CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Stahl con ben 16 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: Stahl con ben 96 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: Stahl con ben 466 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Visualizzazione dei risultati da 1 a 1 su 1
Discussione:

Root di un Androide attraverso Mac OSX

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Baby Droid


    Registrato dal
    Oct 2010
    Messaggi
    28

    Ringraziamenti
    7
    Ringraziato 1 volta in 1 Post
    Lightbulb

    Root di un Androide attraverso Mac OSX

    Dopo aver letto svariate volte le millemila discussioni sul come, perché, chi, e financo dove, mi son ritrovato con la necessità di rootare il mio HTC Desire A8181 (Super-amoled) acquistato a fine agosto 2010, per ovviare al fastidiosissmo problema dello spazio libero disponibile per installare applicazioni.
    Il problema principale è che uso Mac OSX (10.6).
    Metto in evidenza i passi risolutivi di questa odissea di applicazioni e tentativi falliti.

    Primo passo: switch S-off.
    Vado sul sito HTC, provo con il loro Bootloader Unlock seguendo le procedure trovate qui sul forum. Nulla, i comandi da terminale restituiscono stringhe poco rassicuranti. Abortito.

    Provo con Unrevoked per OSX, che dovrebbe garantirmi in un solo step l'S-off e i privilegi di Root. Primo tentativo fallito: mi restituisce un errore di installazione.
    Consulto vari forum e sembra che il disinstallare più app possibili regali spazio necessario ad Unrevocked per eseguire i suoi script.
    Disinstallo tutte le app scaricate, riprovo e mi restituisce un errore: "is your firmware too new?"

    Spengo il Mac, lo riavvio con un live-cd di Ubuntu, apro il browser e mi scarico Revolutionary per Linux.
    Eseguo l'S-off e va a buon fine.
    Cerco la SD per formattarla EXT4. Non riesco a caricarla. Decido di formattarla dopo aver riavviato con OSX.
    Creo la partizione da 1024 Mb in formato EXT (EX-FAT) con Utility disco nativo di OSX.
    Poi scarico l'app SuperUser e il relativo file per flashare ed ottenere i privilegi di root come ben descritto qui al primo metodo.
    Tutto benissimo.
    Riavvio il terminale con recovery e creo una partizione da lì, ora non so quale delle 2 link2SD stia usando, mi basta che funzioni.
    A questo punto posso installare link2sd ed avere spazio in abbondanza per le mie app.


    Credo di non aver dimenticato nulla. Altrimenti chiedete pure.
    Anche in inglese.

  2.  

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy