabio Terreri, che mi ha dato l’idea per questo articolo)

La risposta alcuni anni fa sarebbe stata scontata. Nei primi anni 2010 abbiamo infatti assistito di anno in anno ad una crescita esponenziale delle specifiche tecniche (medie e massime) degli smartphone. Per riprendere un esempio già proposto da me in un altro articolo, tra un Galaxy S ed un galaxy S3 c’era un abisso. Ironicamente possiamo dire che la differenza tra i due nella velocità di apertura di alcune app era misurabile in giorni. Oggi invece le prestazioni medie sono sensibilmente aumentate: pressoché ogni medio gamma può far funzionare le app e i giochi più comuni offrendo un’esperienza utente soddisfacente. Mettendo a confronto un top di gamma di un paio di anni fa o un medio gamma attuale con uno dei più recenti flagship, noteremo sicuramente delle differenze a vantaggio del secondo in termini di rapidità di apertura, ma non si tratta di differenze che vanno ad inficiare l’utilizzo quotidiano.

Con il passare del tempo, inoltre, si sono susseguite innovazioni di cui oggi difficilmente potremmo fare a meno: supporto alle reti 4G, lettori di impronte digitali o certificazioni IP.

Attualmente, però, praticamente tutti gli smartphone in commercio possiedono queste caratteristiche, dal top di gamma fino al device più modesto.

Inoltre è inutile nascondere che ultimamente le innovazioni stiano latitando. Dal punto di vista hardware abbiamo visto le doppie fotocamere, fino ad arrivare anche alla terza montata su Huawei P20 Pro (trend che anche Samsung potrebbe seguire su S10) Tanto di cappello all’azienda cinese per la qualità del sensore e dei meriti vanno riconosciuti anche a Samsung per il lavoro fatto con la fotocamera di S9. Tuttavia, almeno personalmente, non ritengo la fotocamera una killer feature, usandola la maggior parte delle volte solo per qualche selfie, per immortalare una scena o un paesaggio che colpiscono la mia attenzione o le slide di qualche corso universitario.

Se dovessi scegliere il mio prossimo smartphone, ceteris paribus, preferirei ovviamente quello con la fotocamera migliore. Tuttavia, possedendone già uno le cui performance mi soddisfano, (oppure se ne avessi da poco comprato uno nuovo) non sarei disposto a mettere nuovamente mano al portafoglio per, ad esempio, un P20 pro solo per la fotocamera. Al più, se fossi un appassionato di fotografia, userei quei soldi per una macchina fotografica professionale di ottima qualità.

Le novità più significative sono nelle scelte di design adottate dai produttori, che mai come ora dividono gli utenti e fanno fatica a conquistarne il cuore (notch su tutti, ma neanche la rimozione dell’ingresso per il jack da 3.5mm è stata accolta con grande entusiasmo) e che in alcuni casi possono anche scoraggiare un utente dall’acquisto di un nuovo flagship.

A livello software pure si è visto poco: Grandi passi in avanti per Assistant, che però può essere utilizzato anche su telefoni meno recenti e intelligenza artificiale ancora troppo acerba per convincere, da sola, un utente a cambiare smartphone.

In conclusione mi sento di dire che, almeno per ora, non sia più necessaria la “corsa agli armamenti” che fino a qualche anno fa era più che giustificata e che mi ha spinto più e più volte a cambiare smartphone in cerca di quella funzione di cui proprio non potevo fare a meno. Questa inversione di tendenza, del resto, è confermata anche dall’aumento del tempo medio per il quale gli utenti sono soliti tenere un telefono, che secondo alcune fonti ha toccato quota 2 anni, mentre secondo altre è prossimo ai 33 mesi nonché dall’espansione del mercato degli smartphone usati, che nel 2017 ha rappresentato circa il 10% del mercato complessivo, con una crescita rispetto all’anno precedente pari al 13%.

Per questo motivo, se qualcuno con un budget limitato mi chiedesse un consiglio per gli acquisti, anziché indirizzarlo verso un top di gamma di quest’anno, anche a costo di aspettare qualche mese per mettere da parte i soldi necessari, come avrei fatto qualche tempo fa, mi sentirei di proporgli un medio gamma del 2018, probabilmente Xiaomi, oppure un top di gamma dello scorso anno (o, perché no, anche di un paio di anni fa).

 

 

 

Loading...
  • Assolutamente no, nel senso che il suo valore oggettivo è assai inferiore al prezzo di lancio.

    Assistenza, marketing, ecc… Alzano i costi ma, non così tanto come vogliono farci credere…

    • Lani

      Straquoto, faccio un esempio personale: s8 lasciato a 730, a natale da unieuro a 500 l’ho preso. Ora sta pure a 450. Ma mica samsung ci sta perdendo. Per me coloro che comprano il telefono al prezzo pieno, stanno pagando all’azienda i soldi del marketing, un po’ per le future assistenze, un po’ in sviluppo che hanno investito,etc
      Poi quando vedi che cominciano a scontare -20-30-40% allora stanno gudangnando “il giusto” (pure un parolone) sul singolo telefono venduto.
      Un saluto

    • Max 137

      “Assolutamente no” e “assolutamente si” NON SI DICONO!!! Sono un obbrobrio grammaticale da segno blu, da ripetizione della terza media…
      Assolutamente di per se significa “sii” modo assoluto”. Ripeterlo è quindi una sciocchezza. Assolutamente no invece è un controsenso linguistico e logico!
      Non è che voglia fare la polizia della grammatica però, francamente… Non se ne può più!

      • Marino Rombodituono Rinaldi

        Grazie per questa lezione di italiano totalmente gratuita e fuori tema.

      • Ecchèmegapalle!

  • ILCONDOTTIERO

    Risposta : NO ! Senza se e senza ma.

    • 👌!

    • sanio

      allora vedila sotto un altro punto di vista….ha senso comprare un medio di gamma che non è altro che un top di gamma con qualche lacuna, o con una fotocamera mediocre o con un processore scarso o con poca memoria interna e comunque a un prezzo che anche se inferiore al top di gamma in negozio, ma che nel arco di mesi, il top di gamma di deprezzerà anche quasi della meta..mentre il medio di gamma resterà a un prezzo non allettante ne prima ne dopo mesi

      • Viespo

        Lenovo P2 64gb;Ha tutto e di più, autonomia infinita e poco meno ei un top di gamma.I cell con fotocamera pessima praticamente non esistono più… 270 euro(a 230-250 si trova il 32gb).Microsd+Doppia sim,alluminio,5000mah con ricarica rapida QC3.0, Gorilla Glass 3 FHD Superamoled, led notifica, sensore impronte frontale, Android liscio molto fluido….Non posso che consigliarlo, lo trovo esente da difetti…Dopo fior di top di gamma Samsung ed HTC che mi costringevano a spese 3 volte più alte non senza difetti (l’autonomia dei top di gamma resta il difetto peggiore, anche più del prezzo)

  • Top gamma sì, ma dell’anno precedente

  • Viespo

    Ad oggi i mediogamma sono pure meglio; metà prestazioni, fotocamere buone, autonomia doppia..ad un quarto del prezzo

    • Infatti… Xiaomi, Motorola, per citarne alcuni.

  • Ragazzi colgo l’occasione per un sondaggio da parte vostra, dopo 3 anni e mezzo devo cambiare il mio nexus 5 32 giga, sono arrivato a due scelte:
    1- xiaomi redmi note 5 in versione 64 giga a 249 euro
    2- oneplus 6 “economico” a 519

    Come avete capito se ho tenuto fino ad oggi il nexus vuol dire che non sono uno che usa molto i giochi 3D o ha bisogno di chissà quale potenza, ragion per cui sembrerebbe che un ottimo medio gamma oggi sarebbe sufficiente. Allo stesso tempo un top dovrebbe garantirmi di vivere tranquillamente anche oltre i 3 anni e mezzo (oggi in molti casi il nexus arranca, solo un uso cosciente e sapiente delle app e delle risorse mi permette di usarlo in relativa tranquillità).
    Insomma dubbio amletico e domanda da 1.000.000 $: spendo tanto o spendo la metà perché tanto si campa bene ugualmente? Non esistendo una risposta definitiva vorrei leggere un po’ i vostri pareri, come un piccolo sondaggio.

    • Niccolo Proietti Savina

      Ciao! Coerentemente con quanto scritto nel mio articolo ti consiglio il redmi senza ombra di dubbio. (Tranne nel caso in cui tu possa permetterti di spendere quei 250€ circa in più senza alcun problema).
      I tagli RAM/memoria interna che hai puntato sono equivalenti, ciò che cambia è il processore. Indubbiamente OP6 ne monta uno più potente, ma la differenza si sente maggiormente con app e giochi pesanti che, come tu stesso hai specificato, non usi particolarmente. Inoltre venendo da un Nexus 5 immagino la batteria sia uno dei problemi quotidiani più grandi: quando lo avevo io raggiungevo a fatica le 2 ore e mezza di schermo. Sotto questo punto di vista i 4000mAh del Redmi faranno veramente la differenza e non ti sembrerà vero poter coprire anche una giornata molto lunga senza dover ricorrere a caricatori o Power Bank. Circa la durata, se hai resistito 3 anni con il Nexus 5, a mio parere il Redmi dovrebbe garantirti più o meno lo stesso tempo. Ma anche se lo tenessi per soli due anni, l’ammortamento ammonterebbe a 125€ l’anno e per ottenere la stessa quota dovresti tenere OP6 almeno 4 anni. Il che significa che se lo Xiaomi non dovesse soddisfarti per qualche motivo, già tra un paio d’anni (escludendo per comodità che tu lo rivenda) potrai cambiarlo a cuor leggero.
      Fatte queste considerazioni rimane un unico aspetto che non posso aiutarti a considerare perché molto soggettivo: il software. Venendo da un Nexus sei abituato ad Android stock e OnePlus potrebbe farti sentire più “a casa”, mentre la MIUI potrebbe piacerti molto come farti così pietà da dissuaderti, da sola, dall’acquisto.
      Spero di non essere stato eccessivamente prolisso e, soprattutto, di esserti stato utile :)

      • Grazie mille sei stato utilissimo, in effetti spendere i 250 in più non sarebbe un grande problema ma poi volente o nolente me lo devo tenere per almeno 4 anni perché non sono uno che butta i soldi facilmente. Il nexus 5 ormai sulla batteria è un dramma e sulla potenza di calcolo/ram siamo al limite della sopravvivenza e ogni tanto viene superato (quando va in palla tutto). Tutti e due i telefoni hanno il jack audio (per me importante), le dimensioni in cm sono molto simili, anche sugli aggiornamenti mi sembra che le due case lavorino bene, l’unico dubbio è l’interfaccia (come hai detto tu). Devo riflettere bene, non è una scelta facile.

    • Lani

      Dalla premessa che hai fatto, vai di redmi note 5. La qualità dei Xiaomi non si discute. Ti dico solo che quasi 1 anno fa ho dato a mia zia il mio Mi3 con Lineage dopo averlo usato 2 anni, (gli ho cambiato la batteria a 15€) e ancora mi ringrazia 😊. A mio padre ho comprato un redmi note 3 pro da più di 2 anni e ancora è veloce come il primo giorno.
      Un saluto

      • Grazie mille, sono molto combattuto tra i due telefoni… peccato che lo xiaomi usi ancora l’attacco micro usb. Devo riflettere bene.

        • Jerda

          Sei Tim?

          • Ho wind

          • Jerda

            Se in famiglia qualcuno ha Tim puoi prendere un LG g7 a 300e in 30 rate senza spendere altro

          • ok grazie per l’info

  • ILCONDOTTIERO

    Si poteva mettere come titolo avete voglia di spendere dei soldi inutilmente ?

  • target33

    Non è tanto questione di prezzo fra top e medio gamma, ma di prezzo fra top e top di gamma.
    Ho appena preso il mi mix 2s a 480 euro (versione da 128GB) altrimenti quello da 64GB costava 400. Ed è un top di gamma, processore, fotocamera etc.. Mi 8 verrà a 400 euro, e sarà un top di gamma. OP6 costa di più, ma ancora di top di gamma si parla.

    Il punto è che acquistare un top di gamma a più di 600 euro (al lancio) vuol dire sprecare soldi, quindi se uno vuole farlo liberissimo, ma la cosa positiva è che le scelte per spendere meno ora ci sono, e spero vadano premiate.

    • Luca

      Secondo me un top di gamma è appunto un top della sua gamma. Non esistono quindi per definizione 10 top di gamma. Esiste un solo top di gamma e tanti cellulari di fascia alta. Ma se prendo 2 telefoni qualsiasi, di qualsaisi marca e li metto uno accanto all’altro. Se uno ha più funzioni di un altro, uno è “oggettivamente” migliore di un altro. Può piacere, non piacere, esserti utile o meno, ma è comunque migliore.

      • target33

        e quindi per te che telefono è top di gamma, visto che ce ne può essere uno solo? P20 pro, galaxy s9 plus?

        • Luca

          Secondo me S9 Plus al momento è il più completo tra tutti, tenendo conto della varie opzioni. Non è il massimo in tutto capiamoci, ma tirando le somme nel complesso secondo me è il migliore. Display, fotocamera, impermeabilità, ricarica veloce, ricarica wireless, audio stereo, jack 3.5, memoria espandibile ed infine (personale) anche estetica.

          • target33

            Appunto, secondo te. Quindi il discorso diventa soggettivo. Io ad esempio non comprerei mai S9+ per 3 validi motivi: batteria, bloatware installato e qualità fotocamera (molto buona ma sotto rispetto al P20 pro). Inoltre avendolo provato di persona (un mio amico ce l’ha e l’ho provato molto spesso) ho trovato parecchi micro lag che altri telefoni (Mix 2s e Op6) non presentano. E nessuna presenza di IA sulla fotocamera (serve? non serve? da appassionato di fotografia preferisco ci sia..). Ergo, non considero S9+ il top. P20 pro è molto più completo secondo me

          • Luca

            Ciao…io non voglio fare il fan Samsung perchè in realtà non lo sono…ma temo che hai frainteso. Quando io ho detto “personale” intendevo l’aspetto che a me piace molto. E magari a te no. Qundi l’aspetto estetico è una cosa soggettiva. Il resto non è soggettivo, ma oggettivo. Il Samsung al momento è il più completo di tutti. Tutti gli altri hanno alcune delle funzioni che ti ho elencati, ma penso nessun altro le abbia tutte.
            I tuoi 3 motivi poi IO PERSONALMENTE non li condivido. La batteria. Io con un uso normale, acceso alle 8, la maggior parte della giornata sotto Wireless, telefonate nella media e circa 3 ore di display acceso arrivo al momento di dormire (diciamo intorno a mezzanotte) con minimo il 35-40 di batteria. Quindi per me la batteria è perfetta. Non l’ho mai dovuto ricaricare durante la giornata. Ma questo è uso personale, quindi SOGGETTIVO. Discorso lag e software si risolve in 30 secondi, semplicemente installando NOVA. Togli la pesantissima personalizzazione Samsung e non hai più nè rallentamenti nè problemi di applicazioni preinstallate etc.
            Infine discorso fotocamera. Non voglio dire che le fa meglio e chi peggio. Quello che dico è che anche io sono appassionato e non sento minimamente la necessità della IA nelle foto. tra l’altro, a detta di tutti gli “esperti” italiani e soprattutto americani, il telefono che fa foto migliori è il Google Pixel che oltre a non avere IA ha addirittura una sola lente.
            Poi la cosa bella è che ciascuno di noi preferisce un modello ad un altro. Quindi se tu fai molte foto sceglierai il modello con la macchina fotografica migliore (che non è detto sia un top di gamma), come se hai bisogno di molta autonomia punterai su un terminale con batteria super (che non è detto sia un top di gamma). Ma per un uso generale, dove usi un po’ di tutto e niente in particolare, l’S9+ è il più completo. Perchè ha tutto.

  • Jerda

    LG G7 a 300 e pure in 30 rate con tim.
    Best buy.

    • Giuliano Gubinelli

      g7 a 300 euro dove l’hai trovato?

      • Jerda

        Googla g7 t Tim, é un offerta per chi é tim

        • Ponch89

          simile all’ifferta con cui ho preso il G6 l’ano scorso con vodafone, appena uscito a 349

          • Jerda

            Eh questo a 300 appena uscito e senza limitazioni nel piano

  • Fra

    Si, vale la spesa ma solo se il Top di gamma costa 500/600 euro massimo, io per esempio ho preso da Honorbuy in Italia il Mi Mix 2S pagandolo la metà di un iPhone o di un S9+ a listino ed ho un’esperienza generale anche superiore sotto certi aspetti

  • sailand

    Sono terribilmente attratto dall’estetica di alcuni honor e potrei essere spinto verso il 10 per questo ma anche alcuni ex top gamma scesi di prezzo hanno senso. Forse mi spingerei verso un top gamma attuale solo per taluni più accessibili pensando alla questione longevità degli aggiornamenti ma a livello hardware già soluzioni dai 300 euro in su sono già pienamente soddisfacenti.
    Ma alla fine per ora mi va ancora bene il mio top 2014.

  • Jesus Shuttlesworth

    Top di gamma per dimostrare agli altri di poterselo permettere, meglio se iPhone.

    Ditemi che in Italia non è così…

  • Giuliano Gubinelli

    Io aspetto infatti che il Sony xz Premium arrivi a 399 per comprarlo anche se è di 2/3 anni fa…

  • Damiano Tancredi

    La mia filosofia è: compra uno tra i migliori dell’anno precedente. Da anni.

  • tsolignani

    Molto vero. Anche un medio gamma come il moto z play di due anni fa é a tutt’oggi un gran telefono, con una batteria insuperata. Si possono prendere telefoni eccellenti con poca spesa.

  • Flagship

    Un Top di Gamma vale ancora la spesa? —> Ovviamente no. Non è mai stato così.
    Parliamo sempre e comunque di elettronica di consumo sovraprezzata.
    Qualsiasi altra spiegazione ( tecnica, analitica o quant’altro ) servirebbe solo come compensazione autogiustificativa all’acquisto.

  • eric

    un Top di gamma NON vale la spesa al day-one …. poi è sempre il miglior affare rispetto a qualunque medio gamma o “cinese evoluto”