CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: xPissio con ben 16 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: DreamReaper con ben 50 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: complicazio con ben 182 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
Discussione:

Gestione permessi app

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Baby Droid


    Registrato dal
    Feb 2012
    Messaggi
    44

    Ringraziamenti
    5
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Gestione permessi app

    Buongiorno androidiani, non so se è la sezione giusta per iniziare una discussione su questo tema, mi piacerebbe sentire quanti piu pareri possibili, anche se diversi dal mio. La questione è che ultimamente vedo sempre piu nuove app o aggiornamenti di app che richiedono nuovi permessi, che apparentemente non hanno niente a che fare con lo scopo dell'app. Quella che è piu in voga è Scopri account noti, poi c'è Leggere la configurazione del servizio Google, Gestisci elenco account, Posizione approssimativa (basata sulla rete) posizione precisa (GPS) e tanti altri come la rubrica o altre informazioni sensibili che in certe app sono comprensibili, in altre assolutamente no.
    Faccio un esempio: è ovvio che le app di navigazione o di servizi come TripAdvisor mi richiedano la posizione, è funzionale all'app, ma lo è decisamente meno una app come "calcolatore di interessi". Mi chiedo perchè un aggiornamento dell'app ilMeteo da qualche mese richieda Scopri account noti; perchè una versione piu recente di TripAdvisor mi chieda anche Scopri account noti, Leggere la configurazione del servizio Google, Gestisci elenco account; un'altra utile app Sundroid, che da qualche tempo richiede anche Modifica/elimina contenuti memoria USB (e questo ci sta), ma Leggere la configurazione del servizio Google perchè mai? Poi ancora "calcolatore di interessi" che richiede Posizione approssimativa (basata sulla rete), posizione precisa (GPS); Dropbox e molte altre Fungi da autenticatore di account, Gestisci elenco account, Scopri account noti...

    Magari sono troppo malizioso io, ma mi chiedo ma a cosa servano tutti questi permessi. Ci sarebbe qualche limite alle funzionalità se non avessero accesso a queste informazioni? Dropbox, Evernote & co non potrebbero funzionare anche senza scoprire gli account noti o leggere la configurazione del servizio Google? Per esempio il sistema iOS Apple (non voglio assolutamente scatenare flame, è puramente per confrontare la diversità di gestione limitatamente a questo argomento) sotto questo punto di vista mi sembra giochi con un pò piu di fair play perchè quando viene installata una app si ha la possibilità di decidere a cosa può accedere: se nego la rubrica a Whatsapp ovvio che non mi funziona l'app ma se me lo chiede un calcolatore di equazioni la cosa è sospetta e ho la possibilità di bloccarlo dato che ogni tentativo di accesso deve essere autorizzato manualmente, anche poi in modo permante ma passa almeno la prima volta al vaglio dell'utente, mentre con Android no, l'unica cosa che posso fare è rifiutare in toto l'installazione dell'app.
    Purtroppo non conosco nessun sviluppatore Android serio con cui discutere di questo per capirne di piu; probabilmente una ragione tecnica c'è, non voglio pensare che tutte le app che a me sembrano poco rispettose della privacy stiano li ad aspettare la mia rubrica o la mia posizione il mio imei o sapere qual'e il mio account Dropbox, Evernote e quanti e quali indirizzi Gmail ho configurati nel telefono e con quali servizi e cosa tengo sincronizzato e cosa no.

    Vorrei concludere chiedendo a chi segue piu assiduamente l'evoluzione di Android se sono in programma delle modifiche sotto questo argomento, magari tramite la creazione di un menu alla stregua di quello di iOS per gestire le autorizzazioni. Io non ci spero, anche perchè fino a poco tempo fa era possibile vedere le autorizzazioni richieste da una app anche visualizzando la pagina dello store con un qualsiasi browser da qualsiasi pc, ora non piu, per vedere le autorizzazioni prima dell'installazione di una app l'unico modo è quello di accedere allo store tramite l'app, cliccare installa e controllare prima di confermare. Mi chiedo il perchè di questa scelta apparentemente senza spiegazione se non quello di voler intenzionalmente rendere meno accessibili queste informazioni.
    Ne approfitto anche per chiedere se esiste un modo, anche via app e tramite rooting che permetta di inibire l'utilizzo di alcune delle autorizzazioni richieste alle app già presenti nel sistema
    Ultima modifica di octet; 03-10-13 alle 11:42

  2.  
  3. #2
    Androidiano di Riferimento L'avatar di Gege98


    Registrato dal
    Nov 2012
    Località
    antysilio
    Messaggi
    6,541
    Smartphone
    tass; fnd7a; whyred

    Ringraziamenti
    6,135
    Ringraziato 3,272 volte in 2,344 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da octet Visualizza il messaggio
    Buongiorno androidiani, non so se è la sezione giusta per iniziare una discussione su questo tema, mi piacerebbe sentire quanti piu pareri possibili, anche se diversi dal mio. La questione è che ultimamente vedo sempre piu nuove app o aggiornamenti di app che richiedono nuovi permessi, che apparentemente non hanno niente a che fare con lo scopo dell'app. Quella che è piu in voga è Scopri account noti, poi c'è Leggere la configurazione del servizio Google, Gestisci elenco account, Posizione approssimativa (basata sulla rete) posizione precisa (GPS) e tanti altri come la rubrica o altre informazioni sensibili che in certe app sono comprensibili, in altre assolutamente no.
    Faccio un esempio: è ovvio che le app di navigazione o di servizi come TripAdvisor mi richiedano la posizione, è funzionale all'app, ma lo è decisamente meno una app come "calcolatore di interessi". Mi chiedo perchè un aggiornamento dell'app ilMeteo da qualche mese richieda Scopri account noti; perchè una versione piu recente di TripAdvisor mi chieda anche Scopri account noti, Leggere la configurazione del servizio Google, Gestisci elenco account; un'altra utile app Sundroid, che da qualche tempo richiede anche Modifica/elimina contenuti memoria USB (e questo ci sta), ma Leggere la configurazione del servizio Google perchè mai? Poi ancora "calcolatore di interessi" che richiede Posizione approssimativa (basata sulla rete), posizione precisa (GPS); Dropbox e molte altre Fungi da autenticatore di account, Gestisci elenco account, Scopri account noti...

    Magari sono troppo malizioso io, ma mi chiedo ma a cosa servano tutti questi permessi. Ci sarebbe qualche limite alle funzionalità se non avessero accesso a queste informazioni? Dropbox, Evernote & co non potrebbero funzionare anche senza scoprire gli account noti o leggere la configurazione del servizio Google? Per esempio il sistema iOS Apple (non voglio assolutamente scatenare flame, è puramente per confrontare la diversità di gestione limitatamente a questo argomento) sotto questo punto di vista mi sembra giochi con un pò piu di fair play perchè quando viene installata una app si ha la possibilità di decidere a cosa può accedere: se nego la rubrica a Whatsapp ovvio che non mi funziona l'app ma se me lo chiede un calcolatore di equazioni la cosa è sospetta e ho la possibilità di bloccarlo dato che ogni tentativo di accesso deve essere autorizzato manualmente, anche poi in modo permante ma passa almeno la prima volta al vaglio dell'utente, mentre con Android no, l'unica cosa che posso fare è rifiutare in toto l'installazione dell'app.
    Purtroppo non conosco nessun sviluppatore Android serio con cui discutere di questo per capirne di piu; probabilmente una ragione tecnica c'è, non voglio pensare che tutte le app che a me sembrano poco rispettose della privacy stiano li ad aspettare la mia rubrica o la mia posizione il mio imei o sapere qual'e il mio account Dropbox, Evernote e quanti e quali indirizzi Gmail ho configurati nel telefono e con quali servizi e cosa tengo sincronizzato e cosa no.

    Vorrei concludere chiedendo a chi segue piu assiduamente l'evoluzione di Android se sono in programma delle modifiche sotto questo argomento, magari tramite la creazione di un menu alla stregua di quello di iOS per gestire le autorizzazioni. Io non ci spero, anche perchè fino a poco tempo fa era possibile vedere le autorizzazioni richieste da una app anche visualizzando la pagina dello store con un qualsiasi browser da qualsiasi pc, ora non piu, per vedere le autorizzazioni prima dell'installazione di una app l'unico modo è quello di accedere allo store tramite l'app, cliccare installa e controllare prima di confermare. Mi chiedo il perchè di questa scelta apparentemente senza spiegazione se non quello di voler intenzionalmente rendere meno accessibili queste informazioni.
    Ne approfitto anche per chiedere se esiste un modo, anche via app e tramite rooting che permetta di inibire l'utilizzo di alcune delle autorizzazioni richieste alle app già presenti nel sistema
    All'inizio anche io la pensavo così..... poi con l'esperienza ho capito:
    I permessi sono tutti "giusti" nel 99% dei casi, le cose che può fare una app sono molte, troppe, anche a livelli piu bassi di quello che vede l'utente (richieste al sistema ecc). Faccio degli. esempi che si capisce meglio:
    Dropbox vuole sapere i tuoi account perche deve crearne uno (rilevazione account noti)! In piu deve autenticarsi con l'account dropbox (quindi ecco l'autenticazione account).
    IlMeteo e molte altre app chiedono GPS e internet perché integrano la pubblicità e spesso usano le ad di google (che si basano sui nostri interessi). Molte app vogliono sapere i tuoi account perché hanno delle funzioni di condivisione e si interfacciano con l'account fb per esempio......
    Spero di essere stato chiaro, secondo me, per ogni app (che magari ha tanti permessi) bisogna si pensarci quando fai accetta & scarica però magari farci anche un giro dentro.
    Per quello che dicevo di iOS, devi sapere che iOS fa girare le app "da sole", ogni app ha un suo spazio che non può violare (non può interfacciarsi con nessuna app, nient altri che richiedere al sistema le informazioni di cui ha bisogno) infatti le opzioni di condivisione delle foto non sono modificabili, oppure non esistono deu "plug in" per le app.
    Meglio android .
    Se vuoi puoi gestire i permessi con "LBE Privacy Guard" e " "

    Se ti sono stato utile usa il tasto Thanks!


    Inviato dal mio GT-S5570 con Tapatalk 2


    Se ti sono stato utile clicca thanks....

  4. Il seguente Utente ha ringraziato Gege98 per il post:

    octet (04-10-13)

  5. #3
    Baby Droid


    Registrato dal
    Feb 2012
    Messaggi
    44

    Ringraziamenti
    5
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Gege98 Visualizza il messaggio
    Se vuoi puoi gestire i permessi con "LBE Privacy Guard" e " "
    Grazie delle indicazioni, cercavo proprio una app come questa... ma la seconda come si chiama?

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy