CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Stahl con ben 23 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: Stahl con ben 112 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: Stahl con ben 479 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Ultima pagina
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 19
Discussione:

Miti e Leggende su Batterie e Caricabatterie

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Senior Droid


    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    758
    Smartphone
    Motorola Moto G 2014

    Ringraziamenti
    49
    Ringraziato 155 volte in 131 Posts
    Predefinito

    Miti e Leggende su Batterie e Caricabatterie

    Ero già intervenuto in materia , ma mi accorgo che c'è ancora molta gente confusa e ho pensato di raccogliere le mie esperienze di TECNICO elettronico e divulgarle .

    Prima Parte : potenza e velocità di ricarica


    Ci sono tuttora in circolazione dei falsi miti o meglio leggende sul corretto utilizzo delle batterie ricaricabili , in genere le piu' moderne al LITIO.

    Tutto comincia da fondamenti e/o concetti realistici e/o legati a vecchie problematiche di batterie con tecnologie diverse.(Ni-cd)

    Altre derivano proprio da profonda ignoranza in materia e dal diffondere notizie percepite male e replicate ancora peggio.

    Non vorrei scrivere un trattato noioso e borioso ma vorrei cominciare da una domanda che salta fuori in qualunque 3D che parli di caricabatterie per telefoni cellulari :

    Posso utilizzare un caricabatterie da XX Ampere per il mio cellulare ????

    Bene sappiate che potete benissimo utilizzare un CaricaBatterie IN GRADO di erogare Anche 100 Ampere senza mandare a fuoco una bella CIPPA.

    Ho messo in evidenza la frase " IN GRADO " perchè un qualunque alimentatore è appunto " IN GRADO " di erogare una certa corrente massima su un dato carico (batteria) alla TENSIONE STANDARD ( 5 Volts)

    Cosa voglio dire :

    Quasi tutte le moderne batterie al LITIO incorporano i circuiti di protezione e di ricarica che rendono il caricabatterie un effimero erogatore di alimentazione standard.

    La corrente di ricarica viene decisa dal circuito della batteria che la richiede alla sorgente.

    Se un alimentatore è SOTTOdimensionato la carica sarà lenta ma sarà comunque eseguita.

    Se un alimentatore è SOVRAdimensionato la carica sarà ESEGUITA alla massima velocità possibile ma non necessariamente in maniera lineare sulla capacità di erogazione !!!

    In altre parole se con un alimentatore da 1 A il telefono si ricarica in un ora ( da 0 a 100%) allora si pensa che con un alimentatore da 2 A il telefono si caricherà in mezza ora !!!

    NON E' ASSOLUTAMENTE VERO !!!! almeno NON SEMPRE !!!


    Il circuito di controllo regolerà la corrente di ricarica a seconda della carica residua, della temperatura , e altri parametri onde permettere una ricarica in sicurezza.

    Quindi anche utilizzando un alimentatore IN GRADO di fornire 100A la velocità di ricarica sarà sempre quella standard prevista per quella cella in quelle condizioni.

    Ora si sente parlare di alimentatori QUICK charge 3.0

    Questi alimentatori , a differenza di quelli standard, si adattano a quello che gli viene richiesto fornendo la possibilità di AUMENTARE la TENSIONE in modo da FORZARE un aumento di corrente nelle celle. E' OVVIO CHE SIA IL CIRCUITO DI CONTROLLO CHE LE CELLE SONO COSTRUITA APPOSITAMENTE.

    Faccio un esempio semplificando al massimo le regole di ELETTRONICA (chiedo scusa ai prof.)

    Se abbiamo un alimentatore standard in grado di erogare 1A con una tensione fissa di 5 Volts

    La batteria molto scarica e con capacità ELEVATA (diciamo 5000mA) sottoposta a tensione standard non risulta in grado di farsi attraversare da una corrente maggiore di 500mA la batteria per caricarsi impiegherà 10 ore, ANCHE SE IN TEORIA L'ALIMENTATORE SAREBBE IN GRADO DI FORNIRE 1A.

    Se abbiamo un QUICK CHARGE da 2A.

    Nelle stesse condizioni e se la batteria prevede un circuito QUICK si potrebbe aumentare la TENSIONE forzando quindi il passaggio di una corrente piu' elevata (se non sbaglio gli alimentatori QUICK possono erogare 5,9,12 VOLTS)
    Quindi forzando il passaggio di una maggiore corrente permette una ricarica piu' RAPIDA della cella.

    Questa forzatura potrebbe provocare un surriscaldamento e un logorio precoce delle celle, ma se la cosa è studiata e implementata correttamente non vedo perchè non potrebbe essere valida. (non ho preconcetti)

    Per finire :

    Se a qualcuno gli è venuto il dubbio "ma un IPOTETICO alimentatore da 100A brucerebbe il mio cellulare ??"

    Stai tranquillo un alimentatore IN GRADO di erogare 100A costerebbe troppo e comunque non brucerebbe nulla...

    Saluti e Baci !
    Ultima modifica di superfrancis; 01-09-17 alle 20:13
    Non fare agli altri cio' che non vuoi venga fatto a te.

  2. I seguenti 4 Utenti hanno ringraziato superfrancis per il post:

    Anna (01-09-17),Argouno (13-09-17),Gege98 (13-09-17),SunnyExplorer (01-09-17)

  3.  
  4. #2
    Administrator L'avatar di Anna


    Registrato dal
    Jun 2011
    Messaggi
    35,639

    Ringraziamenti
    1,866
    Ringraziato 13,991 volte in 9,267 Posts
    Predefinito

    Bene...
    Se ti avanza un minuto perché non aggiungi un post con qualche considerazione sui power bank?


    Inviato dal mio Redmi 4 Prime utilizzando Tapatalk
    Sono un clown, e faccio collezione di attimi ....


    Sto guidando. (cit. DIEGUCCIO)

  5. #3
    Malaya
    Guest
    Predefinito

    Ciao. Una precisazione sul seguente tuo pezzo...:

    La batteria molto scarica e con capacità ELEVATA (diciamo 5000mA) sottoposta a tensione standard non risulta in grado di farsi attraversare da una corrente maggiore di 500mA la batteria per caricarsi impiegherà 10 ore, ANCHE SE IN TEORIA L'ALIMENTATORE SAREBBE IN GRADO DI FORNIRE 1A.

    La precisazione è la seguente: una batteria da 5000 mAh con alimentatore/caricabatteria da "5V - 1A" ci mette 5 ore a caricarsi e non 10 ore come scritto nel tuo pezzo riportato su.

    Sfatiamo anche un altro mito: la ricarica veloce non danneggia le batterie nel tempo. Le danneggia alternare ricariche veloci e ricariche lente. Anzi, una batteria caricata con ricarica veloce avrà più autonomia nell'arco della giornata. Non solo, una batteria caricata a ricarica veloce già dai primi giorni di vita avrà meno autonomia nell'arco della giornata se poi verrà ricaricata con ricarica lenta. Certo, il tutto dipende dalla qualità della stessa batteria, compreso alimentatore/caricabatteria Quick-charge.



    ....................LINK & FIRMA....................
    Temi per EMUI 5 :: Serie Android O by Malaya

    Tema per EMUI 5 :: EMUI Edge by Malaya

    Inviato dal mio📱"Mate 9 / MHA-L29" utilizzando Tapatalk

  6. #4
    Senior Droid


    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    758
    Smartphone
    Motorola Moto G 2014

    Ringraziamenti
    49
    Ringraziato 155 volte in 131 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Malaya Visualizza il messaggio
    Ciao. Una precisazione sul seguente tuo pezzo...:

    La batteria molto scarica e con capacità ELEVATA (diciamo 5000mA) sottoposta a tensione standard non risulta in grado di farsi attraversare da una corrente maggiore di 500mA la batteria per caricarsi impiegherà 10 ore, ANCHE SE IN TEORIA L'ALIMENTATORE SAREBBE IN GRADO DI FORNIRE 1A.

    La precisazione è la seguente: una batteria da 5000 mAh con alimentatore/caricabatteria da "5V - 1A" ci mette 5 ore a caricarsi e non 10 ore come scritto nel tuo pezzo riportato su.

    Sfatiamo anche un altro mito: la ricarica veloce non danneggia le batterie nel tempo. Le danneggia alternare ricariche veloci e ricariche lente. Anzi, una batteria caricata con ricarica veloce avrà più autonomia nell'arco della giornata. Non solo, una batteria caricata a ricarica veloce già dai primi giorni di vita avrà meno autonomia nell'arco della giornata se poi verrà ricaricata con ricarica lenta. Certo, il tutto dipende dalla qualità della stessa batteria, compreso alimentatore/caricabatteria Quick-charge.



    ....................LINK & FIRMA....................
    Temi per EMUI 5 :: Serie Android O by Malaya

    Tema per EMUI 5 :: EMUI Edge by Malaya

    Inviato dal mio��"Mate 9 / MHA-L29" utilizzando Tapatalk
    Scusa ma se leggevi meglio ho scritto anche che non risulta in grado di farsi attraversare da una corrente maggiore di 500mA quindi la corrente di carica TEORICA che ho scritto non è UN AMPERE ma MEZZO ....
    ANCHE SE IN TEORIA L'ALIMENTATORE SAREBBE IN GRADO DI FORNIRE 1A
    Spero che HAI capito ... nel senso che se anche USI un alimentatore da 5A non impiega MATEMATICAMENTE un ora a caricarsi !!!

    Dipende da cosa decide il circuito di ricarica !!!! è CHIARO !!!!!!?????

    L' ESEMPIO era proprio questo che aveva intenzione di spiegare !!!


    Saluti !

    P.S.

    Per quanto riguarda la TUA affermazione è opinabile , almeno sul campo delle mie esperienze l'unico vero KILLER delle LITIO è la temperatura eccessiva. Caricare a ZERO o a 60 o a 40 influisce poco.

    Poi come dici tu DIPENDE MOLTISSIMO dala qualità costruttiva delle celle e del circuito di controllo.

    Sto smantellando tutti i POWER BANK in laboratorio eventualmente faccio un altro post.



    SALUTI
    Ultima modifica di superfrancis; 01-09-17 alle 20:11
    Non fare agli altri cio' che non vuoi venga fatto a te.

  7. I seguenti 2 Utenti hanno ringraziato superfrancis per il post:

    Aníkitos (01-09-17),Argouno (13-09-17)

  8. #5
    Malaya
    Guest
    Predefinito

    Si, ora ho capito cosa vuoi dire, ma imho l'esempio rende meglio l'idea come da seguente punto 1 e 2 (almeno a scuola insegnano questo), visto che le batterie degli attuali Smartphone vengono caricati partendo dallo standard di "5V-1A" (Quick-charge a parte ovviamente).

    1 - Se l'alimentatore è da "5V - 1A" una batteria 5000 mAh mette all'incirca 5 ore a carica completa da 0%-100% anche se completamente scarica. Funziona così: supponiamo di ricaricare una batteria da 2000 mAh con caricabatteria da 1A . In 1 ora dunque, il caricabatteria fornirà una energia pari a 1A x 1h, ovvero pari ad 1Ah, di conseguenza per ricaricare completamente lo Smartphone con batteria da 2000 mAh partendo dallo 0%, occorreranno quindi all'incirca 2 ore per essere completamente carica al 100%.

    2 - Se il Device nonché la batteria sono progettati per assorbire 1A, assorbono sempre 1A e mai di più, quindi ricaricando con alimentatore da 5A sarà assorbito sempre 1A.

    3 - Esatto il calore, non tanto il colore mentre si utilizza il Device mentre non è in carica ma, mentre si utilizza il Device mentre è in carica risulta micidiale nel tempo con perdita rapida di autonomia (questo si che ammazza le batterie facendo perdere autonomia in breve tempo). Nel periodo caldo estivo, specialmente con Quick-cagare è consigliato caricare a Device "spento". In poche parole, è un conto quando la batteria scalda durante l'utilizzo del Device quando non è in carica può raggiungere temperature anche sotto i 70 gradi senza far danno e senza far perdere autonomia. Un altro conto quando è in carica e viene utilizzato il Device, in questo caso il colore eccessivo del "Device acceso/utilizzato" sommato al calore prodotto dalla carica tende a rovinare/degradare le "celle" facendo perdere rapidamente autonomia in poco tempo (una batteria in carica deve stare più "fresca" possibile). Infatti per quanto mi riguarda, non metto mai il Device in carica quando appena spento, aspetto sempre un po', oppure in questo periodo lo metto in "ghiacciaia" per qualche minuto (non sto "scherzando" e fate attenzione di non dimenticarlo nella ghiacciaia). Guardate il seguente screenshot dove indicato con la faccia rossa...:

    Spoiler:


    5 - Anche come da screenshot su, caricare dallo 0% oppure dal 60% influisce. Ti spiego perché: perché partendo dallo 0% la batteria resterà "più tempo" sotto "calore" per arrivare al 100%. Mentre caricando dal 60% la batteria resterà "meno tempo" sotto "calore" per arrivare al 100%. Ecco la verità del perché sono consigliate ricariche brevi, specialmente nel periodo caldo come l'estate, specialmente ora con l'avvento del "Quick-charge".

    Fonte: anni di scuola!!!





    ....................LINK & FIRMA....................
    Temi per EMUI 5 :: Serie Android O by Malaya

    Tema per EMUI 5 :: EMUI Edge by Malaya

    Inviato dal mio📱"Mate 9 / MHA-L29" utilizzando Tapatalk

  9. #6
    Senior Droid


    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    758
    Smartphone
    Motorola Moto G 2014

    Ringraziamenti
    49
    Ringraziato 155 volte in 131 Posts
    Predefinito

    Scusa non mi sembra di essere stato poco chiaro :

    1 - Se l'alimentatore è da "5V - 1A" una batteria 5000 mAh mette all'incirca 5 ore a carica completa da 0%-100% anche se completamente scarica. Funziona così: supponiamo di ricaricare una batteria da 2000 mAh con caricabatteria da 1A . In 1 ora dunque, il caricabatteria fornirà una energia pari a 1A x 1h, ovvero pari ad 1Ah, di conseguenza per ricaricare completamente lo Smartphone con batteria da 2000 mAh partendo dallo 0%, occorreranno quindi all'incirca 2 ore per essere completamente carica al 100%.
    Questa è la cavolata che ho cercato di smentire e tu la ribadisci .... DECIDE IL CARICO l'amperaggio non la capacità dell'alimentatore !!!!


    Ho estremizzato un po' ma mi spiace per te il tuo discorso è fuori luogo e mi fa capire che PER TE un alimentatore da 1A DEVE erogare PER FORZA 1A mentre la cosa dipende dal CARICO. Nel tuo caso conviene avere un alimentatore da 100A cosi lo carichi in pochi secondi il cellulare !!!!

    Come ho ribadito l'esempio era estremizzato PROPRIO per far capire che LA CORRENTE la decide il carico non il valore riportato sull'alimentatore.

    Magari potevo portare l'esempio di una batteria meno potente, magari da 1000mA , che con un caricabatterie classico da 1A si caricava a 500mA.

    Ti avrebbe dato meno fastidio ? Ti garantisco che il mio smartphone pur avendo una batteria da 2200mA con caricabatteria da 2.2A classico si carica a max 600mA (misurato con amperometro) DECIDE IL CIRCUITO DI RICARICA (il carico)


    il discorso NON CAMBIA, la corrente che attraversa il carico la DECIDE l'impedenza del carico , la tensione per ora la consideriamo fissa.
    Ultima modifica di superfrancis; 01-09-17 alle 23:22
    Non fare agli altri cio' che non vuoi venga fatto a te.

  10. Il seguente Utente ha ringraziato superfrancis per il post:

    Argouno (13-09-17)

  11. #7
    Malaya
    Guest
    Predefinito

    Scusa ma non sai essere un po' più calmo invece di agitarti?!? Senza offesa!!!

    Allora non ci capiamo sul serio. Io sto parlando di un Device/batteria (circuito/software) che è progettato/predisposto per assorbire 1A e non di più. Ti faccio anche un esempio: un Device datato di tre anni fa (senza Quick-charge) venduto con caricabatteria da 1A, è progettato/predisposto per assorbire non più di 1A x 1h (ecco perché viene anche venduto con caricabatteria 1A perché venderlo da 5A non servirebbe un tubo) tu poi caricarlo anche con un caricabatteria da 5A ma sempre 1A assorbe la batteria, sempre 1A x 1h. È chiaro adesso?!?

    Certo, un alimentatore da 1A non deve per forza erogare 1A ma può erogare anche meno di 1A in base al carico del circuito di ricarica ma, non può erogare più di 1A. È questo che sto cercando di farti capire. È chiaro adesso?!?

    Poi, sui valori esatti del carico del circuito, è un altro paio di maniche misurabili solo con amperometro perché cambiano da circuito a circuito. Infatti se è per questo neanche le batterie corrispondono al tanto osannato amperaggio dichiarato dai produttori, tant'è che la batteria del mio Mate 9 non è 4000 mAh come dichiarato ma, è 3900 mAh.

    E poi, io sto parlando in "parole povere" senza fare i "professori" per far capire di cosa stiamo parlando.



    ....................LINK & FIRMA....................
    Temi per EMUI 5 :: Serie Android O by Malaya

    Tema per EMUI 5 :: EMUI Edge by Malaya

    Inviato dal mio📱"Mate 9 / MHA-L29" utilizzando Tapatalk

  12. #8
    Senior Droid


    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    758
    Smartphone
    Motorola Moto G 2014

    Ringraziamenti
    49
    Ringraziato 155 volte in 131 Posts
    Predefinito

    Purtroppo nei forum capitano incomprensioni, è un meccanismo complicato e meno veloce rispetto ad altri metodi di comunicazione ...

    Senza fare tanto i professori :

    1
    La precisazione è la seguente: una batteria da 5000 mAh con alimentatore/caricabatteria da "5V - 1A" ci mette 5 ore a caricarsi e non 10 ore come scritto nel tuo pezzo riportato su.
    hai fatto una precisazione assolutamente SBALLATA e che semina confusione visto che, nel disocrso TEORICO, la batteria sotto carica assorbiva 500mA (e non per forza il massimo concesso dell'alimentatore)

    2
    Se l'alimentatore è da "5V - 1A" una batteria 5000 mAh mette all'incirca 5 ore a carica completa da 0%-100% anche se completamente scarica. Funziona così: supponiamo di ricaricare una batteria da 2000 mAh con caricabatteria da 1A . In 1 ora dunque, il caricabatteria fornirà una energia pari a 1A x 1h, ovvero pari ad 1Ah, di conseguenza per ricaricare completamente lo Smartphone con batteria da 2000 mAh partendo dallo 0%, occorreranno quindi all'incirca 2 ore per essere completamente carica al 100%.
    Mi hai fatto la lezioncina di elettronica su una BASE informativa STANDARD che "obbliga" un alimentatore da 1A ad erogare 1A.

    Certo, un alimentatore da 1A non deve per forza erogare 1A ma può erogare anche meno di 1A in base al carico del circuito di ricarica ma, non può erogare più di 1A. È questo che sto cercando di farti capire. È chiaro adesso?!?
    Guarda questo poi è assolutamente OVVIO, anzi come per la tua batteria posso assicurarti che la maggior parte delle CINESERIE dichiarate > 1A non sarebbe in grado di erogare 1A neppure accendendo un cero al vostro santo preferito.

    Se abbiamo CHIARITO vorrei che un MOD ripulisse il 3D.

    Se ci sono DUBBI o INESATTEZZE magari confrontiamoci in PRIVATO e poi riportiamo le cose UTILI in chiaro ...


    SALUTI !!!!

    P.S.
    E poi, io sto parlando in "parole povere" senza fare i "professori" per far capire di cosa stiamo parlando.
    Sinceramente ho provato a non fare il professore ... ma vedermi puntualizzare una cosa GIUSTA ha fatto uscire la mia natura nascosta

    Vorrei anche mettere in risalto quello BUON CONSIGLIO che hai evidenziato TU, e cioè che il danno maggiore alla batteria si ha USANDO (giocando) con lo smartphone mentre è in CARICA.

    Ragazzi lasciate il telefono in carica SENZA GIOCARCI , prendetevi una PAUSA !!!!.

    Il fatto della GHIACCIAIA ci avevo pensato ... ma possono sorgere problemi di CONDENSA ... ATTENZIONE !
    Ultima modifica di superfrancis; 02-09-17 alle 06:18
    Non fare agli altri cio' che non vuoi venga fatto a te.

  13. #9
    Malaya
    Guest
    Predefinito

    Certo, le incomprensioni ci possono stare sui forum su certi argomenti, specialmente quando qualcosa si può spiegare in più modi.

    Se mi sono permesso di scrivere, è perché sono un perito diplomato in elettrotecnica ed elettrotecnica.

    Parto dalla "ghiacciaia". Ovviamente ho scritto di lasciarlo "qualche minuto" giusto per raffreddare il Device e non metterlo sotto carica quando già è a 40 gradi (ho scritto anche di non dimenticarsene che è in ghiacciaia). È anni che faccio così in estate (quando posso ovviamente) e non ho mai avuto problemi di "condensa".

    Come da tuo punto 1 e 2, avevo già scritto che ho fatto la "lezioncina base/standard scuola", partendo da valori "dichiarati" dai produttori e non reali misurabili con amperometro. L'utente sa, immagina, che la sua batteria assorbe 1A con caricabatteria dichiarato 1A. Come immagina che la sua batteria dichiarata da 3000 mAh è in realtà 3000 mAh, invece in alcuni casi è meno dei 3000 mAh dichiarati. Certo, come hai fatto tu è giustissimo sviscerare che in realtà non è così coi valori reali misurabili solo con strumenti di misura come l'amperometro, di conseguenza anche con caricabatteria da 1A una batteria non caricherà mai 1A "esatto" ma meno di 1A deciso dal carico nonché circuito di ricarica. Come abbiamo assodato, come sappiamo entrambi, questo cambia da circuito a circuito nonché da Device a Device verificabile solo con strumenti di misurazione. Ora lo sanno anche gli utenti che leggono questo Thread, ma lo sanno anche grazie alle mie "lezioncine base/standard scuola" che hanno ampliato l'argomento.

    Infatti c'è una cosa imho su cui sbagli (senza offesa) ecco perché mi sono permesso di fare le "lezioncine base/standard scuola": continui a dare le cose per "ovvie/scontate" anche riguardo al fatto che le batterie sono inferiori ai mAh dichiarati (tipo la batteria del mio Mate 9 dichiarata 4000 mAh quando invece è 3900 mAh). Sono ovvie e scontate per noi due ma, non per molti utenti. Devi capire che non tutti gli utenti sanno queste cose, non tutti gli utenti hanno basi di elettrotecnica/elettronica, e certe cose non si possono spiegare a questi utenti con formule e teorie da "tecnico" navigato. Spero che capisci!!!

    Perché ripulire il Thread oppure sentirci in privato!? Abbiamo solo spiegato le cose sia in maniera più complessa sia in maniera base con molta carne al fuoco. Non vedo dove sta il problema.







    ....................LINK & FIRMA....................
    Temi per EMUI 5 :: Serie Android O by Malaya

    Tema per EMUI 5 :: EMUI Edge by Malaya

    Inviato dal mio📱"Mate 9 / MHA-L29" utilizzando Tapatalk

  14. #10
    Senior Droid


    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    758
    Smartphone
    Motorola Moto G 2014

    Ringraziamenti
    49
    Ringraziato 155 volte in 131 Posts
    Predefinito

    Carissimo amico , lo scopo per cui ho aperto questo post è per fare un po' di luce su alcuni luoghi comuni che leggo nei vari forum che frequento.

    Sicuramente non voglio vantarmi delle mie capacità e/o diplomi o laureee varie , voglio solo sfatare alcune "incomprensioni" che circolano in rete, se lo faccio probabilmente ho alle spalle SIA lo studio che la pratica.

    Per poterlo fare, con un linguaggio BASICO e assimilabile da tutti devo utilizzare delle "esasperazioni" o delle "affermazioni FORTI".
    ( alimentatore da 100A oppure batteria da 5000mAh, ecc..)

    In effetti devo ammettere che in quello che scrivi ci sono dei punti a me OSCURI e poco comprensibili.

    Se permetti vorrei chiarire, spero per l'ultima volta, cosa mi è dispiaciuto, e cosa invece è OK.

    Hai fatto una PUNTUALIZZAZIONE ERRATA su un punto PERFETTAMENTE chiaro e inattaccabile.

    mia affermazione "semplificata"
    Una batteria da 5000mAh impiega 10 ore (circa) a caricarsi con un alimentatore IN GRADO di erogare 1A ma che la carica a 500mAh.

    Tua PUNTUALIZZAZIONE (semplificata)
    Vedi che un alimentatore da 1A caricha la batteria da 5000mAh in 5 ore non in 10 come hai scritto tu !!!

    Da qui è nato tutta una serie di spiegazioni , pertinenti e non, che si è trascinata fino alle lezioni di carica e scarica che non fanno altro che confondere le idee.

    Per quanto riguarda le capacità DICHIARATE dai costruttori fino ad ora non ho trovato nessuna, ripeto NESSUNA batteria ricaricabile che rispetti i dati forniti dal costruttore. Probabilmente il costruttore preferisce fornire dati IDEALI, inoltre fa piu' scena una batteria da 3000 mAh che una da 2500.

    Se faccio delle AFFERMAZIONI significa solo che le ho VERIFICATE personalmente , non lette in giro su forum o wikipedia.

    Se faccio degli errori sono felice di ammetterlo e sono felice di aver imparato qualche cosa di nuovo.

    La richiesta di ripulire non era di tipo personale , ma pensavo piu' all'utilità per un utente comune e per la chiarezza del post stesso.

    Se rileggi i post:
    La precisazione è la seguente: una batteria da 5000 mAh con alimentatore/caricabatteria da "5V - 1A" ci mette 5 ore a caricarsi e non 10 ore come scritto nel tuo pezzo riportato su.
    Magari ti rendi conto del fatto di non aver LETTO BENE

    Secondo punto :

    A volte in elettronica ,per semplificare il discorso, si fanno delle affermazioni considerando condizioni "ideali" quindi non si tiene conto di molti fattori che nella realtà possono incidere. Tutto cio' nel nostro caso è ASSOLUTAMENTE INUTILE , lo scopo è quello di far arrivare a tutti che:

    Potete utilizzare un qualunque caricabatterie STANDARD per caricare il vostro telefono sappiate che:

    Se esso sarà SOTTOdimensionato impieghera' piu' tempo
    Se esso è giusto impiegherà il tempo STANDARD
    Se esso è SOVRAdimensionato (100A) impiegherà sempre il tempo STANDARD

    Evitate se non per disperazione (e neppure) alimentatori estremamente economici (non dico cinesi perchè lo sono tutti) .

    Lo scopo del post era SOLO questo ... rispondere a quanti chiedono se possono usare il caricabatterie LG con il samsung e viceversa.

    SALUTI !

    p.s.

    Come da tuo punto 1 e 2, avevo già scritto che ho fatto la "lezioncina base/standard scuola", partendo da valori "dichiarati" dai produttori e non reali misurabili con amperometro. L'utente sa, immagina, che la sua batteria assorbe 1A con caricabatteria dichiarato 1A. Come immagina che la sua batteria dichiarata da 3000 mAh è in realtà 3000 mAh, invece in alcuni casi è meno dei 3000 mAh dichiarati. Certo, come hai fatto tu è giustissimo sviscerare che in realtà non è così coi valori reali misurabili solo con strumenti di misura come l'amperometro, di conseguenza anche con caricabatteria da 1A una batteria non caricherà mai 1A "esatto" ma meno di 1A deciso dal carico nonché circuito di ricarica. Come abbiamo assodato, come sappiamo entrambi, questo cambia da circuito a circuito nonché da Device a Device verificabile solo con strumenti di misurazione. Ora lo sanno anche gli utenti che leggono questo Thread, ma lo sanno anche grazie alle mie "lezioncine base/standard scuola" che hanno ampliato l'argomento.
    Qui le cose diventano preoccupanti...

    1 Non mi interessa se la batteria è o meno della capacità dichiarata dal costruttore.

    2 un alimentatore dichiarato da 1A sarà in grado di erogare 1A se RICHIESTO dal carico

    3 Se il carico potrebbe essere attraversato da 2A (circuito di ricarica e accumulatore predisposti per ricarica veloce) nel nostro caso con un alimentatore da 1A dovrà accontentarsi di solo 1A

    4 Se la batteria è limitata dal circuito/caratteristiche ad assorbire 500mA anche mettendo un alimentatore da 2A nel carico circolerà sempre e solo MEZZO AMPER.

    Quindi se il vostro costruttore fornisce un alimentatore dichiarato da 1A state certi che il circuito di ricarica accumulatore non permetterà mai di superare una corrente di ricarica maggiore di 600-700mA .

    Parliamo di caricatori STANDARD (meglio specificare
    Ultima modifica di superfrancis; 03-09-17 alle 08:57
    Non fare agli altri cio' che non vuoi venga fatto a te.

  15. I seguenti 2 Utenti hanno ringraziato superfrancis per il post:

    Argouno (13-09-17),Gege98 (13-09-17)

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Ultima pagina

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy