TV Box Android: un acquisto che vale la pena considerare [Editoriale]

24 giugno 201822 commenti

Oltre agli smartphone e ai tablet ci sono altri dispositivi Android che hanno ottenuto un discreto successo: i TV Box.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, si tratta di piccoli dispositivi che rientrano nella categoria dei media center. Possono essere collegati a qualsiasi televisore con ingresso HDMI e riprodurre qualunque tipo di contenuto multimediale, sia in locale che online, trasformando, di fatto, qualsiasi televisione in una Smart tv.

Viene a questo punto spontanea la solita domanda: vale la pena acquistarne uno?

Risposta sintetica: si, senza riserva alcuna. (Soprattutto se confrontati all’alternativa rappresentata dalle vere e proprie Smart TV)

Iniziando dalle loro funzionalità, le potenzialità di questi device sono praticamente illimitate. È possibile utilizzarli per guardare le nostre serie preferite su Netflix, per riprodurre musica tramite Spotify o per svagarsi un po’ con i propri giochi preferiti disponibili sul Play Store. Senza dimenticare la possibilità di riprodurre contenuti da una periferica USB o trasmettere lo schermo del proprio smartphone direttamente sulla televisione.

Sicuramente un’altra grande ragione che spinge gli utenti al loro acquisto è la possibilità di sfruttare appositi addon per Kodi che danno la possibilità di guardare gratuitamente canali tv satellitari, film, serie ed eventi sportivi. Lungi da me incoraggiare la pirateria, ma, per dovere di cronaca va, menzionata questa possibilità, e negare che in molti casi l’acquisto di un TV Box avvenga quasi appositamente per beneficiare dei contenuti offerti in streaming illegalmente equivarrebbe a nascondersi dietro un dito.

Va poi considerato il loro costo molto contenuto: prodotti di ottima qualità come il Mi box 3 di Xiaomi si trovano online a circa 60€, mentre per modelli meno potenti ma comunque in grado di svolgere il loro dovere in maniera più che soddisfacente sono necessari circa 30/35€. Cifre irrisorie se paragonate alle diverse centinaia di Euro necessarie per una Smart TV.

Anzi, quest’ultima potrebbe non rivelarsi un investimento duraturo: molti modelli vengono equipaggiati con sistemi operativi proprietari, che in un periodo di tempo tutto sommato breve possono non essere più supportati, rendendo impossibile l’utilizzo di diverse app che inizialmente hanno spinto il consumatore all’acquisto, chiaramente per invogliarlo a portare in casa un modello più recente. (YouTube, ad esempio, ha interrotto il supporto a smart TV prodotte fino al 2012). È semplice rendersi conto come in una simile situazione sia molto più semplice (ed economico) cambiare la nostra scatolina piuttosto che l’intera TV.

Per questo, piuttosto che una Smart TV, mi sento di consigliare l’acquisto di una televisione “standard” di qualità affiancata ad un tv box.

Forse questo dispositivo non risulterà a tutti, ad un primo impatto, così immediato da utilizzare (principalmente per quanto riguarda la configurazione di Kodi, sicuramente l’app più diffusa in questo segmento), ma non è difficile acquisire dimestichezza, soprattutto per i più smanettoni.

 

 

Loading...
  • lillo

    Finora io l’ho vista al contrario.
    Ho preferito una smartTV a brutti tv box. Unica eccezione per Chromecast.

    Anche li però, ottima sui tv non smart, ma per dare il meglio ha bisogno del supporto HDMI-CEC che è presente solo sugli smartTV e quindi si finisce di usarla.
    Vero che gli smartTV non sono aggiornati, ma a volte anche i tvbox non lo sono.

    La situazione sarà incerta finche le case non un sistema come Android TV o altri non avrà una killer app che tutti dovranno adottare. E spero (anche se poco concorrenziale) nell’utlizzo a scala mondiale di un monopolio (o duopolio) di sistema operativo.. almeno gli sviluppatori possono concertarsi meglio (già un terzo sistema operativo perde della caratteristica di essere supportato e di avere un parco software ampio).. e il consumatore può scegliere la propria TV in base alle caratteristiche tecniche e design.. e tutte le app che desidera gireranno su entrambi i sistemi…

    • beh che dire anche secondo me oggi l’acquisto di una smart TV non ha senso, tutti hanno cercato di fare “il sistema” migliore … ed invece sono tutti osceni … invece di creare qualcosa come iTunes per la musica hanno fatto a gara a chi arrivata prima … sbagliando .. per quanto riguarda l’android tv box ho fatto una scelta diversa ho trovato un dispositivo completo il tvpro con una webcam incorporata per video-chiamate .. e dico anche io che gratis e’ meglio .. ma servizi tipo netflix o amazon prime sono servizi per me buoni .. accede tutta la famiglia con dispositivi diversi … pertanto la spesa ne vale la pena … sono contro invece contro gli abbonamenti dei colossi sky o premium … troppo cari x i miei gusti.

    • Niccolo Proietti Savina

      Si, purtroppo le Smart TV sono ancora troppo acerbe, soprattutto quelle con SO proprietario. In casa ho una Smart TV Samsung e ha più di un qualcosa da rivedere. Molto comoda per Infinity o Prime Video, ma ad esempio l’utilizzo del browser è praticamente impossibile, vista l’assenza di un buon blocco pop-up.
      Il mio TV Box, invece, mi soddisfa pienamente. Vero che non riceverà alcun aggiornamento, ma è già durato due anni e se tra altrettanti non sarà più in grado di supportare nemmeno Kodi non mi farei problemi a spendere altri 35/40€ per acquistarne uno nuovo :)

  • ajaxx

    Per me non c’è neanche da pensarci sulla scelta tv box/smart tv.
    La scelta va sicuramente sui tv box.
    In casa ne ho due ,uno z4 con android 6 e una dongle h96 pro con android 7,entrambi funzionanti alla perfezione,ed entrambi non di marca.
    Sicuramente non serve una spesa superiore ai 50€ per avere dei box funzionanti,quindi potete tranquillamente fare a meno dei vari amazon stick,nvidia shield,mi box,ecc,ecc.
    Vi parla comunque una persona che fa volentieri a meno di tutti i servizi video a pagamento,pur vedendo tutto (perdonatemi ma ipocrisia a parte se devo scegliere se vedere gratis o a 10€ l’anno,gratis è sempre gratis. :) ) quindi i vari amazon prime,sky,netflix,ecc,ecc con me morirebbero di fame (appunto,non nascondiamoci dietro un dito).
    Io personalmente sto bene cosi,con un box tv da pochi euro,affiancato da una tastierina wifi tipo la Rii Mini i8+ :)
    A proposito di dimistichezza,alla fine è come usare un tablet col mouse,e a parte una prima configurazione,una volta che è tutto pronto kodi è di una facilità estrema da utilizzare,ve lo dice uno che si litiga il box con il padre 80enne :) :)

    • Niccolo Proietti Savina

      Vero, chi è un po’ più “pratico” riesce a ottenere il meglio anche da un box che si vende a 30€ circa.
      Mi fa piacere leggere di qualcuno che come me non può fare a meno di queste scatolette: io e il mio Mini M8s siamo inseparabili :)

    • teob

      Ci sono servizi che non meritano 1 euro ma scroccare per esempio Netflix mi pare francamente eccessivo. Con un abbonamento diviso in 4 viene una miseria al mese e offre serie di qualità.
      Per il resto sono scelte

      • ajaxx

        serie che molto spesso iniziano e vengono lasciate a metà per mancanza di fondi o di ascolti…..oppure che in ogni caso anche le anteprime o le esclusive vengono pubblicate al di fuori di netflix anche il giorno dopo o persino lo stesso giorno la messa in onda su netflix.
        Per esperienza fin’ora ho incontrato solo gente che se paga,lo fa o per coscienza o perchè (stranamente) non sà…ma in entrambi i casi una volta che vedono come si fa a vedere tutto gratis le persone smettono gli abbonamenti….. :)

        • ciro mito

          Te li do io 3.50€ al mese se trovi 3 amici….

          • ajaxx

            bhe il principio non è di certo quello.
            Se posso scegliere se gratis o a pagamento scelgo gratis…..quando non avrò piu da scegliere Dio vede e provvede :)

        • teob

          Le serie lasciate a metà sono ovunque dalle TV in chiaro a quelle a pagamento e l’unico motivo sono gli ascolti. Ascolti al 99% degli USA che se ne fregano dell’ IPTV illegale italiano.
          Le serie prodotte da Netflix non le vedi su altri canali così come quelle di Sky almeno nei primi periodi.
          Certo che se tutti scroccano alla fine chiudono tutti e addio a tutto non ti pare.
          Il problema dell’ IPTV è solo 1 … Sei connesso ad un server con il tuo ip … Quando viene beccato quello che da servizio tutti i client sono schedati e rintracciabili

          • ajaxx

            non ho parlato di iptv,so bene che le iptv illegali lasciano il tempo che trovano.
            E comunque si,le serie lasciate a metà ci sono pure in chiaro….appunto perchè è un servizio a pagamento le serie vanno iniziate e finite.
            Perchè pagare per non vedere mai la fine della “mia serie tv preferita”?

  • Egidio CONTE

    Peccato però che solo, la nvidia e il box della apple, dal costo di 200€ permettano di vedere contenuti a pagamento online in tutte le loro funzionalità, tutti gli altri box non hanno le licenze e bisogna accontentarsi di limitazioni vari (quando va bene), altrimenti non è possibile la visione.

    • Niccolo Proietti Savina

      Non solo quelli: anche il Mi Box 3 di Xiaomi ha la certificazione Netflix, e si trova online a meno di 60€. Altrimenti ci sono i Box ufficiali di Now TV, Tim o Vodafone.

      • Egidio CONTE

        Sì certo c’è anche il mi box 3, ma mi sembra che abbia problemi con l’audio HD e non supporta dolby vision e hdr e purtroppo, non ha ingresso di rete via cavo, ma solo wifi.

        • Dongle usb-ethernet e risolvi con poco, ma il desync audio è un qualcosa di molto fastidioso

  • Skifarterking

    Bho va a gusti ed esigenze personali. Io ho collegato un mini pc in abbinamento ad una tastiera con trackpad integrato e un’interfaccia personalizzata ad hoc con rainmeter. Tutto lo streaming (legale) passa da browser con adblock. Come velocità d’esecuzione mi trovo molto meglio che con un tvbox Android.

  • ciro mito

    Mi sembra un articolo troppo troppo generico … I box tv non sono tutti bravi belli e buoni…

    • Niccolo Proietti Savina

      Solo un paio mi sembra un po’ riduttivo, in fondo dipende dalle esigenze di ogni utente.
      In effetti potrebbe essere utile un post più specifico con i consigli per gli acquisti: dovrei iniziare a lavorarci su :)

      • ciro mito

        Direi che non sarebbe affatto male

  • Alberto Fiorentini

    Sono interessato anche io all’acquisto di un tv box e vorrei sapere se questi oggetti hanno anche un decoder satellitare terrestre DVB-T2 (se si, quale marca e modello). Attendo un gradito riscontro.

    • Niccolo Proietti Savina

      Ciao! Box con decoder integrato esistono, anche se più rari. Sicuramente ci sono quelli offerti da Vodafone e Tim, che hanno tutte le certificazioni per far funzionare app come quella di Netflix. Altrimenti ci sono diversi modelli cinesi come il WeTeK Play 2 o i KI/K2/K3 di Mecool. :)

  • Antonio M.

    Mi box 3 aggiorna ufficialmente ad Oreo ^_*