CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Stahl con ben 12 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: Stahl con ben 87 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: Stahl con ben 469 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Pagina 5 di 22 primaprima ... 3456715 ... ultimoultimo
Ultima pagina
Visualizzazione dei risultati da 41 a 50 su 220
Discussione:

Astronomy lover thread

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #41
    Androidiano di Riferimento L'avatar di Gege98


    Registrato dal
    Nov 2012
    Località
    antysilio
    Messaggi
    5,921
    Smartphone
    GT-S5570; X9006

    Ringraziamenti
    5,292
    Ringraziato 3,137 volte in 2,242 Posts
    Predefinito

    Spoiler:


    Quindi sarebbe possibile determinare il punto del big bang? E chi mi dice che effettivamente è stato un punto e non, per dire, un corpo grande quanto una palla?


    e clicca thanks....

  2.  
  3. #42
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Gege98 Visualizza il messaggio
    Quindi sarebbe possibile determinare il punto del big bang? E chi mi dice che effettivamente è stato un punto e non, per dire, un corpo grande quanto una palla?
    La prima domanda, sinceramente, non l'ho capita. Cosa vuoi dire? Spiegati meglio. Quello che attualmente si presume è che ci sia stata una singolarità che, come ripeto, è un punto dove le nostre attuali leggi fisiche cessano di esistere perchè non sono applicabili e tutti i risultati tendono all'infinito. Infinitamente denso, infinitamente caldo, infinitamente piccolo e via dicendo. In queste condizioni estreme si deve ricorrere alla fisica quantistica.


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  4. #43
    Androidiano di Riferimento L'avatar di Gege98


    Registrato dal
    Nov 2012
    Località
    antysilio
    Messaggi
    5,921
    Smartphone
    GT-S5570; X9006

    Ringraziamenti
    5,292
    Ringraziato 3,137 volte in 2,242 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    La prima domanda, sinceramente, non l'ho capita. Cosa vuoi dire? Spiegati meglio. Quello che attualmente si presume è che ci sia stata una singolarità che, come ripeto, è un punto dove le nostre attuali leggi fisiche cessano di esistere perchè non sono applicabili e tutti i risultati tendono all'infinito. Infinitamente denso, infinitamente caldo, infinitamente piccolo e via dicendo. In queste condizioni estreme si deve ricorrere alla fisica quantistica.
    Ok ma non è possibile risalire a questa singolarità? Cioè se la radiazione di fondo è partita da li non è possibile capire da dove effettivamente è partito il tutto?
    Il centro dell'universo?? Bho....


    e clicca thanks....

  5. #44
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Gege98 Visualizza il messaggio
    Ok ma non è possibile risalire a questa singolarità? Cioè se la radiazione di fondo è partita da li non è possibile capire da dove effettivamente è partito il tutto?
    Il centro dell'universo?? Bho....
    Quel punto si trova tra i 13 ed i 20 miliardi di anni luce da noi e non è possibile vederlo, anche perchè in quel momento prima dell'esplosione lo spazio ed il tempo non esistevano! Non devi immaginare l'uovo cosmico dentro uno spazio ma lo spazio (e il tempo) dentro l'uovo cosmico. L'Universo non ha un centro. Se lo immaginiamo come un palloncino che gonfiandosi si estende non puoi individuare su di esso il centro perchè non esiste e non c'è nemmeno un margine, un orlo, dal quale potresti "cadere"! Il Big Bang è intorno a noi e lo "sentiamo" e lo "vediamo" con la radiazione cosmica di sottofondo e l'espansione stessa dell'universo.


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  6. #45
    Androidiano VIP L'avatar di KlaasMad


    Registrato dal
    Mar 2012
    Località
    /home/klaasmad
    Messaggi
    4,121
    Smartphone
    OPO - Asus T100/Teclast x98

    Ringraziamenti
    843
    Ringraziato 2,849 volte in 1,433 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Gege98 Visualizza il messaggio
    spiegatemi in parole masticabili e digeribili che razzo è l'antimateria e la radiazione cosmica di fondo (non è che c'entra lo sci vero??)

    in più vorrei aprire le danze sul red shift


    Editor: questo thread è un trip!
    Non sono un fisico, ho solo studiato un po' di fisica al liceo e all'università, ma la maggior parte delle mie conoscenze, vien fuori da studi che ho fatto da me e letture di articoli random che mi saltano agli occhi non si sa ancora molto sull'antimateria, la si studia da oltre 100 anni, ma la si è vista poco. Praticamente nel secolo scorso, si è ipotizzato, per rispondere all'equazione di Schrodinger che parlava di sistemi quantistici e della loro evoluzione temporale (per carità, l'ho odiata all'università, non me la fate tirare fuori nuovamente, toh, ve la linko) che esistessero delle particelle subatomiche speculari a quelle che conosciamo, con carica opposta, il quale contatto col loro rispettivo, portava all'annichilimento, con emissione di energia allo stato puro (nulla si distrugge!). Addirittura si dice che esista un'intera tavola periodica di antielementi, ma l'unica debole prova che supporta questa teoria è stata raggiunta da qualche anno al CERN, dove hanno individuato una cinquantina di atomi di anti-idrogeno per una decina di secondi (cioè nulla per un lasso di tempo nullo). Non fraintendetemi, è stata una vittoria senza paragoni, uno dei maggiori successi scientifici degli ultimi anni, ma capite che siamo ancora lontanissimi dal capire per bene la fisica e la chimica che ci circonda al 100%.

    Quote Originariamente inviato da Gege98 Visualizza il messaggio
    Spoiler:


    Quindi sarebbe possibile determinare il punto del big bang? E chi mi dice che effettivamente è stato un punto e non, per dire, un corpo grande quanto una palla?
    Non c'è niente da determinare perché semplicemente è stato un punto e fuori da questo punto, il nulla. È difficile da comprendere e per di più bisogna accettarlo come assioma a priori, ma al momento è la spiegazione migliore che esista, più filosofeggiante che scientifica, ma è il meglio che abbiamo. Comunque, giusto per la cronaca, è notizia di qualche settimana fa che gli scienziati della Nasa (o del CERN, non ricordo), sono riusciti a sentire l'esplosione del Big Bang. Avete letto bene, hanno catturato la radiazione sonora che vagava per l'universo (mica il suono si esaurisce, ricordate, nulla si distrugge) e l'hanno ricostruita sotto forma di suono. Curiosi di sentirla? Eccola.

  7. #46
    Androidiano VIP L'avatar di N1m0Y


    Registrato dal
    Aug 2012
    Località
    originario del pianeta Vulcano
    Messaggi
    5,592
    Smartphone
    Tricorder, GT-i9100, le Pro 3

    Ringraziamenti
    6,676
    Ringraziato 3,860 volte in 2,630 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Devo contraddirti sul fatto che i buchi neri non distruggono la materia. Se fosse come dici tu, allora, un uomo che vi cadesse dentro sarebbe proiettato fuori integro, quando invece non è così per via del processo di spaghettificazione che ho spiegato prima. Più che altro, se è vero della fuoriuscita della materia dai buchi bianchi, avremmo una notizia del tipo "La prima particella umana in un'altro universo". Non avrebbe poi molto senso... Ammesso poi che un umano (o comunque un essere vivente) sopravvivesse alla spaghettificazione, una volta giunto dentro l'Orizzonte degli Eventi potrebbe sperimentare sulla sua pelle la deformazione spazio-temporale. Non credo sia una bella esperienza. O magari sì. Chissà.
    Ovviamente tutta la materia che entra uscirà dall'altra parte in un'altra forma (questo mi sembra ovvio)..... Quello che avviene all'interno non riesco ad immaginarlo ma potrebbe essere come dici tu.... Il buco nero, come dice la parola, è un semplicemente un buco che piega lo spazio e il tempo.... La materia che entra da una parte, percorrendo il buco, farebbe milioni/miliardi di km in poco tempo e uscirebbe sotto forma di particelle elementari (almeno questo è quello che ipotizzo).... Da un lato penso sia giusto quello che dicevi riguardo la visione dall'esterno di Bob.... Si vedrebbe tutto immobile perché il tempo è rallentato e poi anche perché la luce non potendo sfuggire dal buco nero non arriverebbe più a noi impedendoci di vedere.... Dal lato di Alice invece il tragitto sarebbe alla velocità della luce.... Molti km in una frazione di secondo....
    Inoltre la materie subirebbe diverse trasformazioni durante il tragitto... Col variate della pressione, via via sempre maggiore, si potrebbe trasformare, fondersi, e alla fine magari scindersi in leptoni e quark o semplicemente in bosoni di Higgs (chi lo sa?)....

    È più difficile spiegarlo con le parole che immaginarlo.... Spero si capisca il concetto....
    Non risponderò in PM a richieste di aiuto sul modding. C'è il forum per questo, se usato correttamente.
    Se ti sono stato d'aiuto usa il tasto Thanks in basso a sinistra.
    Prima di postare leggi sempre la prima pagina del thread.

  8. #47
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Dionysus Visualizza il messaggio
    Comunque, giusto per la cronaca, è notizia di qualche settimana fa che gli scienziati della Nasa (o del CERN, non ricordo), sono riusciti a sentire l'esplosione del Big Bang. Avete letto bene, hanno catturato la radiazione sonora che vagava per l'universo (mica il suono si esaurisce, ricordate, nulla si distrugge) e l'hanno ricostruita sotto forma di suono. Curiosi di sentirla? Eccola.
    Veramente è già da diverso tempo che è stato fatto questo lavoro di riproduzione del suono del Big Bang. In realtà, però, nell'universo non esiste il suono come lo intendiamo noi comunemente. Mi spiego meglio, noi riusciamo a sentire perchè c'è un mezzo di propagazione che comprimendosi ed espandendosi arriva nelle nostre orecchie facendo vibrare il timpano. Questo mezzo è generalmente l'aria che nell'universo non c'è! Tuttavia, l'universo è stra-pieno di onde elettromagnetiche che possono essere ascoltate con i radiotelescopi ed essere convertite in onde sonore udibili (con dei complessi programmi matematici) da noi umani ed è proprio quello che ha fatto John Cramer (colui che ha riprodotto il suono del Big Bang postato da Dionysus).

    Quote Originariamente inviato da N1m0Y Visualizza il messaggio
    È più difficile spiegarlo con le parole che immaginarlo.... Spero si capisca il concetto....
    Il concetto si capisce. La risposta di quello che succede all'interno del buco nero secondo me può venire sopratutto dalla fisica quantistica.


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  9. #48
    Androidiano VIP L'avatar di N1m0Y


    Registrato dal
    Aug 2012
    Località
    originario del pianeta Vulcano
    Messaggi
    5,592
    Smartphone
    Tricorder, GT-i9100, le Pro 3

    Ringraziamenti
    6,676
    Ringraziato 3,860 volte in 2,630 Posts
    Predefinito

    Si ma la domanda che più mi assilla è:

    perché?

    Perché c'è tutta questa materia? Da dove è uscita e come si è creata?

    Provate a pensare quante particelle/atomi ci sono in un essere vivente.... E provate ad immaginare quante ce ne possano essere in tutta la materia dell'universo.... Lo so è impossibile immaginarlo..... Ci vorrebbero miliardi di anni solo per calcolare il numero....

    Quindi la risposta più logica secondo il mio piccolo e limitato intelletto è la seguente: la materia si forma autonomamente e questa potrebbe anche essere la spiegazione definitiva all'espansione dell'universo

    Ovviamente queste sono solo congetture fini a se stesse.... Non posso dimostrarlo.... L'uomo però ha bisogno di risposte per poter vivere sereno e solo ora comprendo come faccia tanta gente a credere nella religione.... La religione da le risposte che la scienza non riesce a dare o dimostrare con prove confutabili..... Io comunque sto ancora da questa parte per ora (un damani non si sa:rolleyes )


    Vi piace questo concetto filosofico?


    Edit: come suona "padre N1m0Y"?

    Ahahahahahahahah
    Ultima modifica di N1m0Y; 13-04-14 alle 13:22
    Non risponderò in PM a richieste di aiuto sul modding. C'è il forum per questo, se usato correttamente.
    Se ti sono stato d'aiuto usa il tasto Thanks in basso a sinistra.
    Prima di postare leggi sempre la prima pagina del thread.

  10. #49
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da N1m0Y Visualizza il messaggio
    Si ma la domanda che più mi assilla è:

    perché?

    Perché c'è tutta questa materia? Da dove è uscita e come si è creata?

    Provate a pensare quante particelle/atomi ci sono in un essere vivente.... E provate ad immaginare quante ce ne possano essere in tutta la materia dell'universo.... Lo so è impossibile immaginarlo..... Ci vorrebbero miliardi di anni solo per calcolare il numero....

    Quindi la risposta più logica secondo il mio piccolo e limitato intelletto è la seguente: la materia si forma autonomamente e questa potrebbe anche essere la spiegazioane definitiva all'espansione dell'universo

    Ovviamente queste sono solo congetture fini a se stesse.... Non posso dimostrarlo.... L'uomo però ha bisogno di risposte per poter vivere sereno e solo ora comprendo come faccia tanta gente a credere nella religione.... La religione da le risposte che la scienza non riesce a dare o dimostrare con prove confutabili..... Io comunque sto ancora da questa parte per ora (un damani non si sa:rolleyes )


    Vi piace questo concetto filosofico?


    Edit: come suona "padre N1m0Y"?

    Ahahahahahahahah
    Molto interessanti le tue riflessioni anche se non del tutto corrette. Secondo la Cronologia del Big Bang, 200 secondi dopo l'esplosione si iniziarono a formare i primo atomi di idrogeno ed elio (i gas più presenti nell'universo). Questi sono anche i componenti principali delle stelle. Faccio un breve preambolo sulla nascita delle stelle per farti capire da dove viene tutta questa materia. Le stelle nascono dalle nebulose, dense nubi di gas e polveri che per effetto gravitazionale iniziano a contrarsi. Più la contrazione va avanti e più le temperature aumentano, facendo collidere le particelle di gas tra loro, il che causa il riscaldamento del nucleo. Durante questa fase la stella vera e propria ancora non è formata, si parla quindi di protostella, formata prevalentemente da idrogeno, elio, ossigeno, azoto, carbonio ed altre sostanze. Ora, se la protostella ha abbastanza massa da poter far continuare il collasso allora ciò accadrà, facendo contrarre sempre di più il nucleo al punto che si scatenino le reazioni nucleari; contrariamente, se la massa non è sufficiente a innescare le reazioni nucleari (richiedono la bellezza di 8 milioni di gradi!) allora si forma una nana bruna, ossia un corpo celeste ibrido tra una stella e un pianeta. Tuttavia, non è considerabile nessuno dei due dal momento che è troppo poco massiccio per poter essere una stella ma anche troppo massiccia per poter essere un pianeta. Giove, ad esempio ,viene spesso definita come una stella mancata perchè se avesse avuto circa 80 volte la sua massa attuale avrebbe potuto avviare le reazioni nucleari e diventare una stella. Tornando a noi, una volta avviate le reazioni nucleari la stella è formata e raggiunge la stabilità poichè controbilancia e arresta il collasso gravitazionale con l'energia prodotta dalle reazioni nucleari. La maggior parte della vita della stella sarà stabile. Brucia idrogeno e lo converte in elio irradiando energia e calore. Cosa succede ad un certo punto? Eh, succede che l'idrogeno non è eterno e quando comincia a finire le reazioni nucleari rallentano, quindi quel perfetto equilibrio tra gravità e reazioni non c'è più e la nostra cara "stellina" comincia a collassare sotto il suo stesso campo gravitazionale. Se la stella è piccola, cioè non ha abbastanza massa da poterla far comprimere innescando nuove reazioni, allora essa andrà incontro ad una morte molto lenta sotto la stadio di nana bianca, una stella piccola e fredda. In caso contrario, a mano a mano che la stella si contrae, nel nucleo le temperature crescono in maniera vertiginosa fino ad arrivare a oltre 100 milioni di gradi e l'elio viene in carbonio. A questo punto la stella comincia a crescere di dimensioni perchè le reazioni avvengono in uno strato più esterno del nucleo e ciò causa, appunto, l'ingrandimento della stella che esce così dalla sequenza principale e diventa una gigante rossa (stella molto grande e luminosa ma relativamente "fredda"). Una volta che il nucleo è composto da carbonio la stella, se abbastanza massiccia, subirà un ulteriore collasso gravitazionale che farà aumentare nuovamente le temperature al punto di permettere la fusione del carbonio in elementi sempre più pesanti sino al ferro. Arrivati a questo punto ci sono varie direzioni che la stella può seguire

    1- Se la massa è inferiore a 0.5 volte quella solare allora, dopo il collasso gravitazionale, si avrà una nana bianca, un corpo celeste estremamente denso dove non ci sono più le reazioni nucleari e la gravità viene bilanciata dalla repulsione elettrica dovuta alla materia degenere che costituisce questa stella. Le nane bianche, quindi, sono destinate a diventare sempre più fredde e meno luminose nel corso di milioni di anni. E' bene sottolineare che anche le giganti e supergiganti rosse con massa inferiore a 8 volte quella del sole diventano nane bianche (anche se prima espulgono gli strati esterni formando le cosiddette nebulose planetarie). Infine, esiste un limite, detto limite di Chandrasekhar che afferma che le nane bianche non possono avere una massa superiore a 1.44 volte quella solare dal momento che, se così fosse, la gravità non sarebbe più in equilibrio con la materia degenere e prenderebbe il sopravvento.

    2- Se la massa è superiore a 8 volte quella solare allora si avrà una supernova una esplosione dalle proporzioni inimmaginabili che in quel momento genera la luce emessa da un intera galassia sprigionando tutti gli elementi presenti al loro interno che, successivamente, a seguito delle grandi temperature che si raggiungono possono fondersi in elementi ancora più pesanti, come l'oro, che si disperdono nelle zone circostanti. Una supernova lascia come residuo il nucleo della stella.

    2a- Se il nucleo della stella, lasciato in eredità dalla supernova, ha una massa compresa tra 1.44 e 3 masse solari si avrà una stella di neutroni (per approfondire questo argomento leggete i precedenti post).
    2b- Se il nucleo è superiore alle 3 masse solari si ottiene un buco nero (anche qui, per approfondire questo argomento leggete i precedenti post).

    Tutto questo breve preambolo serve per farti capire che la materia non è che si crea da sola ma proviene dalle stelle! Quando Alan Sorrenti cantava Figli delle stelle stava dicendo la pura verità. Noi siamo fatti di materiale cosmico! Per poter dare luogo alla vita le stelle devono morire. Per farti capire, le stelle sono come gli alberi sulla Terra i quali producono ossigeno per consentirci di vivere, solo, che su scala cosmica. Su questo argomento (formazione, evoluzione e morte delle stelle) spero che cesco ci fornisca maggior dettagli di cosa accade a livello chimico. Per finire, più una stella è massiccia e prima muore in quanto consuma più velocemente l'idrogeno. Contrariamente, meno sono massicce e più vivono. Il nostro Sole (giusto per fare un esempio concreto) è una stella media la cui vita è stimata intorno ai 10 miliardi di anni ed attualmente ne ha già vissuti 5, quindi è a metà della sua vita. Quando morirà diventerà una gigante rossa e purtroppo per il povero Mercurio e Venere sicuramente non ci sarà scampo. Cosa significa? Significa che verranno letteralmente inghiottiti dal Sole! E la Terra? Il destino della Terra è incerto ma una cosa è certa: quando il Sole sarà una gigante rossa sarà molto vicino al nostro pianeta, rendendolo quindi inabitabile (temperature altissime, evaporazione degli oceani, e molto altro!) e molto simile a come è adesso Venere ma non è ancora certo che anche esso verrà "mangiato" dalla stella che per anni ha permesso la vita su questo fantastico pianeta. Attualmente ci sono delle speculazioni puramente teoriche circa la possibilità di allontanare la Terra con l'ausilio di una cometa o meteorite. Ce la farà l'Uomo a salvare il suo pianeta madre? Chissà. Chi vivrà vedrà, ammesso che tra 5 miliardi di anni l'uomo non si sia ancora estinto. Qualunque sia il suo destino io sicuramente, per fortuna, non sarò lì ad assistere e neppure i figli dei figli dei figli (devo continuare ancora?) dei miei figli. Sicuramente per chi ci si troverà non saranno bei tempi o forse l'uomo avrà già colonizzato altri pianeti rendendoli abitabili. Chissà.

    Tutto questo mucchio di informazioni soprastanti può essere riassunto con l'immagine sottostante gentilmente fornitaci dall'utente Dionysus:

    Spoiler:


    Per quanto riguarda invece l'aspetto Religioso sto sperimentando sulla mia pelle cosa significa avere una crisi spirituale. Studiando Astronomia, spesso, ci si allontana sempre di più dalla visione Religiosa e si è più fiduciosi in quella scientifica. Questo perchè la Scienza a differenza della Religione fornisce anche delle spiegazioni! La Scienza non si limita a dirti "è così perchè sì" ma fornisce anche delle spiegazioni teoriche e dimostrative, a differenza della Religione che si limita a parlare ma senza prove proponibili. Del resto, con tutto il rispetto possibile verso i credenti, non credo che un Uomo sia più propenso a credere alla Genesi piuttosto che al Big Bang. Sono più spinto a credere che il cosmo abbia avuto inizio da un uovo cosmico piuttosto che da un essere altamente complesso e dotato di superpoteri che in sette giorni ha creato tutto quello che vediamo e che non vediamo. Il fatto che si attribusca la spiegazione di eventi a noi ignoti e che non riusciamo a spiegarci non giustifica e non significa che questi siano dovuti ad entità superiori all'Uomo stesso. Infine, come ho già detto in un post su un altra discussione, le Religioni hanno origini antichissime, in tempi in cui le primitive tecnologie umane non permettevano di avere soddisfacenti risposte o quantomeno teorie alle domande che lo torturano da sempre e sono nate le varie Religioni! Questa è la mia personale visione. Del resto, se così non fosse potremmo ancora credere che se piove è perchè abbiamo fatto arrabbiare il Dio della pioggia! Ihihi.
    Ultima modifica di Crotan; 21-04-14 alle 19:28


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  11. #50
    Androidiano VIP L'avatar di miseusegau


    Registrato dal
    Jul 2013
    Messaggi
    1,706

    Ringraziamenti
    370
    Ringraziato 1,887 volte in 796 Posts
    Predefinito

    Grandissimo thread fratello..

Pagina 5 di 22 primaprima ... 3456715 ... ultimoultimo
Ultima pagina

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy