CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Pal87 con ben 4 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: gianpassa con ben 17 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: gianpassa con ben 72 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

NEWS DAL BLOG:
Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
Discussione:

Lotta al COVID-19: chiunque può contribuire

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Senior Droid


    Registrato dal
    Apr 2014
    Località
    Parma
    Messaggi
    320

    Ringraziamenti
    878
    Ringraziato 89 volte in 70 Posts
    Predefinito

    Lotta al COVID-19: chiunque può contribuire

    Ciao a tutti
    Inutile rimarcare anche qui quello che ormai sappiamo tutti del tragico periodo che stiamo vivendo
    Volevo solo fare due parole sul calcolo distribuito, per chi non ne ha mai sentito parlare.

    Cos'è?
    Per risolvere problemi computazionali complessi occorre parecchia potenza di calcolo. Non sempre i centri di ricerca hanno a disposizione un supercomputer, ed allora qualcuno, anni fa, ha pensato di utilizzare più computer dove ognuno dei quali svolge una parte dei calcoli necessari per arrivare al risultato. Questo, in parole povere è il calcolo distribuito. Quando il numero di computer coinvolti nel progetto è piuttosto grande, la potenza di calcolo a disposizione è enorme, persino maggiore del più potente supercomputer disponibile.

    Cosa c'entra col COVID-19?
    La prestigiosa università di Stanford ha avviato, diversi anni fa, il progetto di calcolo distribuito Folding@home, che si occupa di trovare cure per diverse gravi malattie, p.es. cancro, Alzheimer, Parkinson, ecc. E recentemente anche per cercare una cura al COVID-19.

    E tutta questa pappardella per cosa?
    Perché ognuno può contribuire donando un po' di potenza di calcolo del proprio PC a favore del progetto Folding@home installando il client (disponibile per Windows, Linux e Mac) e lasciarlo girare; si può impostare su tre livelli di potenza occupata (bassa, media e alta), ed anche se dev'essere in funzione sempre o solo quando il PC non è utilizzato. Non occorre registrarsi anche se è possibile farlo (io non l'ho fatto).
    Link home del sito https://foldingathome.org/
    Cliccando su START FOLDING si arriva alla pagina per scaricare il client
    Nota: lasciare la scelta del gruppo su Any disease, la priorità va al COVID-19 (non hanno ancora modificato il client aggiungendo la dicitura dedicata)

    Personalmente appena ho saputo di questa possibilità ho aderito subito, e spero che altri facciano lo stesso perché più siamo e maggiori sono le possibilità di trovare una cura per questo maledetto COVID-19 in tempi brevi
    Smartphone personali: Nokia 6630, Nokia 5800, Huawei P6, Wiko Fever, Asus ZenFone Max Plus M1, Motorola Moto G6 Plus
    Smartphone aziendali: Blackberry Curve, Blackberry 9862, iPhone6, iPhone7

  2. I seguenti 2 Utenti hanno ringraziato Cesco67 per il post:

    autop (22-03-20),Gege98 (22-03-20)

  3.  
  4. #2
    Moderatore Junior L'avatar di frank92samsung


    Registrato dal
    Dec 2014
    Messaggi
    4,633

    Ringraziamenti
    295
    Ringraziato 748 volte in 670 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Cesco67 Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti
    Inutile rimarcare anche qui quello che ormai sappiamo tutti del tragico periodo che stiamo vivendo
    Volevo solo fare due parole sul calcolo distribuito, per chi non ne ha mai sentito parlare.

    Cos'è?
    Per risolvere problemi computazionali complessi occorre parecchia potenza di calcolo. Non sempre i centri di ricerca hanno a disposizione un supercomputer, ed allora qualcuno, anni fa, ha pensato di utilizzare più computer dove ognuno dei quali svolge una parte dei calcoli necessari per arrivare al risultato. Questo, in parole povere è il calcolo distribuito. Quando il numero di computer coinvolti nel progetto è piuttosto grande, la potenza di calcolo a disposizione è enorme, persino maggiore del più potente supercomputer disponibile.

    Cosa c'entra col COVID-19?
    La prestigiosa università di Stanford ha avviato, diversi anni fa, il progetto di calcolo distribuito Folding@home, che si occupa di trovare cure per diverse gravi malattie, p.es. cancro, Alzheimer, Parkinson, ecc. E recentemente anche per cercare una cura al COVID-19.

    E tutta questa pappardella per cosa?
    Perché ognuno può contribuire donando un po' di potenza di calcolo del proprio PC a favore del progetto Folding@home installando il client (disponibile per Windows, Linux e Mac) e lasciarlo girare; si può impostare su tre livelli di potenza occupata (bassa, media e alta), ed anche se dev'essere in funzione sempre o solo quando il PC non è utilizzato. Non occorre registrarsi anche se è possibile farlo (io non l'ho fatto).
    Link home del sito https://foldingathome.org/
    Cliccando su START FOLDING si arriva alla pagina per scaricare il client
    Nota: lasciare la scelta del gruppo su Any disease, la priorità va al COVID-19 (non hanno ancora modificato il client aggiungendo la dicitura dedicata)

    Personalmente appena ho saputo di questa possibilità ho aderito subito, e spero che altri facciano lo stesso perché più siamo e maggiori sono le possibilità di trovare una cura per questo maledetto COVID-19 in tempi brevi
    Io ho usato ( e continuo ad usare) da anni Folding Home... Dai tempi della sua inclusione nel sistema playstation 3 di Sony, che offriva una capacità computazionale degna di nota... Purtroppo non è più disponibile su console, ma presto sempre volentieri qualche ciclo di CPU per la ricerca di cure... Anche perché ho avuto a che fare con una parente malata di Alzheimer e credetemi, è un vero dramma... Speriamo che ora si possa trovare una soluzione a questa disgrazia del Covid-19.

    Inviato dal mio BLA-L29 utilizzando Tapatalk

  5. Il seguente Utente ha ringraziato frank92samsung per il post:

    Cesco67 (22-03-20)

  6. #3
    Senior Droid


    Registrato dal
    Apr 2014
    Località
    Parma
    Messaggi
    320

    Ringraziamenti
    878
    Ringraziato 89 volte in 70 Posts
    Predefinito

    Un paio di link che spiegano meglio di come ho fatto io il calcolo distribuirlo con riferimento a folding@home e COVID-19
    https://www.dday.it/redazione/34651/...lo-distribuito
    https://www.tomshw.it/hardware/la-po...supercomputer/
    Smartphone personali: Nokia 6630, Nokia 5800, Huawei P6, Wiko Fever, Asus ZenFone Max Plus M1, Motorola Moto G6 Plus
    Smartphone aziendali: Blackberry Curve, Blackberry 9862, iPhone6, iPhone7

  7. Il seguente Utente ha ringraziato Cesco67 per il post:

    frank92samsung (27-03-20)

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy